29 modi per rendere più veloce il tuo sito (seconda parte)

Nella prima parte di questo servizio abbiamo visto com’è importante rendere più fluida la navigazione all’interno di un sito internet, e quali siano alcuni degli strumenti per farlo. Proseguiamo, dunque, con la seconda parte dei suggerimenti di Dynamick:

  • 11. Cerca su Google “deferred javascript”: si tratta di una tecnica per posticipare il caricamento di uno script e caricarlo solamente al momento del bisogno. Questa tecnica si chiama anche Lazy load. Questo aiuta a velocizzare la visualizzazione del tuo sito.
  • 12. Utilizza Flash solo quando necessario, in quanto è molto pesante.
  • 13. Imposta la compressione GZIP sul tuo server web (ma assicurati che riesca a reggere il carico, l’operazione è abbastanza pesante).

  • 14. Riduci tutto: HTML, Javascript e CSS. Ricordati, però, di salvare una copia originale per l’editing. Non utilizzare una soluzione “al volo”, perchè questo aumenterebbe soltanto il sovraccarico del server, rischiando il crashing a volumi di traffico molto elevati.
  • 15. Riduci anche i reindirizzamenti. Quando si dice che “I reindirizzamenti 301 sono buoni per la SEO”, questo non significa che “Cinque reindirizzamenti 301 sono meglio di uno”: quindi, non utilizzare reindirizzamenti 301 se non è necessario. Cerca, invece, di risolvere i problemi prima di un eventuale reindirizzamento.
  • 16. Risolvi i problemi di canonizzazione: ‘Risolvi’ non significa Usa ovunque ‘rel = canonical’, ma significa invece assicurarsi che ogni pagina del tuo sito abbia un solo indirizzo. In questo modo, potrai migliorare le prestazioni della tua cache, ridurre l’uso della memoria e accelerare gli accessi.
  • 17. Investi in un buon hosting. I risultati dicono che alcuni pacchetti di hosting condiviso (più siti per server) rendono grandi prestazioni. Ricorda che, però, per un’installazione più veloce possibile, avrai bisogno di uno o più server dedicati.

  • 18. Imposta la cache del tuo server. Se stai usando WordPress, utilizza un plugin come W3 Total Cache o wp super cache (quello usato in questo momento su dynamick)

  • 19. Mantieni coerenza nel linguaggio di programmazione (PHP, ASP o altro). Alcune pagine, però (ad esempio ‘Chi siamo’ e ‘Privacy’), cambiano talmente di rado che è consigliabile renderle statiche: in questo modo, si eliminano una serie di chiamate al CPU del server, guadagnando in velocità di prestazioni.
  • 20. Se lavori in ambiente .NET, comprimi la variabile ViewState, che occupa molto spazio nel codice. Oppure, sarebbe ancora meglio non farne uso, fino all’eventuale momento del bisogno.

Molto presto, gli ultimi suggerimenti per velocizzare il tuo sito! Resta connesso su Dynamick!

2 commenti

  • Ciao, ho scoperto di recente questo sito e lo trovo bello ed utile. Siccome vorrei anch’io dilettarmi a costrire siti, vorrei chiederti, in riferimento al tuo punto 17, che host sono da preferire. Grazie

    • Potresti cominciare con TopHost che è molto economico, poi col tempo passare ad aruba che ha prestazioni più umane ;-)

Unisciti alla discussione

Potresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.