Eolo di NGI: finalmente la connessione ADSL senza fili

wireless adsl - hiperlan


E’ operativa da alcuni giorni la nuova offerta di connettività senza fili di NGI, ISP per gamer, utenza affari e utenti esigenti.
L’offerta si chiama EOLO ed è basata sul protocollo Hiperlan2 che opera su frequenze libere: non necessita quindi di gare, concessioni statali e amenità simili. Il vantaggio di Hiperlan2 rispetto a WiMax è quindi elevato sotto molti aspetti. La flessibilità per quanto riguarda l’espansione della copertura è alta e i costi, non dovendo pagare concessioni statali sono contenuti.
Non è tutto oro quello che luccica e lo svantaggio è che per essere coperti ci deve essere visibilità ottica: non ci devono essere quindi ostacoli di nessun genere tra di voi (balcone o tetto) e l’antenna alla quale connettersi. Gli alberi fitti non vanno bene, chiaramente non vanno bene palazzi ne tanto meno colline! Nelle zone montane non è impossibile "vedere" un antenna posizionata sul versante opposto di una vallata ma in città ci possono essere discreti problemi.
Vista da sotto della BTS EOLO-NGI sul Monte Orsa

I progetti per il futuro sono orientati a ridurre parzialmente questo tipo di inconveniente: lo segnala l’Amministratore Delegato di NGI Luca Spada in questa risposta (Skyluke è il suo nickname) sul forum.
Non aspettatevi costi stracciati: si tratta pur sempre di NGI, un ISP notoriamente professionale e quindi con costi importanti. Per chi già conosce questo ISP, sul fronte prezzi, noterà una sorpresa: è vero che EOLO non è regalato ma i prezzi sono interessanti se comparati con quelli di connessioni di elevata qualità!

La copertura è inizialmente partita nella zona di Varese, entro Febbraio dichiarano che partiranno anche altre due antenne (BTS): quella sul tetto della sede di Settimo Milanese e un altra vicino a Novara. Sono abbastanza attivi sotto questo punto di vista e le zone di copertura spuntano come funghi! Se non siete nel nord Italia zona Lombardia pare che l’attesa sia più lunga.
Il segnale principale parte dalla loro sede che è il luogo meglio connesso ad internet d’Italia e si dirama verso le BTS quindi mi aspetto una copertura che, almeno inizialmente, si espanda a partire proprio da Settimo Milanese: i costi per portare il segnale via radio sono inferiori a quelli che sosterrebbe per cablare in fibra ottica una BTS molto lontana dalla sede.
La qualità di queste linee è ottima sotto molti punti di vista. Sono interamente con infrastrutture proprietarie e quindi non passano su rete Telecom Italia (particolare non da poco che, oltre a garantire un controllo puntuale e preciso sulla qualità, permette una flessibilità non indifferente), i tempi di risposta (Latenza) sono ottimi, la banda garantita è elevata e questo la dice lunga sulla gran quantità di banda disponibile.

Dai riscontri di chi già utilizza questo tipo di linee viene la conferma di quanto vi ho segnalato: anche con stress test "cattivelli" continuati nel tempo non hanno riscontrato perdite di pacchetti (errori di trasmissione) e la banda non ha mai fatto una piega.
Un ultima considerazione importante: con questo tipo di linea è possibile staccarsi completamente da Telecom Italia affidandosi ad un gestore di telefonia VoIP mantenendo anche il proprio numero telefonico. NGI offre questa possibilità ma anche altri lo fanno.

0
0

0
0
0

22 thoughts on “Eolo di NGI: finalmente la connessione ADSL senza fili

  1. ciao vorrei sapere se in sicilia cè linea …cioè vorrei togliere la pennina wind xke in appartamento nn prende niente…e mettere un adsl mobile ke magair posso pure portarla in campagna nel periodo estivo…esiste????grazie attendo la sua risposta.cordiali saluti

  2. avrei intenzione di allacciarmi con eolo ma sono molto tentennante,
    adesso viaggio con alice e la linea (purtroppo ho solo la 640k/bit al mio paese non arriva altra velocità) funziona comunque molto bene,se c’è qualcuno che abita in provincia di Mantova e può darmi qualche informazione sul buon funzionamento lo ringrazio .
    per favore mi mandi un messaggio via e-mail magari con un recapito telefonico che poi lo contatto.
    grazie Stefano

  3. da pochi giorni nel mio comune e’ sbarcato navini con sistemi di connessione indoor , offrendo la connessione tramite un modem usb a forma di conigli0 , quello che mi chiedo avro’ un buon segnale visto che il ponte navini dista circa 5 chilometri dalla mia locvazione avendo questo modem in casa ? grazie

  4. Ci sono diversi ISP che offrono connessione senza fili in molte zone.
    Ogni caso è da valutare singolarmente perché a seconda della tecnologia utilizzata e del backbone che c’è alle spalle la qualità del prodotto finale fornito varia e di molto!
    Il massimo attualmente disponibile è simile a quello che propone NGI ma alimentando ogni singola antenna con un collegamento in fibra ottica (la BTS di Settimo Milanese è l’unica connessa in fibra credo).
    Si può anche arrivare ad utilizzare WiFi al posto di Hiperlan2 e alimentare le antenne sempre con ponti radio WiFi fino ad arrivare ad una semplice ADSL: in questo caso limite (che penso che nessuno proporrà mai… spero) si ha la peggior qualità.
    Quindi 35€ possono essere un prezzo economico (nel caso di masssima qualità, banda garantita e di linea simmetrica: 1mbit in download e 1mbit in upload) ma anche un esagerazione nel caso di soluzione a bassa qualità.

  5. Io sono di Olevano sul Tusciano, in provincia di Salerno. Intervengo per dire che la Hal Service ha cablato il WiFi anche il territorio del mio paese.

    La connessione funziona molto bene, anche se i prezzi (35€ iva e affitto antenna inclusi per la 1MB) non sono proprio competitivi al massimo.

  6. @mirko attualmente no e non so dirti se e quando attiveranno da te però puoi controllare ogni tanto la sezione “copertura” http://www.ngi.it/eolo/copertura.asp e magari dare un occhiata al forum specifico su eolo http://gaming.ngi.it/forum/forumdisplay.php?f=568
    La copertura per ora sembra in espansione soprattutto nella zona del varesotto e, a sprazzi, altrove (Milano Ovest e novarese).
    L’altra cosa che puoi fare è compialare il form “voglio essere coperto” http://www.ngi.it/eolo/voglio_copertura.asp che non è vincolante ne per te ne per NGI ma serve a NGI per capire che interesse c’è e a te per essere avvistato quando arriveranno a coprire la tua zona.

  7. il famoso ultimo miglio…..quello che mi fa impazzire dopo che nella casa nuova ho installato tutto Voip con linea NGI ma ho problemi incredibili…. visto che sono in Piemonte, mi dite se questa WiC funzia anche in Val di Susa (Avigliana nello specifico)?
    Grazie

  8. Ti ringrazio per il consiglio Alberto.
    Effettivamente sto già utilizzando un palmare HP in modalità GSM + VoIP (VoIP ovviamente dove ho copertura WiC)su cui ho installato per fare delle prove Skype.
    Funziona tutto ottimamente.

  9. Guarda che se usi un normale apparato in standard SIP con NAT TRAVERSAL e magari attivando lo STUN server puoi utilizzare la maggior parte dei provider VoIP esistenti senza aspettare un offerta specifica del tuo ISP.
    Se amila mobilità esistono ottimi telefoni WiFi SIP che ti permetterebbero di avere un numero di telefono fisso in mobilità con tariffe ottime!

  10. Troppo gentilre Alberto…..comunque come hai detto, il vantaggio del ripetere il segnale anche in modalità Hot Spot è utile perchè con la mia utenza WiC riesco a navigare in tutti i Comuni coperti da questo tipo di segnale sia all’interno della regione Piemonte sia nelle altre regioni in cui è presente.
    Tra poco sarà disponibile anche l’offerta VoIp…non vedo l’ora di provare la forza che si può avere utilizzando la distribuzione WiC ad Hot Spot + VoIP.
    Per mia diretto utilizzo posso dirti che la distribuzione Wi-Fi non mi ha mai dato problemi….anzi in molti casi lascia a bocca aperta perchè riesce ad arrivare dove proprio non ti immagini.

  11. Non c’è nulla di cui scusarsi!
    Anzi, la tua segnalazione mi è tornata utile.
    Wicadsl fornisce una soluzione mista: ponti radio Hiperlan e terminazioni finali con normali HotSpot WiFi. Da qui arriva la nomadicità della quale parli. NGI non la offre dato che termina la rete direttamente in Hiperlan nella casa del cliente: una scelta di qualità ma che limita alll’utilizzo “fisso”. Tra un po’, come ho scritto, hanno in programma di ampliare la copertura ma sempre (credo) in Hiperlan quindi niente antenne WiFi ma sempre antenne Hiperlan con maggior flessibilità rispetto ad alberi e piccoli ostacoli.

  12. Condivido pienamente Alberto con quello che dici.
    Il fatto che sistemi Wireless inizino a far breccia nell’offerta al Cliente è a mio giudizio ottimo per tre ragioni:
    1) Maggiore offerta = maggiore libertà e minori costi
    2) Libertà da Telecom nell’ultimo Miglio
    3) L’unica soluzione che permette di navigare alla stessa velocità dell’ADSL cablata, a prezzi popolari e con funzionalità nomadica è il Wireless….nulla a che vedere con le connessioni GPRS!

    Queste sono ovviamente mie riflessioni personali….mi scuso anticipatamente per la presunzione nella valutazione.

  13. Non conoscevo la realtà che hai citato ma, il fatto che la tecnologia Hiperlan sia esistente da tempo, è noto.
    Non ci sono forti standardizzazioni e questo è un freno al suo sviluppo ma non è un problema per chi fornisce l’intera apparecchiatura al proprio cliente.
    Il vero freno a tutte le soluzioni senza fili è il “disturbo” che da a chi possiede le reti cablate e in particolare l’ultimo miglio: tanto per non fare nomi parlo di Telecom Italia ;)

  14. Tutta l’architettura di rete Wireless che Eolo sta mettendo in piedi da poco tempo esiste già da più di un anno ed è stata implementata da una società Hal Service che commercializza la connessione Wireless con nome WiC (Wireless Internet Connection) http://www.wicadsl.it
    Io sono Cliente WiC e posso assicurare che è un prodotto ottimo. So anche per certo che WiC sta già coprendo, oltre molte zone del Piemonte, anche moltre altre zone d’Italia.
    Da Utente Wireless posso dire che il servizio funziona come una normale connessione adsl a prezzi vantaggiosi e competitivi.
    Il vantaggio del Wireless sono l’aspetto di nomadicità che invece non si può avere con le normali connessioni e il fatto che si può navigare benissimo anche senza abbonamento Telecom.

  15. Pingback: Blogbonzo
  16. Pingback: Tecnologia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.