Risultati della ricerca su ‘done’

Presentato il nuovo SoundCloud

soundcloud

Tempo di novità in casa SoundCloud, è da poco online la nuova versione del social network di condivisione musicale. L’annuncio era stato fatto da circa una settimana ed ecco online una nuova veste rivoluzionata nel layout e nella grafica, ma sempre al passo coi tempi visto l’utilizzo di caratteristiche proprie di HTML5 e CSS3. Continua…

Week In App #2: le migliori App della settimana

Week-in-App2.png

foto Week In App #1: le migliori App della settimana

Eccoci arrivati alla fine di un’altra settimana, e puntuale la nostra nuovissima rubrica che raccoglie tutte le migliori applicazioni per iOS che abbiamo scaricato e provato per voi.

Non dimenticate di seguirci su Kinetik per scoprire anche i piccoli consigli che dispensiamo ogni giorno riguardo all’impenso mondo degli iDevice.

[button color="Green" href="http://www.google.com" title="Week In App #2: le migliori App della settimana"]Fai una ricerca con Google[/button]

Lire (1,59€)

La prima applicazione che presentiamo questa settimana fa parte della categoria dei news reader, con delle peculiarità che lo rendono funzionale anche per attività di ricerca, da sempre un po’ ostiche nel mondo mobile.

Iniziamo col dire che all’interno dell’applicazione troviamo diversi strumenti:

  • Wikipedia
  • Google
  • Browser
  • Ebook: la funzione sicuramente più interessante dell’app che permette di salvare qualsiasi notizia al suo interno o ricerca in formato epub che può essere esportato tramite iBooks e iTunes o altre applicazioni come Dropbox. Una soluzione davvero ottimale per mantenere una lettura offline davvero ordinata, soprattuto per chi ha molte fonti.
  • Read it Later

Queste cinque funzioni sono accompagnate da un’homepage in cui vengono mostrati i principali siti di news come Il New York Times o Engadged per rimanere in tema tecnologia.

E’ anche possibile inserire manualmente i feed che vogliamo includere all’interno dell’applicazione, ed è supporta la sincronizzazione con Google Reader, necessità vista la mole di utenti che la piattaforma di Big G soddisfa.

L’applicazione ha un’opzione premium che permette di scaricare molti più articoli (50 anzi che 10) per ogni feed che inserite al suo interno. L’acquisto di questa versione non è molto economico, 3,99€ ottenibile tramite In App Puchase.

2012 10 11 23 46 372012 10 11 23 46 222012 10 11 23 46 43

Scarica Lire

Tyype (gratis)

Per chi scrive spesso su iPhone o iPad sa come è frustrante non avere a disposione degli strumenti versatili per il copia in colla e soprattuto per la selezione. Un Tweak per cydia, Swipe Selection è sicuramente una soluzione efficace, ma per chi non vuole o semplicemente non può passare dal Jailbreak Tyype è una comoda soluzione che semplifica la scrittura su gli iDevice.

L’applicazione ha delle funzionalità speciali come il tasto di selezione, che se tenuto premuto permetterà di evidenziare il testo semplicemente con una gesture orizzontale, inoltre nell’app il Pinch-Zoom permette di grandire a piacimento la grandezza del font per poter leggere meglio. L’app espone infine i tre bottoni copia, taglia e incolla che così diventano facilmente maneggiabili.

Tra le funzionalità secondarie troviamo diversi tipi di esportazione dei documenti salvati in txt, via dropbox o anche tweetandone il contenuto. La versione per iPad non è gratuita ma ha un costo di 2,39€ mentre la versione free per iPhone ha delle pubblicità che possono essere rimosse acquistando la versione PRO tramite In-App-Purchase.

2012 10 11 23 45 132012 10 11 23 44 43

Scarica Tyype

QuickSearch PDF Reader (gratis)

Sempre rimanendo in ambito di produttività quest’applicazione è sicuramente utile per chi maneggia molti documenti digitali che devono essere selezionati rapidamente ed a proposito quando siamo alla ricerca di qualche contenuto. L’app analizza i file PDF al suo interno tramite un processo in background e ne indicizza il testo consentendo una ricerca all’interno di molti file.

NewImage

L’app è un ottimo lettore PDF in generale e  riporta tutte le funzionalità che si addicono ad uno strumento nel suo genere, e poi è gratis!

NewImageNewImage

Scarica QuickSearch PDF

TweetGlass for Twitter (0,79€)

Precedentemente conosciuto come Quip, questo client per Twitter esclusivamente per iPad è economico ed Conversation-Oriented, cioè organizzerà la vostra Timeline per enfatizzare le discussioni che nascono su Twitter  e rendere più comprensibile il dialogo.

NewImage

Oltre ad una grafica veramente accattivante, questo client si dimostra assolutamente adatto ad un utilizzo parallelo all’attività desktop, io per esempio lo utilizzo moltissimo sulla mia Hoverbar, grazie alla funzionalità Autorefresh che permette di far evolvere naturalmente la timeline senza dover dedicarmi esclusivamente alla navigazione su iPad.

TweetGlass supporta il multi account, diversi servizi per il Read it Later, pagine dedicate per i Retweet che mostrano i tweet più diffusi e per le immagini caricate su twitpic.

NewImageNewImage
Scarica TweetGlass

Poster (2,99€)

L’ultima applicazione che vi presentiamo oggi è un client per WordPress davvero interessante. Ha una grafica minimale che si addice molto alla creazione di blog personali o a piccoli ritocchi. Sicuramente è un’applicazione più adatta all’utlizzo da iPad ma che si comporta bene anche da iPhone.

Mzl bwpqsklj 480x480 75

Tra le funzioni più importanti forniti da questo tool abbiamo:

  • Supporto blog self hosted e via WordPress.com
  • Multiaccount
  • gestione delle pagine del blog
  • Supporto alla sintassi Markdown
  • Creazione automatica di post e pagine a partire dalla clipboad o da Dropbox.

Mzl rnbdbrklMzl nboauymn 480x480 75

Scarica Poster

La top 5 di questa settimana è conclusa, speriamo gradiate le applicazioni che vi abbiamo presentato e nel caso abbiate dei suggerimenti non esistate a contattarci su Twitter, Facebook o direttamente Riccardo, il curatore di questa top 5 settimanale!

Domande, segnalazioni o richieste sono bene accette anche nei commenti! Alla prossima settimana!

Impress.js per impressionare con favolose presentazioni web

impress-dynamick

Impress.js è un framework javascript per creare presentazioni favolose, utilizzando le potenzialità fornite dal CSS3.

Come usarlo? Includete nella pagina la libreria javascript impress.js, codificate le slides in puro html, e lanciate il comando

impress().init();

… e la vostra pagina web si trasformerà in una strabiliante presentazione con transizioni 3D animate. Ammetto che per pubblicare una buona presentazione occorra un po’ di dimestichezza con i valori 3D di posizionamento delle slides che vengono incluse come attributi data-x, data-y, data-z nei tag <div>.

Non c’è una pagina di documentazione ma la presentazione demo ha un codice sorgente parlante ottimamente documentato con lo scopo di spiegare tutte le funzionalità di impress.js.

Partendo dalla demo ufficiale ho creato un esempio interattivo con JsFiddle. Potete eseguirlo premendo il tasto play blu, oppure giocarci modificandone il codice. A presentazione avviata, premete il tasto [spazio] per cambiare slide.

Strut 2.0

Esistono anche IDE web per la creazione visuale di presentazioni impress. Il migliore che ho trovato è strut 2.0. E’ uno strumento davvero semplice da usare. Dapprima si creano le slides, inserendo testi, immagini o video. Poi si posizionano nello spazio le slides impostando i parametri X, Y, Z e il livello. Infine si può osservare il risultato ottenuto.

Finale Italia Spagna, europei di calcio 2012: ecco lo stadio Olimpico di Kiev

finale-italia-spagna-europei-calcio-kiev

Gli Europei di calcio 2012 in Ukraina e Polonia stanno dando grosse soddisfazioni ai tifosi di calcio italiani, visto che domenica l’Italia giocherà con la Spagna le finale per vincere il torneo europeo.

Per i tifosi che domenica 1° luglio non potranno andare allo Stadio Olimpico di Kiev, Google Street View ha pubblicato sulle sue mappe la vista a 360° del campo di gioco dello stadio e di altri 7 stadi interessati dal torneo.

Questo è il campo del NSC Olimpiyskiy (Stadio Olimpico) di Kyiv dove verrà giocata la finale Italia Spagna, con tutti i suoi splendidi dettagli:

Questo invece è il famoso stadio nazionale di Varsavia, teatro della partita inaugurale degli Europei:

Gli altri stadi che sono stati catturati da Street View sono, per l’Ucraina, il Donbass Arena a Donetsk, il Metalist Stadium a Kharkiv e l’Arena Lviv. Mentre in Polonia si possono vedere Poznan, Gdansk e Wroclaw.

Inoltre, molti degli stadi in Polonia e Ucraina, coinvolti nel torneo europeo, sono stati modellati in 3D e pubblicati su Google Earth, permettendo così agli utenti di sorvolare e atterrare negli stadi direttamente dal satellite di Google Earth. Per attivare i modelli 3D, è sufficiente spuntare la voce Edifici 3D su Google Earth o cambiare vista a Earth View su Google Maps, sorvolare i bellissimi stadi degli Europei di calcio, come Poznan.

3 Metodi Per importare le foto da iOS al Mac

NewImage.png

NewImage
Ci siamo occupati più volte di fotografia e del suo rapporto stretto con l‘iPhone 4s, dotato di una fotocamera da 8MP ed ancora più utilizzato del suo predecessore, come strumento di fotografia amatoriale. Dopo essersi imposto con Instragram e aver conquistato Flickr a suon di scatti ogni buon iPhonografer ha piacere ad archiviare le proprie fotografie sul proprio computer, così da poterle conservare, riordinare e modificare comodamente seduto a casa. Se avete un Mac questo procedimento è del tutto naturale e potete scegliere diverse strade ognuna con i suoi trucchi e le sue scorciatoie, oggi noi di Dynamick ve ne mostriamo ben 3:

iPhoto

NewImage
iPhoto è il programma che Apple mette a disposizione degli utenti Mac per la gestione a 360° dei loro scatti. E’ possibile organizzare in eventi la propria libreria fotografia. Quando collegherete il vostro iDevice al Mac aprendo iPhoto avrete la possibilità di gestire l’importazione di ogni scatto della libreria immagini. I metodi di importazione sono diversi anche all’interno della stessa applicazione, è infatti possibile sia importare le foto per selezione che trascinandole con il mouse nella cartella eventi di iPhoto.

Vorrei mostrarvi anche alcuni piccoli trucchi per l’utilizzo di iPhoto per gestire le foto scattare con iPhone o iPad:
Marsedit 31 44 2012 06 44 55

Libreria Separata per i Dispositivi

Personalmente preferisco mantenere molto ordinata la libreria centrale su iPhoto. Per questo motivo ne ho creata un’altra dedicata all’importazione degli scatti da iPhone, che è vuota di default ed è impostata come libreria principale su iPhoto, favorendone l’apertura veloce (uno dei difetti di iPhoto è infatti la pesantezza del programma con un numero elevato di foto da caricare) e una protezione dai duplicati e dalle foto non scelte per la libreria princiaple.

Per cambiare libreria o per crearne una nuova è sufficiente premete Alt mentre si avvia il programma: un popup ci chiederà quale libreria scegliere o se vogliamo crearne una nuova. Per impostare l’apertura automatica è sufficiente sapere che iPhoto aprirà automaticamente l’ultima libreria selezionata.

Smart Album Per Schreenshot

Altro piccolo trucco per la gestione delle foto ed in particolare gli screenshot che possono essere presi con il proprio iDevice, è quello di creare degli album Smart con particolari impostazioni che riprendono facilmente solo le foto a cui siamo interessati all’interno della libreria: uno strumento utilissimo soprattuto per chi fa molti screenshot di questo tipo per prendere note veloci o perché è un blogger come me.
Iphonescr
Ipadscr

Anteprima

Marsedit 31 03 2012 07 03 41
iPhoto non è l’unico strumento presente di default in OSX utile ai nostri scopi. Per chi desidera qualcosa di più leggero forse non sa che la multifunzionale applicazione Anteprima comprende proprio funzionalità di importazione da scanner e fotocaemre digitali, nonché iDevice.
Anteprima
Le funzioni offerte sono davvero minimali: dal menu archivio i vostri iDevice appariranno disponibili per l’importazione e un popup vi farà selezionare quali fotografie aggiungere all’anteprima e vi verrà quindi richiesta la cartella di destinazione. L’utilità di questo metodo sta nel poter avere facilmente molte fotografie disponibili nella sidebar di Anteprima, ulte per piccole modifiche e semplici fotomontaggi.

Image Capture & Autoimporter

Marsedit 31 58 2012 06 58 18
Infine questa funzione integrata di OS X è più interessante di quanto si possa pensare perché da qui possiamo gestire in generale le operazioni inerenti all’importazione di fotografie da iOS tramite alcune funzionalità automatiche.
Marsedit 31 48 2012 06 48 46
Possiamo impostare, alla connessione di un iDevice, l’apertura sia di iPhoto o che di Anteprima e anche altri strumenti esterni al sistema. In caso di importazione manuale, possiamo specificare anche da qui la cartella cui andranno le fotografie. Inoltre al”plicazione supporta il drag and drop delle foto funzionalità ottimale per eseguire velocemente operazioni di routine.
Importfoto
Tra le automatizzazioni di default presenti nell’app una particolarmente interessante è

Autoimporter

Autoimporter non è un’applicazione come le altre, infatti è più che altro una funzionalità integrata nel sistema che però può essere sfruttata direttamente, per specificare alcune utili impostazioni.

Per raggiungere questa applicazione, nel finder digitate Cmd+Shift+G e inserite System/Library/Image Capture/Support/Application

Aprite quindi la cartella di destinazione, in cui sono presenti due file. Durante questa operazioni scollegate eventuali fotocamere e anche smartphone o iDevice.

Avviate Autoimporter.app che non rimarrà in attesa e  dalla menubar accedete alle preferenze. Come potete notare da questa schermata si possono gestire alcune opzioni inerenti l’importazione automatica delle fotografie.
Copyless 13 48 2012 01 48 10

I 5 Migliori Servizi per il Cloud Computing su iPhone e iPad

NewImage.png

NewImage

Che il futuro dell’informatica sia tra le nuvole non ci sono dubbi. Ogni giorno ci troviamo tra le mani nuovi servizi più o meno innovativi che ci permettono di gestire al meglio le nostre attività con i computer, sincronizzando file tramite la rete e rendendoli accessibili allo studio.

Per studenti, gruppi di lavoro e nel business la semplicità dei servizi di Cloud Storage è un nuovo incentivo alla produttività. Per questo motivo ha subito raggiunto smartphone e tablet con applicazioni di qualità per sfruttare a pieno le potenzialità di ogni web service. Nella nostra introduzione all’iPad avevamo sottolineato l’importanza della rete per l’accesso alle risorse vista l’impossibilità di collegamento di periferiche USB senza passare per il Jailbreak.

Oggi noi di Dynamick vogliamo presentarvi 5 tra le migliori applicazioni per iOS che vi permetteranno di gestire pienamente questi servizi su i vostri iDevice ed in particolare il vostro iPad.

Dropbox

NewImage

Dropbox  è indubbiamente il servizio più diffuso e ben strutturato. La sua integrazione iOS passa per l’App ufficiale fino a raggiungere il sistema grazie al Jailbreak e alla nostra applicazione preferita iFile, un file manager che ci permette di utilizzare dropbox anche offline scaricando preventivamente i documenti di interesse, per chi non volesse effettuare il JB questa opzione è disponibile grazie a Goodreader ottimo strumento per la gestione.

Per chi non lo sapessi dropbox fornisce 2 GB di storage online sincronizzato tra i vostri diversi dispositivi, ultimamente anche l’interfaccia web ha subito diverse modifiche che ne hanno migliorato usabitlità ed aspetto. E’ possibile aumentare lo spazio aggiungendo nuovi amici (con cui è possibile condividere cartelle, funzione che rende dropbox un ottimo strumento di lavoro collettivo). Altri metodi per aumentare lo spazio è aggiungere la propria mail universitaria se si è studenti all’indirizzo www.dropnbox.com/edu.

Dropbox rappresenta un’ottima base di lavoro per iOS in quanto permette di organizzare i vostri documenti in cartelle, e distribuirli tramite la funzione Open In all’interno dei vostri tool preferiti per prendere nota o consultare gli eBook in pdf.

Box

NewImage

Box è un serivzio tornato alla carica recentemente su iOS ed Android fornendo agli utenti registrati ben 50GB di spazio accessibile online per foto, video e documenti di ogni genere, offerta ancora valida per Android. Le applicazioni disponibili sia per iPhone che per iPad sono un client veramente ben funzionante che permette di accedere a tutta la vostra collezione senza fatica. Box fornisce molte delle funzionalità più importanti nelle sue applicazioni, come ad esempio:

  • Cartelle condivise per collaborazioni
  • Ricerca File
  • Consultazione offline dei preferiti
  • Fullscreen
  • Commenti

Tuttavia il client di riferimento per il vostro Windows PC è fornito con la versione premium, per tanto la consultazione dei documenti in modo gratuito prevede l’upload da browser e/o da iPad. L’equivalente per Mac è in lavorazione e sarà disponibile a breve.

 

Sugarsync

NewImage

Quest’alternativa a Dropbox ha avuto un’incredibile evoluzione nell’ultimo periodo, arrivando per certi aspetti a superare la famosa applicazione. Partendo da 5 Gb di spazio online gratuito è possibile aumentarlo con la stessa tecnica ad invito di Dropbox, incrementando di 250 Mb ad ogni nuovo utente che farete iscrivere. Sugarsync è disponibile per iPad, iPhone Mac e Windows ed ha funzionalità avanzate soprattuto per quanto riguarda i file manager e i client messi a disposizione.

  • Magic Briefcase è una cartella creata automaticamente dal manager di SugarSync che viene sincronizzata su tutti i pc e i dispositivi connessi tramite tale client
  • Shared Folders: per facilitare il lavoro di gruppo su gli stessi documenti
  • Mobile Photos: per salvare facilmente online i propri scatti presi in mobilità
  • Contacts: potrete sincronizzare tramite SugarSync una rubrica tra i vostri dispositivi
  • Web Archive: una cartella sicura online dove possono essere archiviati tutti i documenti che non vogliamo scaricare sul nostro computer

A differenza di Dropbox dove è mantenuta la sincronizzazione della sola cartella associata all’applicazione, per sugarsync è possibile aggiungere dal proprio computer anche cartelle posizionate altrove senza dover ricorrere ai simlinks

I dispositivi associati vengono visualizzati così da poter facilitare la sincronizzazione e il recupero dei file, inoltre è possibile stabili cosa scaricare e in quale dispositivo da tutti i client disponibili,

Skydrive

NewImage

Skydrive non poteva mancare nel nostro elenco da quanto è sbarcata su App Store l’applicazione relativa al famoso servizio Microsoft che offre 25GB online associati ad un account Hotmail o b. Estremamente minimale nelle funzionalità i file vengono gestiti liberamente dall’utente in cartelle, tra cui una prevista è pubblica accessibili dall’esterno. L’applicazione è al momento disponibile solo per iPhone ma comunque compatibile con iPad. Sicuramente migliorabile come app è comunque un’ottima risorsa per accedere ad un gran numero di file e documenti tutti in un’unica postazione, io personalmente la uso come backup per la mia cartella università. La mancanza di un client desktop si sente soprattutto per l’upload dei file che non è immediato e richiede attenzione mentre sulle altre app di genere è un’azione svolta in background dal computer indipendentemente dalla nostra attività

iCloud

NewImage

iCloud è la risposta di Apple al grande successo di Dropbox, è ormai famoso l’aneddoto che vedeva coinvolto Steve Jobs interessato all’acquisto proprio dell’azienda che fornisce il servizio della scatola azzurra. iCloud è ancora acerbo nella sua attuale versione, permette infatti la sincronizzazione di file solo legati alla suite di iWork ed effettua backup di foto e rubrica tra i vostri dispositivi. Sono in arrivo diversi aggiornamenti con Mountain Lion che promettono di migliorarne l’utilizzo estendendone le funzionalità, per ora è possibile mantenere sicrnozziati i file tra diversi computer utilizzando una cartella presente nell’HD del vostro Mac con OSX Lion esattamente come avviene con Dropbox ma in maniera meno intuitiva, vediamo come:

NewImageNewImage

1. Attivate “documenti e Dati” dal pannello di controllo iCloud

2. Recatevi nella cartella ~/Library/ dalla vostra Home

3. identificate la cartella Mobile Documents

4. Createvi un Alias nel menu laterale per accedere velocemente ai vostri file condivisi

Tutti i documenti che posizionerete in questa cartella saranno sincronizzati tramite iCloud

iCloud fornisce 5GB di spazio gratuito online.

Conclusioni

Gli strumenti cloud sono un’ottima soluzione per i nostri dispositivi mobili, ma come potete vedere dagli esempi qui riportati, sono imprescindibili da un computer desktop, infatti questi tools aumentano le possibilità di recuperare i nostri file dalla rete ma legano ulteriormente i nostri device a strumenti più dinamici come computer fatti e finiti. Se deciderete di utilizzarli tutti avrete la bellezza di un massimo di più di 70GB di memoria completamente gratuita!

 

Phone Lenses: La Suite Completa di Photojojo

PJoriginal-3500px.png

PJoriginal 3500px

 

Qualche tempo fa qui su Dynamick vi abbiamo presentato alcuni prodotti davvero interessanti per seguire quella che comicia ad andare oltre la moda ed a diventare una vera attitudine tra i possessori di iPhone: La fotografia.

Dotato di una nuova fotocamera da 8MP l’iPhone 4S e si è da subito imposto all’interno del mondo della degli scatti con il cellulari, proprio a fianco di quel suo fratello l’iPhone 4 che aveva dato il là alla nascita di questa passione.  Sempre più evoluta e  ricca di risorse l’iPhonografia, ha aggiunto ad Instagram ed alle altre migliaia  di applicazioni disponibili nell’App Store, anche tools Hardware come quelle che andremo a vedere oggi.

Cell phone lenses b47d

Dopo aver testato i prodotti offerti da Mujjo il mio interesse nella fotografia effettuata con l’iPhone è cresciuto, ho così acquistato una suite completa di lenti per iPhone. Ben 3 che ora andremo a vedere nel dettaglio per mostrarvi cosa può diventare il vostro telefono con poco più di 40€ (spese di spedizione escluse)

SI tratta di lenti aggiuntive, che modificano l’effetto visivo della lente correggendone il fuoco.

Wide Angle/ Macro Lens

Cell phone lenses 79eb 0000001319141557

Si tratta di una doppia lente, pensata per essere portata sempre con se così da essere in grado di utilizzare l’iPhone dove serve. Semplicemente separando o unendo le due componenti otteniamo due differenti tipologie di lenti

Wide Angle Lens

Le lenti vengono vendute unite, a formare un grand’angolo adatto per prendere soggetti disposti in largo. La larghezza garantita è 0,68x. Un strumento adatto se volete ritrarre un palazzo intero o una moltitudine di persone.

Macro Lens

Questa lente è pensata per fotografie di oggetti piccoli da distanze ravvicinate. Il telefono ne giova recuperando immediatamente la messa a fuoco di immagini che altrimenti non apparirebbero nitide per troppo vicine all’obiettivo. La distanza minima garantita per il fuoco sono 10mm dal soggetto mentre al massimo potrete inquadrare nitidamente un oggetto a distanza di 23mm

Fantastic Fisheye Lens

Screen Shot 2012 02 17 at 3 12 45 PM 520x245

Abbiamo già visto delle lenti di questo tipo, anch’esse di qualità. Ci sono delle leggere differenze riguardo ai prodotti offerti da Photojojo, infatti la lente in questione appare leggermente più spessa e pesante di quella venduta da mujio. Questo fatto comporta probabilmente la scelta di un magnete più potente e più largo da applicare al proprio telefono onde evitare la caduta della lente.

L’effetto è leggermente più accentuo, questo è probabilmente un effetto dovuto alla maggiore lunghezza. Per spiegarne brevemente il funzionamento è importante sapere che più ci si allontana dal soggetto più si avrà un effetto distorto, tuttavia senza la presenza di uno zoom ottico molto potente si tende a ridurre la qualità dell’immagine.

L’angolo della lente è di 180 gradi equivalenti a 0.28x

Telephoto Lens

Cell phone lenses 95f7 0000001319140598

L’ultima lente che vi presentiamo oggi è probabilmente la più importante anche per chi non è un appassionato di fotografia ma non disdegna di qualche piccolo aiuto per trasformare definitivamente il suo iPhone nella fotocamera da viaggio preferita.

La lente in questione è un piccolo teleobiettivo 2x. Molto utile per evitare di utilizzare l’inutile zoom digitale che oltre a non dare grossi benefici al momento dello scatto risulta poi sconveniente sia per la modalità che per la qualità dell’immagine ottenuta.

Conclusioni

Cell phone lenses 7679

Le lenti sono vendute separatamente al prezzo 20$ per Telephoto e Macro mentre la Fisheye costa 25$. L’acquisto di tutto il plico vi permette di risparmiare ben 10$.

Al momento della consegna sono impacchettate singolarmente questo è un fatto positivo, sicuramente per la possibilità di regalarle, ma anche perché ogni confezione contiene oltre alle cover anteriori e posteriori di ogni lente anche 4 dischi magnetici 2 con spazio flash e 2 senza da applicare al vostro dispositivo. Questo significa averne a disposizione diversi se accidentalmente dovessero staccarsi.

Cell phone lenses f202 0000001319065329

I prodotti sono sicuramente di qualità rispetto al prezzo offerto, peccato per le spese di spedizione che al solito penalizzano l’Italia.

Photojojo offre molti altri prodotti inerenti al mondo della fotografia e dell’iPhonografia, fateci sapere se avete acquistato altri strumenti di qualità e quanto ne siete soddisfatti!

Fateci sapere dei vostri acquisti nei commenti e Pubblicateci vi vostri scatti geek sulla nostra pagina Facebook!

8 modi per sfruttare al meglio HootSuite

8

HootSuite è la piattaforma ideale per gestire l’intricato online brand management, fatto di fan page, profili social, account Twitter, Google+ e Facebook. Per iniziare, è sufficiente iscriversi, scegliere il profilo, aggiungere i profili social collegati. Tuttavia, non è così facile sfruttarlo al meglio: Dynamick ti spiega oggi otto modi per migliore l’usabilità di HootSuite.

1. Aggiornare più profili contemporaneamente

Senza dubbio la prima fra le varie funzionalità che HootSuite offre: dopo aver aggiunto tutti i profili social, clicca sulla barra in alto a sinistra, scrivi il tuo messaggio (inserendo eventualmente un allegato) e infine clicca a destra per scegliere su quale piattaforma pubblicare l’aggiornamento. Nel caso in cui il tuo profilo Facebook sia già collegato con il tuo account Twitter, evita di pubblicarlo su entrambi i social network.

2. Schedulare i messaggi

Il secondo grande pregio di HootSuite: nella barra in alto a sinistra potrai trovare un tasto che ti permette di “schedulare” i messaggi, cioè scegliere di pubblicarli in un secondo momento, programmandone l’uscita. Potrai utilizzare un calendario, un timer, spuntando una tick per chiedere di ricevere una mail quando il messaggio è stato inviato; oppure, potrai salvare il messaggio come bozza (utilizzando l’icona del floppy disk, situata in basso a destra) e pubblicarlo successivamente.

3. Creare e gestire le liste Twitter

Dopo aver aggiunto un nuovo flusso, cliccando sul tasto in alto a sinistra e poi nella sezione “Elenchi”, scegli il profilo Twitter che ti interessa: puoi inserire gli aggiornamenti di una lista già esistente, oppure raccogliere i tweet di una lista nuova, riempiendo il flusso con i suggerimenti degli account Twitter. Dopo aver creato il flusso, vai sul menu in alto a destra della colonna, clicca su “Preferenze” e digita il nome utente degli account Twitter che vuoi seguire.

4. Postare le pagine con un click

Nel menu a sinistra, vai alla sezione “Tool” e seleziona l’HootSuite Hootlet: quindi, trascinalo sulla barra del tuo browser e cliccaci sopra ogni volta che vuoi condividere una pagina sui tuoi social network.

5. Monitorare il brand

Clicca su “Aggiungi flusso” e quindi su “Parole chiave”: in questo modo, potrai creare una colonna per raccogliere tutti i messaggi o i tweet contenenti (soltanto) tre keyword da te scelte. Nello specifico, non monitorare i tweet con il nome del tuo account, in quanto questo è già presente all’interno della colonna delle citazioni.

6. Usare la Streaming Presentation View

Conferenze, eventi lezioni universitarie, congressi: tanti sono i motivi per usare La Streaming Presentation View è una finestra che si aggiorna automaticamente con i tweet che stai cercando: utilissima e davvero funzionale per conferenze, eventi live e lezioni universitarie!

Ci sono una serie di “operatori” per sfruttarla al meglio:

7. Valutare i flussi

Le colonne dedicate ai flussi di informazione si trovano facilmente nella schermata principale di HootSuite, e contengono aggiornamenti personali, citazioni, foto, messaggi diretti. Per avere sotto controllo soltanto le informazioni più utili, però, è necessario valutare attentamente i flussi che si desidera visualizzare, lasciando da parte quelli inutili. Per inserire una colonna, è sufficiente cliccare su “Aggiungi flusso” in alto a sinistra; per rimuovere una colonna, fare click sulla freccia “Elimina colonna” alla destra della singola colonna; infine, con la levetta in alto a destra è possibile regolare la larghezza delle colonne.

8. Aggiungere un Feed RSS

Nel menù a sinistra, clicca su “Publisher”, quindi su “Feed RSS” e poi su “Aggiungi nuovo Feed”: adesso, bisogna soltanto inserire tutti i dati richiesti, tra cui il Feed RSS e il profilo sul quale si desidera che vengano pubblicati gli aggiornamenti.

A presto, continua a seguirci su Dynamick!