3 Metodi Per importare le foto da iOS al Mac

NewImage
Ci siamo occupati più volte di fotografia e del suo rapporto stretto con l‘iPhone 4s, dotato di una fotocamera da 8MP ed ancora più utilizzato del suo predecessore, come strumento di fotografia amatoriale. Dopo essersi imposto con Instragram e aver conquistato Flickr a suon di scatti ogni buon iPhonografer ha piacere ad archiviare le proprie fotografie sul proprio computer, così da poterle conservare, riordinare e modificare comodamente seduto a casa. Se avete un Mac questo procedimento è del tutto naturale e potete scegliere diverse strade ognuna con i suoi trucchi e le sue scorciatoie, oggi noi di Dynamick ve ne mostriamo ben 3:

iPhoto

NewImage
iPhoto è il programma che Apple mette a disposizione degli utenti Mac per la gestione a 360° dei loro scatti. E’ possibile organizzare in eventi la propria libreria fotografia. Quando collegherete il vostro iDevice al Mac aprendo iPhoto avrete la possibilità di gestire l’importazione di ogni scatto della libreria immagini. I metodi di importazione sono diversi anche all’interno della stessa applicazione, è infatti possibile sia importare le foto per selezione che trascinandole con il mouse nella cartella eventi di iPhoto.

Vorrei mostrarvi anche alcuni piccoli trucchi per l’utilizzo di iPhoto per gestire le foto scattare con iPhone o iPad:
Marsedit 31 44 2012 06 44 55

Libreria Separata per i Dispositivi

Personalmente preferisco mantenere molto ordinata la libreria centrale su iPhoto. Per questo motivo ne ho creata un’altra dedicata all’importazione degli scatti da iPhone, che è vuota di default ed è impostata come libreria principale su iPhoto, favorendone l’apertura veloce (uno dei difetti di iPhoto è infatti la pesantezza del programma con un numero elevato di foto da caricare) e una protezione dai duplicati e dalle foto non scelte per la libreria princiaple.

Per cambiare libreria o per crearne una nuova è sufficiente premete Alt mentre si avvia il programma: un popup ci chiederà quale libreria scegliere o se vogliamo crearne una nuova. Per impostare l’apertura automatica è sufficiente sapere che iPhoto aprirà automaticamente l’ultima libreria selezionata.

Smart Album Per Schreenshot

Altro piccolo trucco per la gestione delle foto ed in particolare gli screenshot che possono essere presi con il proprio iDevice, è quello di creare degli album Smart con particolari impostazioni che riprendono facilmente solo le foto a cui siamo interessati all’interno della libreria: uno strumento utilissimo soprattuto per chi fa molti screenshot di questo tipo per prendere note veloci o perché è un blogger come me.
Iphonescr
Ipadscr

Anteprima

Marsedit 31 03 2012 07 03 41
iPhoto non è l’unico strumento presente di default in OSX utile ai nostri scopi. Per chi desidera qualcosa di più leggero forse non sa che la multifunzionale applicazione Anteprima comprende proprio funzionalità di importazione da scanner e fotocaemre digitali, nonché iDevice.
Anteprima
Le funzioni offerte sono davvero minimali: dal menu archivio i vostri iDevice appariranno disponibili per l’importazione e un popup vi farà selezionare quali fotografie aggiungere all’anteprima e vi verrà quindi richiesta la cartella di destinazione. L’utilità di questo metodo sta nel poter avere facilmente molte fotografie disponibili nella sidebar di Anteprima, ulte per piccole modifiche e semplici fotomontaggi.

Image Capture & Autoimporter

Marsedit 31 58 2012 06 58 18
Infine questa funzione integrata di OS X è più interessante di quanto si possa pensare perché da qui possiamo gestire in generale le operazioni inerenti all’importazione di fotografie da iOS tramite alcune funzionalità automatiche.
Marsedit 31 48 2012 06 48 46
Possiamo impostare, alla connessione di un iDevice, l’apertura sia di iPhoto o che di Anteprima e anche altri strumenti esterni al sistema. In caso di importazione manuale, possiamo specificare anche da qui la cartella cui andranno le fotografie. Inoltre al”plicazione supporta il drag and drop delle foto funzionalità ottimale per eseguire velocemente operazioni di routine.
Importfoto
Tra le automatizzazioni di default presenti nell’app una particolarmente interessante è

Autoimporter

Autoimporter non è un’applicazione come le altre, infatti è più che altro una funzionalità integrata nel sistema che però può essere sfruttata direttamente, per specificare alcune utili impostazioni.

Per raggiungere questa applicazione, nel finder digitate Cmd+Shift+G e inserite System/Library/Image Capture/Support/Application

Aprite quindi la cartella di destinazione, in cui sono presenti due file. Durante questa operazioni scollegate eventuali fotocamere e anche smartphone o iDevice.

Avviate Autoimporter.app che non rimarrà in attesa e  dalla menubar accedete alle preferenze. Come potete notare da questa schermata si possono gestire alcune opzioni inerenti l’importazione automatica delle fotografie.
Copyless 13 48 2012 01 48 10

Phone Lenses: La Suite Completa di Photojojo

PJoriginal 3500px

 

Qualche tempo fa qui su Dynamick vi abbiamo presentato alcuni prodotti davvero interessanti per seguire quella che comicia ad andare oltre la moda ed a diventare una vera attitudine tra i possessori di iPhone: La fotografia.

Dotato di una nuova fotocamera da 8MP l’iPhone 4S e si è da subito imposto all’interno del mondo della degli scatti con il cellulari, proprio a fianco di quel suo fratello l’iPhone 4 che aveva dato il là alla nascita di questa passione.  Sempre più evoluta e  ricca di risorse l’iPhonografia, ha aggiunto ad Instagram ed alle altre migliaia  di applicazioni disponibili nell’App Store, anche tools Hardware come quelle che andremo a vedere oggi.

Cell phone lenses b47d

Dopo aver testato i prodotti offerti da Mujjo il mio interesse nella fotografia effettuata con l’iPhone è cresciuto, ho così acquistato una suite completa di lenti per iPhone. Ben 3 che ora andremo a vedere nel dettaglio per mostrarvi cosa può diventare il vostro telefono con poco più di 40€ (spese di spedizione escluse)

SI tratta di lenti aggiuntive, che modificano l’effetto visivo della lente correggendone il fuoco.

Wide Angle/ Macro Lens

Cell phone lenses 79eb 0000001319141557

Si tratta di una doppia lente, pensata per essere portata sempre con se così da essere in grado di utilizzare l’iPhone dove serve. Semplicemente separando o unendo le due componenti otteniamo due differenti tipologie di lenti

Wide Angle Lens

Le lenti vengono vendute unite, a formare un grand’angolo adatto per prendere soggetti disposti in largo. La larghezza garantita è 0,68x. Un strumento adatto se volete ritrarre un palazzo intero o una moltitudine di persone.

Macro Lens

Questa lente è pensata per fotografie di oggetti piccoli da distanze ravvicinate. Il telefono ne giova recuperando immediatamente la messa a fuoco di immagini che altrimenti non apparirebbero nitide per troppo vicine all’obiettivo. La distanza minima garantita per il fuoco sono 10mm dal soggetto mentre al massimo potrete inquadrare nitidamente un oggetto a distanza di 23mm

Fantastic Fisheye Lens

Screen Shot 2012 02 17 at 3 12 45 PM 520x245

Abbiamo già visto delle lenti di questo tipo, anch’esse di qualità. Ci sono delle leggere differenze riguardo ai prodotti offerti da Photojojo, infatti la lente in questione appare leggermente più spessa e pesante di quella venduta da mujio. Questo fatto comporta probabilmente la scelta di un magnete più potente e più largo da applicare al proprio telefono onde evitare la caduta della lente.

L’effetto è leggermente più accentuo, questo è probabilmente un effetto dovuto alla maggiore lunghezza. Per spiegarne brevemente il funzionamento è importante sapere che più ci si allontana dal soggetto più si avrà un effetto distorto, tuttavia senza la presenza di uno zoom ottico molto potente si tende a ridurre la qualità dell’immagine.

L’angolo della lente è di 180 gradi equivalenti a 0.28x

Telephoto Lens

Cell phone lenses 95f7 0000001319140598

L’ultima lente che vi presentiamo oggi è probabilmente la più importante anche per chi non è un appassionato di fotografia ma non disdegna di qualche piccolo aiuto per trasformare definitivamente il suo iPhone nella fotocamera da viaggio preferita.

La lente in questione è un piccolo teleobiettivo 2x. Molto utile per evitare di utilizzare l’inutile zoom digitale che oltre a non dare grossi benefici al momento dello scatto risulta poi sconveniente sia per la modalità che per la qualità dell’immagine ottenuta.

Conclusioni

Cell phone lenses 7679

Le lenti sono vendute separatamente al prezzo 20$ per Telephoto e Macro mentre la Fisheye costa 25$. L’acquisto di tutto il plico vi permette di risparmiare ben 10$.

Al momento della consegna sono impacchettate singolarmente questo è un fatto positivo, sicuramente per la possibilità di regalarle, ma anche perché ogni confezione contiene oltre alle cover anteriori e posteriori di ogni lente anche 4 dischi magnetici 2 con spazio flash e 2 senza da applicare al vostro dispositivo. Questo significa averne a disposizione diversi se accidentalmente dovessero staccarsi.

Cell phone lenses f202 0000001319065329

I prodotti sono sicuramente di qualità rispetto al prezzo offerto, peccato per le spese di spedizione che al solito penalizzano l’Italia.

Photojojo offre molti altri prodotti inerenti al mondo della fotografia e dell’iPhonografia, fateci sapere se avete acquistato altri strumenti di qualità e quanto ne siete soddisfatti!

Fateci sapere dei vostri acquisti nei commenti e Pubblicateci vi vostri scatti geek sulla nostra pagina Facebook!

Tre Ottimi Prodotti Per Diventare Un iPhonographer

Mujjo fixed

Sin dalla quarta generazione l’iPhone ha tentato con successo di colmare il gap con gli altri smartphone del settore riguardo alla sua fotocamera e all’usabilità di questa. l’ultimo prodotto poi, l’iPhone 4s ha aumentato ulteriormente la qualità di questa feature raggiungendo gli 8 MegaPixel e introducendo alcune funzionalità software che rendono l’Apple Phone uno strumento molto amato dai fotografi non professionisti, tanto da conquistare la maggior parte della scena su Flickr e, come sappiamo, dando vita a movimenti come quello di Instagram.

Oltre alle molte applicazioni che permettono di gestire e migliorare le funzionalità fotogtrafiche dell’iPhone da non molto tempo sono disponibili alcuni gadgets che permettono di estendere le proprietà fisiche dell’obiettivo aggiungendo interessanti funzioni.

Oggi noi di Dynamick vi presenteremo e confronteremo i prodotto di un’azienda olandese, Mujjo,  interessanti gadgets che abbiamo provato per voi.

Fisheye Lens

NewImage NewImage

 

Uno dei primi effetti che è stato introdotto dai gadget fotografici per iPhone è “l’occhio di pesce” che prevede l’utilizzo di una lente cava per catturare scatti con effetto panoramico tondeggiante, lo stesso che si ottiene osservando il mondo tramite un bicchiere.

NewImage

Per questa funzionalità esistono moltissime lenti fruibili in rete dai prezzi più disparati, il sito web Mujjo mette a disposizioni due versioni con differenti obiettivi di vendita.

Detachable Fisheye Lens

Come si evince dal nome questa lente, il cui scopo è puramente ludico, è rimovibile praticamente all’infinito. Compatibili con quasi tutti i telefoni, l’importante è che abbiano una superficie piana intorno alla lente per consentire un buon allineamento con l’obiettivo, è composta da:

  • La lente
  • una gomma appiccicosa che permette il fissaggio
  • un laccetto di sicurezza

La gomma appiccicosa è garantita per un utilizzo continuo, potrete quindi staccarla e riattacarla quante volte vorrete, l’importante è mantenerla coperta con l’apposito supporto per evitare che si rovini all’aria. Questa è una soluzione intelligente che vi permetterà un pratico montaggio quando vorrete aggiungere l’effetto.

NewImage

Come potete vedere l’effetto che si ottiene è simpatico e interessanti sopratuttto se amanti delle fotografie avete questo hobby e non volete fare una spesa folle, infatti la Detachable Fisheye Lens costa poco meno di 10€, circa un terzo delle lenti che vengono vendute online. Questo, come vedremo anche di seguito, si riflette sulla qualità della lente, rimane tuttavia un ottimo prodotto.

 

IMG 1761IMG 1767

Come suggerito anche dal sito ufficiale di Mujjo si può applicare anche al vostro iMac o alla webcam del vostro computer per ottenere anche a casa tale effetto bolla.

Fisheye PRO Lens

NewImage

 

Questa lente come la sopracitata offre la possibilità di introdurre l’effetto bolla per il nostro iPhone o qualsiasi smartphone possediamo con una superficie piana attorno alla fotocamera (ad esempio sono esclusi gli iPhone 3G e 3GS)

La qualità della lente è notevolmente superiore alla versione standard e su ottengono effetti nitidi anche da ad una distanza maggiore grazie al largo obiettivo.

Anche in questo caso vengono forniti diversi accessori:

  • La lente
  • Un coperchio posteriore magnetico ed uno frontale in gomma
  • due anelli magnetici adesivi da applicare al telefono come vedremo ora.

Per quanto riguarda i telefonini con la scocca in metallo ovviamente il problema del posizionamento della lente non si pone, risulta infatti immeditato l’utilizzo. L’iPhone invece, con il suo case in vetro deve essere preparato con un anello magnetico in dotazione (ve ne vengono consegnati due uno con lo spazio per il flash e l’altro senza a seconda del vostro modello di telfono)

NewImageNewImage

L’adesione richiede qualche secondo tuttavia dovete affare una buona pressione affinché non si stacchi. L’adesivo è apposito e non danneggia il telefono può essere rimosso quando si vuole. La mia idea è stata incollarlo ad una cover così che potrò in futuro decidere di rinunciare a tale gadget senza doverlo fare per sempre.

Il costo della Pro Lens è di circa 30€.

Anche in questo caso vi proponiamo un paio di scatti che possano darvi un’idea dell’effetto e della qualità.

IMG 1752IMG 1751

 

Mujjo Touchscreen Gloves

NewImageNewImage

Infine voglio presentarvi un ultimo strumento messo a dispozione dall’azienda online al prezzo di circa 25€. Un gadget molto di moda ultimamente e utile anche a chi non fa il fotografo ovvero guanti utilizzabili con touch screen capacitivi.

Il funzionamento prevede l’inserimento di alcune fibre argentate che promuovono la capacità conduttiva delle dita consentendo l’utilizzo del touchscreen

NewImage

Personalmente da quando ho acquistato un pennino capacitivo ho sempre portato con me quello per utilizzare il telefono con i guanti, ma per il costo che hanno bisogna dire che effettivamente è una soluzione semplice e migliore. Ormai natale è passato tuttavia rappresentano ancora un ottimo regalo invernale.

Pinterest: l’ultimo fenomeno dei social network, per seguire chi ha gusto

Pinterest

Qui su Dynamick abbiamo parlato diverse volte di come la condivisione sia il motore di internet e della blogosfera. Abbiamo anche sottolineato come coloro che vogliono sfruttarne le potenzialità per il proprio lavoro, debbano necessariamente tenere in considerazione l’idea di sviluppare un flusso di condivisione costante e coerente con i propri contenuti.

Non solo gli articoli scritti da noi in prima persona, ma anche ciò che noi scegliamo di leggere è una chiara espressione del nostro pensiero. Condividere è un’espressione del nostro assenso ad un concetto o della riconosciuta utilità di un post.

Nello specifico abbiamo trattato strumenti come Ping.fm, che permettono di gestire da un’unica postazione tutti i nostri canali di condivisione.

Un altro esempio evidente e coerente con quanto vi presenteremo oggi è Instagram, applicazione che è stata adottata anche da fotografi professionisti come strumento di autopromozione e contatto diretto con potenziali clienti.

Ancora sul tema della Web Curation riferita però alle immagini, oggi vi presentiamo un ottimo servizio che vi permetterà di organizzare e raccogliere i contenuti multimediali sul web per una condivisione immediata e completa. Stiamo parlando di Pinterst

Cos’è Pinterest

E’ social network, o meglio un social bookmarking, una bacheca virtuale (pinboard + interest = pin-terest) dove si possono attaccare con gli spilli (pins) tutte le cose più belle che troviamo in giro per la rete.

Assomiglia a Delicious, che personalmente uso tantissimo, ma invece di salvare gli indirizzi dei siti che ci interessano (bookmark), su Pinterest appuntiamo le fotografie.

Come funziona Pinterest

Pinterest com screen capture 2011 11 27 15 57 56

L’home page di Pinterest organizza i contenuti al suo interno in un mosaico di immagini, divisi per categorie. Anche in questo caso come in altri sul web, la qualità del servizio è data dalla dedizione dei suoi utenti, punto di forza del web sociale.

Il servizio mette a disposizione un Profilo collegato alle più importanti identità che possiamo tenere online come Facebook, Twitter e il nostro sito web; del profilo è automaticamente è fornito un indirizzo RSS così da poter essere seguiti anche al di fuori del servizio o per una più semplice integrazioni con strumenti esterni.

Direttamente collegata alla questione della Web Curation è la funzione Board, che permete di organizzare in liste condivisibili su Facebook le immagini che processiamo attraverso il servizio. Uno strumento davvero potente che assomiglia all’idea di gestione del social bookmarking

FAQ What is a board

La funzionalità di ricerca e l’organizzazione per categorie forniscono uno strumento indispensabile a chi vede Pinterest come fonte di contenuti, per esempio mi è stato più volte d’aiuto sia per scoprire nuovi prodotti che per trovare immagini adatte da inserire nei miei articoli.

La sezione Gifts invece si preoccupa di inserire prezzi e descrizioni dettagliate dei prodotti destinati alla vendita, che gli utenti inseriscono in Pinterest collegandoli direttamente ai negozi online che li forniscono.

Infine non solo immagini vengono considerate all’interno di questo servizio, una sezione Video in cui non sono presenti categorie ma abbiamo a disposizione tutti gli altri strumenti legati a Pinterest comunque la consultazione di questo tipo di contenuto multimediale è sicuramente interessante

Schermata 2011 11 27 a 12 49 54

Per quanto riguarda la gestione delle fonti, vengono messi a disposizioni diversi strumenti. Sicuramente il metodo più semplice è l’upload dei propri scatti direttamente dal computer o da un iPhone tramite l’applicazione per iOS. Per le immagini recuperate da internet invece potremmo usufruire sia di un Bookmarklet, sia della funzione integrata chiamata Pin: è infatti possibile inserire l’url di una qualsiasi pagina web e verrà resistuito l’elenco completo delle immagini condivisibili sul servizio.

FAQ What is a Repin
FAQ Anatomy of a Pin
Il link di provenienza dell’immagine verrà visualizzato in basso a destra e sarà accessibile semplicemente cliccando su di essa.

Pinterest è quindi un servizio orientato anche a chi fa delle immagini un punto forte della pubblicizzazione del suo spazio web, o anche a quei blogger che decidono di investire molto in questa parte della composizione dei post.

Inoltre è sempre possibile inserire una descrizione, ed essendo il servizio indicizzabile dai motori di ricerca diventa ancora più importante per coloro che vogliono diffondere la propria identità online.

Mobile

Per un servizio come Pinterest l’utenza mobile ed in particolare il ricco gruppo di utenti iOS non è sicuramente da trascurare, vista l’esperienza di successo di app come Instragram, sempre legate al mondo della fotografia.

Per questo gli sviluppatori del servizio hanno messo a disposizione un’ottima applicazione per iPhone, aggiornata di recente, molto vicina ai temi di iOS 5

L’app permette di esplorare questi contenuti direttamente in mobilità, ed integrandosi con la fotocamera è molto più semplice iniziare a diffondere le proprire risorse. Inoltre alcune attività risultano più intuitive da eseguire tramite il client per iOS, come ad esempio accedere agli aggiornamenti delle persone che seguiamo, fortemente evidenziate su iPhone, meno nel sito che si concentra sulla scoperta continua di nuove fonti e contenuti

L’applicaizone non è l’unica risorsa accessibile da mobile, è disponibile anche una versione del sito ottimizzata per i dispositivi mobili da cui è possibile svolgere tutte le funzioni presenti sul sito ordinario escluso l’inserimento di nuovi contenuti. Per iPad è invece disponibile un bookmarklet dedicato che può essere aggiunto in questo modo:

  • Create un nuovo segnalibro di qualunque pagina
  • andate nella sezione segnalibri e cliccate su modifica
  • Inserite al posto del link questo codice:
    javascript:void((function(){var%20e=document.createElement(‘script’);
    e.setAttribute(‘type’,’text/javascript’);
    e.setAttribute(‘charset’,’UTF-8’);
    e.setAttribute(‘src’,’http://assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r=’+Math.random()*99999999);
    document.body.appendChild(e)})());

Tumblr lrfpca5wS11qek6n0

Social

FAQ How to Repin

Gli strumenti che Pinterest mette a disposizione degli utenti hanno una finalità specifica esattamente come avviene negli altri Social, nel tentativo di mantenere una continuità coni metodi che hanno favorito questi. Vediamo nello specifico quali sono questi strumenti.

  • Pin: ovvero il metodo diretto, utilizzato per inserire un contenuto da un sito web o dal proprio hard disk e iniziare la condivisione
  • Repin: simile al Retweet, permette di fare proprio il contenuto di un altro utente e ricordividerlo al propri follower
  • Like: Esprime la propria preferenza come accade su Facebook
  • Board: di cui abbiamo anticipato prima la funzione
  • Commenti: lo strumento più tradizionale nel web per esprimersi.

FAQ How to add a contributor board

Ad ogni utente è poi associata una bacheca assolutamente non invasiva, posta nella pagina profilo esattamente sopra alla nostra timeline. Tramite questa è quindi possibile scrivergli direttamente senza commentare un’immagine. Inoltre è previsto l’uso delle menzioni semplicemente anteponendo il simbolo @ al nomeutente.

Schermata 2011 11 27 a 13 28 07

La conformazione sociale di Pinterest rende semplice anche comprendere il funzionamento perchè non si discosta dal normale utilzzo di altri Social Network, inoltre la sua identità di servizio risulta contemporanemante indipendente da Facebook e Twitter perché esaurisce la sua funzione all’interno del servizio, ma si fa forte anche di una condivisione diretta con questi servizi attraverso tutte le forme sopracitate.

Conclusioni

Pinterest risulta un’ottima risorsa sia per la condivisione dei contenuti e fidelizzare i propri utenti sia per il recupero di questi, il flusso di notizie può essere facilmente esplorato senza dover ricorrere a ricerche specifiche, ed è più semplice e intuitivo rispetto a Flickr che mantiene ancora l’obiettivo di coinvolgere un utenza esperta.

Come abbiamo già detto il servizio è momentanemente disponibile solo su invito, ma chi fosse interessato può farne richiesta nei commenti e metteremo a disposizione uno dei nostri.

Stampare fotografie: tocca con mano i tuoi Instagram

Che Instagram sia una delle nostre applicazioni preferite non vi è dubbio, infatti questa non è la prima volta che vi raccontiamo cosa accade attorno a questa fantastica applicazione, nata per iOS, che si è trasformata pian piano in un vero e proprio fenomeno con tanto di raduni (appena finito a Londra il 22 ottobre con la mostra “My World Shared”) Continua a leggere

Instagram Client: Ottimi strumenti per godersi gli scatti anche dal vostro comptuer

Instagram Filters

Uno dei motivi per cui l’applicazione che ha riportato le foto Lo-Fi alla ribalta ha avuto così tanto successo è la sua pubblicazione “esclusiva” per iOS e più precisamente per iPhone.

Così facendo gli autori di Instagram hanno da subito consolidato un’utenza che di per se è orgogliosa del brand che sfoggia, in oltre, fornendo un servizio di qualità hanno sicuramente alimentato le attenzioni del pubblico che cercava un alternativa adatta o di raggiungere in vari modi l’applicazione del momento, magari sostituendola con delle alternative. Così facendo è esplosa come una mania che ha portato Instagram ai livelli di notorietà che conosciamo, e solo ora si parla di una versione per Android che accontenterà altre migliaia di utenti.

Come tra i dispositivi portatili anche dai device desktop l’applicazione ha goduto di notevole attenzione facendo nascere servizi web ad hoc, come vi abbiamo già spiegato qui, e applicazioni desktop. Oggi noi di Dynamick abbiamo raccolto per voi i migliori Client per Instagram, tra software e Web App

Web App

Premettendo che nessuno di questi servizi permette di caricare fotografie direttamente dal computer, sarà sempre necessario un iDevice per farlo, vediamo cosa è disponinile online per navigare tra gli scatti di Instagram

Extragram

Extragram

Questo ottimo client per Instagram si presenta come un servizio centrale da cui possiamo svolgere tutte le funzioni disponibili nell’applicazion ufficiale  e diverse altre azioni esclusive della webapp. Dopo aver effettuato l’accesso con il vostro account potrete gestire la vostra persona, accedendo ai contenuti già caricati e selezionarne di nuovi nell’apposita sezione Preferiti, che permette di immagazzinare fino a 20 scatti.

Tra le azioni basilari offerte dal Client Online troviamo:

  • navigare tra le nostre foto e quelle popolari.
  • lasciare commenti e like.
  • Gestire gli utenti che seguiamo e aggiungerne di nuovi
  • visualizzare le notifiche ricevute
  • Un servizio di condivisione che al momento integra: Facebook, Twitter, Tumblr e Flickr

Inoltre il servizio supporta differenti metodi di navigazione

  • Grid: una dispoisizione a mosaico delle fotografie presenti sul social network, ottima visione d’insieme che può essere utile quando navighiamo tra i contenuti popolari o da scoprire
  • Filmstrip: disposizione simile a quella di una pellicola cinematografica, una fotografia risulta in primo piano mentre gli altri fotogrammi sono disponibili subito sotto
  • Map: geolocalizza gli scatti accanto a voi e riporta i risultati ottenuti su Google Maps, richiede un browser in grado di geolocalizzarvi.

L’interfaccia è intercambiabile nelle tre modalità disponibili in basso a destra.


Gramfeed

Www gramfeed com screen capture 2011 10 6 18 3 341

Un’ottima alternativa dalla configurazione semplice. Una volta loggati attraverso il vostro account Instagram potrete accedere a tutte le informazioni che vi riguardano. La visualizzazione include la geolocazione tramite Goolge Maps sempre in primo piano, è possibile anche cambiare la disposizione delle icone da griglia ad elenco.

Www gramfeed com screen capture 2011 10 6 18 3 53

Il servizio permette di effettuare ricerce a tutto tondo, partendo da Username, tag o posizione geografica. La pagina principale, My feed, rimanda a tutte le informazioni riguardo a ciò che hanno pubblicato le persone nella vostra lista Following.

Inkstagram

Inkstagram com screen capture 2011 10 6 18 9 24

Inkstagram com screen capture 2011 10 6 18 9 421

Inkstagram è sicuramente uno dei Client Online più completi, curatissimo in ogni dettaglio, fornisce l’accesso a tutte le informazioni presenti nel loro account.

Potremmo accedere rapidamente alle categorie:

Inkstagram com screen capture 2011 10 6 18 9 47

  • My Photo
  • My Likes: le foto a cui avete messo mi piace
  • Albums: album online autoaggiornanti basati su hashtag, funzione di default di Instagram estesa dal servizio online.

Webstagram

Web stagram com screen capture 2011 10 8 19 2 201

Con una grafica molto minimale e in perfetto stile Instragram, permette di visualizzare il proprio flusso di aggiornamenti, le foto da noi pubblicate e gli utenti che seguiamo con le loro attività.

Sin dalla homepage questa webapp promette ulteriori funzioni davvero interessanti

  • Commenti alle foto con emoticons
  • RSS feed di utenti, luoghi, tag, e sezione popular
  • permette di effettuare ricerche approfondite
  • filtri tag prensenti in ogni sezione

Tutte funzioni non presenti nella versione originali.

Anche qui troviamo diverse opzioni per la modalità di visualizzazione griglia ed elenco, oltre a delle dezioni totalmente nuove Hot e Photo of The Day. Se lo scopo della seconda è chiaro, come temi Caldi troviamo tutta una serie di dati inerenti il social network.

Web stagram com screen capture 2011 10 6 19 3 191

top tag, top instagramers, utenti più seguiti, statistiche filtri e altro. Veramente un servizio completo e molto amato dagli utenti instagram.

Client (OS X)

Le alternative destkop sono ancora oggi un’ottima soluzione in molti casi. Tendenzialmente forniscono meno servi di livello sociale come può accedere invece in una webapp essendo che gli utenti si distanziano gli uni dagli altri, anche in una caso limite come quello di Instagram dove ad essere interfacciato è un Social Network.

Instadesk

Questo software, disponibile sul Mac App store al prezzo di 3,99€, si intefaccia perfettamente con il vostro Mac.

InstaDesk

Oltre a fornirvi un pratico sistema di navigazione, anche questo organizzabile in modalità visuali differenti tra cui anche le Slideshow, è lo strumento ideale per mantenere organizzate le foto che più vi piacciono, in cartelle e b.

Oltre a ciò le funzioni disponibili sono:

  • Facilità di condivisione: Twitter e Facebook
  • Download
  • Notifiche Nella Menubar

Window

Instadesk

Tutti punti chiave che fanno di quest’applicazione una prima scelta.

Carousel

Schermata 2011 10 08 a 19 22 17Schermata 2011 10 08 a 19 22 17

E’ un’alternativa sempre per OS X al prezzo di 3,99€. L’applicazione si posiziona nella vostra Menubar e vi permetterà di accedere alle funzioni fondamentali del vostro account.

Mzl yeyywzpj 800x500 75

Tra le funzionalità estese troviamo invece:

  • Notifiche del vostro account
  • Download tramite drag n’ Drop
  • Shortcut da tastiera
  • Tag preferite
  • Gestione completa dei commenti
  • Foto in risoluzione massima
  • Temi personalizzati

Conclusioni e Bonus App

Sicuramente la possibilità di accedere al nostro account Instagram è una possibilità da non trascurare, ed in attesa di una soluzione ufficiale possiamo permetterci di rimbalzare da un servizio ad un altro godendo dei pregi che ognuno di questi possiede. Discorso diverso si fa per un client Desktop dove la scelta tende ad essere definitiva, anche a fronte di una spesa che, per quanto irrisoria, ci porta comunque a ponderare di più la decisione.

Se ancora avete dei dubbi le soluzioni web sono quelle migliori. Chi invece è ormai un Instagramers conclamato e appassionato non può fare a meno di gestire i proprio account dal computer.

Cydia Camera Addons: trasforma il tuo iPhone in una fotocamera Professionale

5 tips for taking better photos with your iphone 1
Come emerge dai dati rilasciati da Flickr, il social network per i fotografi, la fotocamera più utilizzata del momento risulta essere proprio quell’iPhone 4, che ha fatto fare il salto di qualità all’obiettivo dei percedenti Melafonini.
Abbiamo già recensito molte applicazioni che riguardano l’ambito della fotografia nel mondo di iOS, e anche la stessa Apple ha da sempre supportato la cosa, dedicandovi persino una sezione apposita nei suoi App Store. Come sapete inoltre molte realtà si sono sostituite all’applicazione di default Fotocamera, come l’arcinota Camera Plus o la nostra preferita Instagram, di cui abbiamo parlato più volte e con diversi punti di vista.
Dopo avervi presentatato i tweak offerti sul Cydia Store per rendere Mobile Safari e un browser decisamente più completo e per la gestione delle Email, oggi noi di Dynamick ci occuperemo di migliorare anche la funzione fotocamera dei nostri iDevice.

Must Have

PictureMe

PictureMe è il Plugin più importante di questa collezione, infatti questo tweak aggiunge all’applicazione fotocamera l’autoscatto e lo scatto multiplo di fotografie, funzioni a mio avviso fondamentali per qualunque fotocamera. Potrete finalmente godere di tutte queste funzionalità senza distanziarvi dall’applicazione nativa, e trasformarla in un dispositivo più completo e funzionale.

Camera Lock

Camera Lock aggiungerà l’icona fotocamera alla vostra lockscreen permettendovi di scattare foto senza dover sbloccare l’iPhone quindi molto più velocemente. Nella sua versione Plus potrete anche scegliere quale applicazione lanciare con quel comando, se preferite usare Instagram o altro per catturare i vostri momenti.

Trovate Camera Lock su questa repo gratuitamente.

Cameralock settingsIMG 0708

Camera Buttons

Camera buttons (0.99$) , Snappy (1,99$) , SnapTab (0,99$), FastSnap (0,99$) sono tre tweak che aggiungono in modi diversi le stesse funzioni: avvio rapido con una gesture della fotocamera, e scatti attraverso i tasti del volume.

Camera Buttons vi permette di personalizzare a pieno le gesture per scattare foto e video

Camerabuttons3 530x387

Snappy

Snappy è il tweak più versatile dei precedenti, che aggiunge ulteriori funzioni. Con una gesture all’interno della fotocamera sarà possibile accedere a delle impostazioni:

  • Lancio velocizzato con una gesture
  • Accesso dalla Lockscreen

Snappy Cydia

SnapTab aggiunge solo l’attivazione tra le sue impostazioni ed è nel complesso il tweak più leggero tra le alternative. Integrato anche con Sb settings.

Fast Snap

Infine Fast Snap tra le sue impostazioni aggiunge una gesture per l’avvio della fotocamera tramie lo scorrimento sulla status bar, come per SB Settings (infatti va a sovrapporsia tale tweak)

IMG 0005IMG 0006

Albums Plugin

SwappCamRoll è un’utile applicazione che verrà aggiunta alla vostra springboard e vi permetterà di cambiare tra due librerie fotografiche così da poter distinguere gli scatti in momenti diversi, gli screenshot dalle fotografia o più semplicemente le foto che volete far vedere a tutti e quelle che invece devo rimanere private. Ricordate le che foto scattate precedentemente all’installazione dell’App sarranno presenti in entrambi gli album.

IMG 0007

PhotoAlbumPlus iPhone (4,99$) / iPad (6,99$) (Sono tweak che vanno a migliorare notevolmente la gestione degli album nei vostri iDevice. Tramite questi addons potrete:

  • creare nuovi album
  • Spostare le fotografie da un album all’altro
  • rinominare gli album
  • eliminarli senza eliminare il contenuto
  • bloccare con password gli album

Photoalbums+ iphonePhotoAlbums 3 0 0 0 2Screen8

Il tweak distingue gli album in cartelle per una migliore importazione nel PC o Mac, il plugin diventa ancora più utile su iPad dove potrete gestire le foto come su un computer. Qui potrete trovare la pagina ufficiale di Photoalbum

iPhone 4 Tweak

Questi due Tweak che andiamo a presentarvi sono combatibili sono con iPhone 4 semplicemente per una questione hardware: presenza di Flash e Fotocamera Frontale, quindi non sono state testate in prima persona, ma il giudizio in rete è molto buono.

Istant Mirror (1,49$) attiva rapidamente dalla Lockscreen la fotocamera frontale.

DefaultFlashOff apre l’applicazione fotocamera con il flash inizialmente disabilitato

Conclusioni

Per quanto riguarda i possessori di un iPhone 4 sicuramente già nella configurazione di Default il dispositivo risulta facilmente utilizzabile come fotocamera, come in effetti accade. Personalmente ho utilizzato molto anche il mio iPhone 3GS in questo senso, specialmente con applicazioni esterne, tuttavia l’aggiunta di questi tweak mi ha riportato all’utilizzo dell’applicazione di Default, sicuramente più leggera da aprire, per poi rielaborare successivamente gli scatti effettuati.