Il miglior pennino per iPad? Si chiama Adonit Jot

Jot Header copy

Una delle attività in cui il mio iPad ha preso sempre più piede è senza dubbio lo studio. Da studente, oltre che da blogger, passo molto tempo al pc anche per la consultazione di quei documenti come slide o dispense che i professori rilasciano; anche come blogger quest’attività la svolgo quotidianamente, esistono in rete moltissimi ebook gratuiti in pdf che potete consultare, come anche il nostro Scrivere in Googlese.

Evidenziare, annotare o scrivere veri e propri appunti è quindi una delle frontiere che i tablet vogliono superare, ma poiché la maggior parte dei nuovi tablet montano una tecnologia touch capacitiva, che a differenza di quella resistiva non distingue livelli di pressione, per poter svolgere queste al meglio queste funzioni dobbiamo dotarci delle migliori tecnologie in fatto di Penne Capacitive.

A questo proposito oggi noi di Dynamick vi presentiamo una recensione dell’Adonit Jot, uno degli accessori pià interessanti per i vostri iPad.

Introduzione

Adonit Jot Pro 1 75032

Dopo diverso tempo alla ricerca del pennino ideale per scrivere con il mio iPad 2, e dopo averne provati diversi modelli, ecco quelle che sono le caratteristiche più importanti che ho riconosciuto per una valutazione oggettiva i cui voti vanno dall’1 al 5.

  • Precisione
  • Confort di scrittura: posizione naturale o innaturale
  • Peso: un buon pennino deve posizionarsi adeguatamente tra una pesantezza che renda il tratto netto e preciso, ma che non affatichi la mano per lunghi periodi di scrittura
  • Velocità di Risposta: questa caratteristica non è legata solamente al pennino ma anche al software con cui è testato, per questo motivo tutti i pennini verranno recensiti con l’applicazione Pen Ultimate.
  • Attrito: una differenza fondamentale con la carta è la mancanza di attrito nella scrittura, questa caratteristica al contrario di quello che si può pensare affatica ulteriormente la mano che non è abituata ed è anche la causa maggiore di errore nello scrivere.
  • Costo

Funzionamento

Apple stylus

La Adonit è una compagnia americana che è diventata recentemente famosa per i suoi accessori per iPad 1 e 2. Nella sua offerta troviamo una cover comprensiva di tastiera e il soggetto della nostra recensione: il Jot.

Il pennino è composto da tre elementi principali:

  • un corpo in alluminio
  • il disco di precisione
  • il tappo di protezione

Il funzionamento dell‘Adonit Jot propone una maggior precisione rispetto agli altri pennini in circolazione in quanto la sua punta fine e sferica unita alla tecnologia del disco di precisione, consente di muovere il pennino con un inclinasione di 45°, molto più vicina alla scrittura manuale a cui siamo abituati con le penne a sfera e la carta.

Close on tip SM

Il disco di precisione come abbiamo detto fornisce una maggior rotazione rispetto ai pennini con la punta di gomma che risultano “tozzi” all’estremità e una volta inclinati perdono il contatto, inoltre la plastica trasparente vi permette di vedere esattamente dove il contatto con lo schermo avviene e quindi potrete stabilire più facilmente dove il vostro pennino andrà a scrivere.

Personalmente ho provato a scrivere per diverso tempo con un pennino a punta di gomma, e il modo migliore per descrivere la sensazione di scrittura è quello di una pennellata: la punta si piega e il tratto appare qualche millimetro spostato rispetto alla posizione della punta, offset quantificabile ma comunque fastidioso. Con l’Adonit Jot questo non avviene, dovrete sicuramente prendere la mano con questo tipo di pennini, specialmente se è la prima volta che ne utilizzate uno, ma l’esperienza di scrittura cambia drasticamente.

Adonit Jot Pro

L’Adonit Jot è disponibile in due versioni: quella base  in colori sgargianti è completamente in alluminio. La versione PRO, che ha un costo leggermente superiore , è arricchita con un gommino per una scrittura più confortevole e inoltre è presente un magnete che vi permetterà di attaccarlo al vostro iPad 2, sfruttando la stessa tecnologia della smart cover.

Il metallo del Adonit Jot è resistente, adeguato alla scrittura, il tappo protettivo per il vostro disco di precisione non è un intralcio in quanto può essere facilmente avvitato sul retro del pennino per non perderlo durante la scrittura.

Conclusioni

Adonit jot capacitive touch stylus 1

Al momento l’Adonit Jot PRO risulta il miglior pennino che ho provato, ma anche il più costoso se si considerano oltre alle spese di acquisto quelle di spedizione unite alle tasse doganali (oltre i 50$ viene aggiunta l’IVA e in ogni caso 5,5€ di costi postali).

Il prezzo presente sul sito è 19.99$ per la versione base e 29,99$ per quella PRO. Ho acquistato 3 Jot  e uno di questi si è rivelato difettoso (disco di precisione danneggiato) ma il servizio clienti mi ha risposto prontamente e inviato i componenti sostitutivi.

A fronte di questi dettagli lo ritengo un ottimo acquisto, per una delle funzionalità più originali che il mio iPad 2 ricopre al momento. L’acquisto è quindi sinceramente consigliato per quello che è uno dei prodotti migliori del mercato.

Scheda

  • Precisione: 4,5
  • Confort di scrittura: 4
  • Peso: 4
  • Velocità di Risposta: 3,5 ( risultati migliori con l’applicazione uPad)
  • Attrito: 3
  • Costo: 3 per la versione PRO. 3,5 per quella base

Accessori iPad2: Camera Connection Kit

iPadCamera Connection Kit
Come vi avevo spiegato nell’articolo riguardate nel prime impressioni dopo l’acquisto di un iPad 2, ho limitato la mia scelta ad un dispositivo con configurazione base perchè non ero e non sono interessato ad un utilizzo intensivo come fonte di intrattenimento.

Un hard disk superiore ai 16 GB è invece sicuramente utile per chi decide di mantenere sul suo iDevice: Filmati, un gran numero di applicazioni, foto e musica. Nel mio caso l’uso che faccio dell’iPad riguarda per lo più il recupero di contenuti e l’integrazione delle sue funzioni all’interno di un utilizzo domestico. Tuttavia mi è capitato diverse volte di pensare di aver compiuto una scelta affrettata nell’acquisto della versione ridotta nella memoria, considerando il fatto che questa non è espandibile in modo immediato. Per chi però ha effettuato il Jailbreack, questo problema non esiste più.

Camera Connection Kit

iPadCamera Connection Kit
L’hardware che viene fornito comprende due connettori uno con ingresso USB che permette il collegamentodi chiavi e fotocamere, l’altro invece è per schede SD e SDHC senza nessuna limitazione di dimensione.

Disk Mounting

Con l’ultimo aggiornamento firmware Apple ha notevolmente ridotto l’alimentazione in uscita dal connettore dell’iPad, passando da 100mA a 20mA, questo per ottenere una durata superiore della batteria. Il malcontento generato potrebbe però portare la ditta di Cupertino a rivedere le sue scelte, fornendo magari la possibilità di autoregolare la potenza necessaria tramite un’opzione. ll problema non sussiste invece con le schede SD che vengono ancora lette senza problemi.

Jailbreack Improvements

iFile

Come dicevamo il Jailbreak risulta fondamentale per estendere il funzionamento di questo accessorio, che nativamente è limitato all’importazione delle immagini e di filmati MP4 (compatibile con iDevice)

Utilizando iFile, che nella nuova versione consente il montaggio dei dischi DMG proprio come su Mac OS X, potremmo tranquillamente collegare qualunque tipologia di memoria esterna dotata di memoria flash,se essa è supportata dall’alimentazione del connettore; così saremo in greco di recuperare da essa i documenti che ci interessano e non solo le fotografie. Per quanto riguarda gli Hard Disk il caricamento non è immediato, esiste una procedura per il loro montaggio che in questo caso non è andata a buon fine a causa della mancanza dell’editor di testo Nano, necessario al funzionamento. Per chi ne fosse in possesso la guida è reperibile qui.

iFile permette la riproduzione di un buon numero di documenti, e di quasi tutti i formati di fotografie compresi i RAW. Per la visualizzazione immediata dei filmati questi dovranno essere invece nel formato iPad MP4, altrimenti sarà suffciente importarlì così come sono nella cartalla media e riprodurli attraverso VLC, spostando manualmente i file nella cartella adatta, o altri programmi simili. Altri tipi di documenti possono essere invece aperti direttamente dalla memoria esterna, tramite link alle applicazioni supportate, su tutti GoodReader

Tips & Tricks

Personalmente ho optato per l’acquisto di una memoria SDHC da 8Gb, che aumenta del 50% la memoria disponibile del mio iPad, permettendomi di portare con me: film e un po’ di musica quando non voglio avere il peso di un portatile nella valigia. Esistono ulteriori accorgimenti che possiamo prendere per ovviare il problema dell’alimentazione ridotta del connetore:

  • Hub USB Non Alimentati: ho provato e le periferiche tendono a funzionare, una alla volta, per qualche secondo. Nel mio test bastava un leggero movimento ad impedire il funzionamento della memoria esterna.
  • Hub USB Alimentati esternamente: sebbene questa soluzione porta a perdere un po’ di portabilità vi permetterà di utilizzare le vostre periferiche qualunque esse siano, per quanto riguarda gli Hard Disk esterni non sono riuscito a montarli in quanto non trovo il text editor nano necessario.
  • Utilizzare cavi doppi per l’alimentazione: questa soluzione con me ha funzionato solo nell’alimentazione dell’HUP
  • vecchi ipod: sembra una soluzione ottimale utilizzare vecchi iPod in modalità HD perché sono dotati di batteria

Dynamick non si assume la responsabilità per eventuali danni causati dall’eccessiva alimentazione sia alle periferiche che all’iPad o Accessori.

Le memorie non sono l’unico accessorio che può essere utilizzato dal Camera Connection Kit. Attraverso l’adattatore USB è anche possibile collegare:

  • Tastiere Esterne
  • Almplificatori Audio USB e Wireless
  • telefoni USB

Conclusioni

Camera Connection Kit

A questo punto dello sviluppo il camera connection kit può risultare uno strumento comodo da portare con se per migliorare ulteriormente il’idevice, aspettando il prossimo firmware nella speranza di ritrovare anche quei dispositivi che non possiamo ad oggi utilizzare facilmente.

Personalmente non trovo una grande differenza nell’acquistare la versione originale Apple rispetto a un’alternativa non di marca, soprattuto perchè i prezzi risultano assai simili. Azzardando un parere avere due connettori separati vi protegge dal fatto che se uno dovesse rompersi l’altro continua a funzionare.

Sconsigliamo comunque di sbloccare manualmente il connettore se non sapete cosa state facendo, è una pratica rischiosa che rischia di danneggiare l’iPad, è comunque probabile che Apple torni su sui passi.

iPad 2: Prime Impressioni

Apple ipad 2 4

Dopo solo qualche giorno dall’acquisto del mio nuovo iPad 2 vi racconto la mie impressioni, prima e dopo il Jailbreak.

Innanzi tutto la scelta di un 16Gb Wifi, con Smart Cover per puro vezzo.

Ipad2 smartcoverflow

Per un utilizzatore com   e me, per cui l’attività principale riguarda la lettura di articoli,  la selezione delle notizie ed una continua navigazione ad internet, 16Gb sembrano più che sufficienti; la domanda che dovreste porvi è:
L’ascolto della musica e la visione dei film è la prima o la seconda delle attività a cui dedicherò il mio tablet?” nel mio caso la risposta è evidente. La visione di un film può essere limitata alla vacanza, o al viaggio in treno, e da fedele utilizzatore di iPhone 3GS la musica e soprattuto la connessione 3g possono venire da lì.

Ma veniamo all’unpacking vero e proprio: nella confezione, come al solito molto curata da Apple, sono presenti oltre al tablet, anche un cavo per la connessione al pc e l’adattatore corrente uguale a quello per iPhone. Non sono presenti invece gli auricolari, cosa che personalmente mi ha lasciato perplesso, visto anche il prezzo a cui sono messe in vendita da Apple.

Specifiche:

Apple ipad 2 64gb wifi white

Cominciamo parlandovi delle specifiche tecniche dell’iDevice.

IPad 2 Battery Life

La batteria ha una durata più che sufficiente, per i primi tre giorni non l’ho ricaricato mai se non nei momenti di sincronizzazione delle applicazioni e del backup, arrivando dopo un utilizzo medio al 30% della batteria come minimo.

La memoria Ram è sicuramente il punto di forza, l’integrazione con iOS 4 lascia soddisfattissimi e anche se purtroppo rimane la critica sull’utilizzo Singletasking, posso dirvi che questo problema può essere tranquillamente risolto nelle successive sezioni. L’iPad 2 non va mai in debito di memoria, sicuramente anche per le ristrette politiche di Apple, tuttavia la navigazione e la lettura risultano piacevolissime, forse ancor di più che da un vero computer desktop, in quanto l’utente risulta immerso direttamente nella navigazione.

Nuovo bar multitasking in ios ipad gm 1

Luminosità e schermo: personalemente trovo un po’ irritante il continuo cambiare orientazione dello schermo per tanto ho optato per un  blocco permanente, disponibile nelle opzioni. La luminosità, che può essere diminuita direttamente dalla MultiTasking Bar, non affatica lo sguardo anche per la lettura prolungata di PDF, Feed e qualche fumetto. Il vero problema è stato il riflesso del sole sull’autobus, contro cui non c’è stato nulla da fare se non arrendermi e cambiare posto appena possibile.

Schermata 2011 07 18 a 18 58 53

Spazio Disponibile: ovviamente al momento non ho ancora riempito completamente il mio tablet, vi rimando perciò al discorso iniziale.

Usabilità:

Wsj ipad app

Dopo pochi giorni di utilizzo posso dire che l’usabilità di questo strumento è soprendente, soprattuto integrandolo con la Smart Cover (per cui vi consiglio la versione in gomma, lavabile e si danneggia meno) che permette una scrittura direttamente da schermo, senza la necessità di una tastiera esterna. La difficoltà di scrittura touch è solo iniziale, anche se ogni tanto scappa qualche refuso, si migliora con l’utilizzo esattamente come quella fisica.

La grandezza dello schermo offre un’ottima visione delle pagine web sia in Landscape che in verticale, tuttavia questa seconda posizione offre una presa meno solida. La Smart Cover ci viene in aiuto anche in questo caso fornendoci maggiore solidità mentre teniamo il nostro tablet con una mano sola, cosa che ovviamente vi consiglio di fare il meno possibile per evitare tragici incidenti.

Visione dei Video su Youtube e Lettura (feed, pdf ecc) sono le attività che questo strumento svolge al meglio, considerando ovviamente il Gaming come attività secondaria, che non ho avuto modo di provare con i giochi più blasonati (e costosi) dell’App Store.

Ipad app store

App

Eccoci finalmente all’argomento che più ci riguarda da vicino, visto il continuo  impegno di Dynamick nel fornirvi recensioni riguardo le migliori applicazioni disponibili in App Store.

Dopo qualche giorno di utilizzo le potenzialità di questo strumento emergono moltissimo, come emergono purtroppo anche alcuni difetti fastidiosi che potevano essere risolti tramite una politica diversa di Apple.

Overview hero 20110303

Iniziamo con i gli aspetti più che positivi riscontrati in questi primi giorni:

Le nuove app integrate, Facetime e Photobook sono sicuramente di prima fascia inoltre applicazioni disponibili sono già moltissime, tutte distinte dal solito controllo di qualità fornito da Apple. Sono numerosissime le applicazioni dedicate alla lettura e alla riproduzione dei file di testo, spiccano dall’utilizzo iniziale sicuramente tra quelle gratuite.

  • Wired for iPad
  • Twitter
  • Flipboard e/o Zite
  • Moleskine
  • Muji Cal
  • MyPad free
  • Dropbox

Le applicazioni disponibili per iPad 2 sono complessivamente un po’ più costose rispetto a quelle per iPhone e iPod Touch, tuttavia la qualità è più simile a software per computer desktop. Sono disponibili anche suggerimenti tra le applicazioni sia tramite la funzione Genius già vista su iTunes e su gli altri store, sia con i Kit di applicazioni dedicate a particolari attività, è comunque bene informarsi molto prima di effettuare l’acquisto, visto che parliamo di media di una decina di euro di spesa per le applicazioni più professionali.

La memoria dell’iPad 2 vi permetterà di passare facilmente tra un’app e l’altra senza soffrire troppo la differenza di utilizzo Singletask. Inoltre bisogna dire che ad esclusione del processo di scrittura le applicazioni sono progettate per una navigazione che utilzza entrambe le mani, così da facilitarvi sia la presa salda che il pieno utilizzo del dispositivo

Overview photobooth image 20110303

Infine non possiamo risparmiarci qualche critica

L’iPad 2 non integra tutte le applicazioni presenti normalmente in iOS, non sono infatti presenti: Calcolatrice e Orologio; inoltre le applicazioni già disponibili per iPad 2 sono moltisisme tuttavia, se siete già utilizatori di iOS 4 tramite iPhone rassegnatevi al fatto che pochi tra i vostri acquisti saranno compatibili con il tablet di seconda generazione; in alcuni casi come per Facebook  non esiste ancora una versione adeguata al dispositivo, in altri sono disponibili versioni separate, anche nel pagamento.

Conclusioni

Non posso dirmi non soddisfatto dell’acquisto, anche grazie ad una notevole integrazione con il mio iMac (ma possibile anche con Windows), che mi ha arricchito di un ulteriore strumento di lavoro, ma anche di intrattenimento.

Essendo un acquisto importante è bene valutarne tutti i pro e contro, anche in merito a processi come il Jailbreak, cosa che affroneremo nella seconda parte di questa raccolta di impressioni.

Idee per i regali di Natale: TomTom rigenerati a metà prezzo!

Siete a corto di idee per i regali di Natale? Bene, oggi vi segnalo la possibilità di acquistare i famosi navigatori satellitari TomTom ad un prezzo veramente conveniente direttamente dal sito ufficiale del produttore.

tomtom

Si potrebbe dire “usati, come nuovi” perchè si tratta di dispositivi rigenerati. La casa produttrice, disponendo di una grande quantità di unità guaste provenienti dai centri di assistenza, ha pensato bene di ripararli con ricambi originali, di reinstallarli completamente e di sottoporli ad una serie di test per certificarne il perfetto funzionamento. Inoltre in via precauzionale, ogni unità viene ripristinata con parti TomTom originali, compresi un nuovo schermo e un nuovo frontalino.

Mettiamo alla prova ogni dispositivo TomTom usato, con un piano di test TomTom completo. Ogni dispositivo è approvato da TomTom e giungerà nelle tue mani in una nuova confezione – con la nuovissima documentazione e la stessa garanzia limitata fornita normalmente con un nuovo dispositivo TomTom.

Il vantaggio economico è da prendere seriamente in considerazione: si possono risparmiare fino al 40% sul prezzo originale. Per esempio, il TomTom One Regional V3 refurbished (rigenerato) costa 89€, il TomTom XL V2 refurbished (rigenerato) costa 129€. Entrambi si possono acquistare direttamente dal sito della TomTom.

COOLPIX-S1000pj: fotocamera con videoproiettore!

Veramente interessante la COOLPIX-S1000pj, una fotocamera compatta con un videoproiettore integrato, per proiettare in tempo reale le fotografie appena scattate.

videocamera-con-videoproiettore-COOLPIX-S1000pj

La Nikon Coolpix S1000pj è la prima ad avere questa caratteristica e apre la porta a un nuovo mercato, quello delle fotocamere con un video proiettore integrato. Inoltre presenta ottime caratteristiche:

  • CCD con 12.1MPX
  • Zoom 5x con stabilizzatore dell’immagine e 5 modalità operative
  • Sensibilità ISO da 80 a 6400
  • Monitor LCD da 2.7″

Ecco il video di presentazione:

Come avere DUE xbox al prezzo di UNA sola

Vi sto per descrivere una tecnica usata da un amico di un mio collega per portarsi a casa due xbox pagandone una sola. Come fa? Bhe… ve lo descrivo ma solo se mi promettete che non lo rifarete perchè è un sistema assolutamente immorale.

Due xbox

Bene, allora ecco come (non) fare:

La tecnica

Inizialmente acquista in un negozio una xbox come fanno tutti i normali clienti. Fin quì nulla di strano e tutto regolare.

La seconda azione che compie è acquistarne una su eBay, ma questa volta facendo attenzione di prenderla rotta e quindi pagandola veramente poco. Anche in questo caso, non si compie nulla di immorale.

Infine porta al negozio l’xbox rotta, spacciandola per quella appena acquistata che verrà quindi immediatamente sostituita grazie alla garanzia con una nuova console, appena uscita di fabbrica.

Considerazioni

E’ chiaro che questo procedimento sia applicabile a molti altri oggetti hi-tech. L’anello debole della catena è il numero seriale dell’articolo acquistato che il commerciante dovrebbe controllare ma che in realtà non lo controlla mai. Inoltre ora si spiega perchè il commercio di articoli guasti su eBay sia così florido.

Voi lo sapevate già e cosa ne dite?

ps: vi piacciono le due xbox in foto??

Nabaztag: un coniglio per Natale, ma WiFi

Un regalo originale per Natale, nabaztagSi chiama Nabaztag che in Armeno significa coniglio, ma a differenza del suo aspetto semplice e giocoso, nasconde un microcomputer in grado di interagire con noi. E’ sempre connesso alla rete grazie alla sua antenna WiFi, riesce a muovere le sue due grandi orecchie, parla e ascolta i comandi impartiti e si illumina grazie ai led posizionati sul corpo e sul naso.

Sarà il coniglietto a svegliarci alla mattina, leggerci le ultime news sulla rete, suonarci i nostri MP3 preferiti, inviare email al posto nostro. Riconosce inoltre gli oggetti che gli passano vicino, grazie ad un sensore RFID.

Ecco cosa sa fare:

  • Fornisce, in tempo reale, le informazioni di qualsiasi sito (RSS)
  • Trasmette Podcasts e Webradio seguendo la programmazione del padrone
  • Si collega alla tue rete Wi-Fi e funziona anche quando il tuo computer è spento.
  • Ubbidisce ai comandi vocali
  • Parla, trasmette la musica, legge i testi ad alta voce
  • Legge, canta e balla messaggi e canzoni inviate dagli amici
  • Numerosi servizi e contenuti gratuiti continuamente aggiornati

Il Nabaztag è un gadget di qualche anno fa (2005) ma solo da giugno di quest’anno è stato lanciato in Italia. Ora è quindi in grado di parlare in italiano. La comunità dei coniglietti si sta espandendo: fino ad ora ne sono stati venduti 180.000 esemplari in tutto il mondo. Se cercate un regalo originale per Natale, direi che il Nabaztag è un’ottima idea. Costa circa 135 euro e si trova in molti negozi italiani.

Trasformare un iPhone in uno SpyPhone

Iphone - spyphoneMolto intereressante questo video che mostra come è semplice entrare in un iPhone e catturarne tutti i dati sensibili. L’autore è un esperto di sicurezza, Rik Farrow da anni consulente informatico, che spiega che cosa può succedere se qualcuno entra in un iPhone. 

Come si vede benissimo, Farrow prende il completo controllo del telefonino e mostra la possibilità di ascoltare le conversazioni, intercettare la voce e le email, oppure di caricare programmi maligni. Cigliegina sulla torta è la possibilità di entrare nel cellulare senza una connessione fisica (un cavo), perchè l’iPhone è Wi-Fi.

Farrow ha fatto uso del Metasploit hack. Con l’ultima patch, l’iPhone è stato messo in sicurezza contro questa falla, ma i telefonini già in circolazione potrebbero essere ancora vulnerabili. Eccovi il video:

Asus EEE Pc, il portatile più economico, solo 300 dollari

eee pc, il portatile super economicoSi chiama EEE PC, è fabbricato dalla Asus e credo sia il portatile più economico in commercio. Costa infatti dai 300 ai 425 dollari e col cambio favorevole di questi tempi, l’affare è ancora più vantaggioso (circa 250 euro). Il nome significa "Easy to learn, Easy to play and Easy to work" che fornisce l’idea del suo ambito d’uso.

xandros su eee pc dell'ausE’ un portatile molto piccolo dalle dimensioni di un libro, quindi adatto ad essere usato in viaggio, pesa meno di 900 grammi ed è pronto all’uso visto che monta un sistema operativo preinstallato: Xandros, una distribuzione linux. Economico, piccolo, trasportabile e robusto, visto che monta un disco a stato solido da 4GB, che è insensibile agli urti.
Ha uno schermo LCD da 7 pollici, 512 MB di memoria DDR2, processore Intel Celeron da 900 MHz, webcam, porta Fast Ethernet, adattatore 802.11 b/g, chipset audio HD, tre porte USB, uscita VGA out, slot SD, speaker stereo, microfono e batteria agli ioni di litio da 5.200 mAh (3,5 ore di autonomia dichiarata).

L'interfaccia grafica di EEE PC di Asus

I modelli a disposizione sono 4, uno dei quali è già stato lanciato sul mercato. Per gli altri dobbiamo aspettare fino a fine novembre.