on Web 2.0, Web Curation, Webmarketing

Come Pinterest Sta Condizionando il Web in 3 Esempi

Da quando vi abbiamo offerto un’approfondita recensione di Pinterest, il servizio di Curation che attraverso le immagini filtra ed organizza il web, sono nati diversi strumenti e web serviecs che hanno utilizzato la stessa idea applicata ad altri contesti. Oggi noi di Dynamick vedremo alcuni di questi esempi, applicati anche a contesti del tutto estranei alla natura iniziale di Pinterest: immagini e video.

Pingram.me

Questa prima web app che vediamo oggi, unisce le caratteristiche di Pinterest alla grande community di Instragram,  che più volte abbiamo raccontato tra le pagine di questo blog. L’interfaccia è identica a quella del Social Network per curatori, mentre i menu a disposizione sono quelli utili agli utenti della famosa applicazione per iPhone e da poco per Android.

Pingram6

  • Pingrammers: qui potrete trovare gli utenti della Web App che si sono registrati in ordine cronologico, così da poter scoprire nuovi utenti e i loro fantastici scatti.
  • Popular: è la rivisitazione tramite l’interfaccia di Pinterest della scheda Popular di Instragram dove vengono riproposte le foto più apprezzate degli utenti.
  • Feed: qui troverete gli ultimi scatti degli utenti che seguite, con commenti, e like.
  • My Like: tutte le foto che avete apprezzato sono disponibili in questa scheda così da essere facilmente recuperate
  • My Photo: i vostri scatti riassunti in un unico luogo perché gli utenti e voi possiate accedervi comodamente.

Aaa

Tutte le foto possono essere rapidamente trasferite a Pinterest con un rapito Pin it! e aprirà immediatamente il classico popup.

Rumma.ge

Rummage   The best way to browse eBay

Questa interpretazione di Pinterest è applicata ad Ebay per fornirvi un’esperienza di navigazione alternativa. Per ogni immagine è possibile visualizzare il prezzo e il tempo che distanzia dalla scadenza dell’asta.

Per ogni elemento è visibile una scheda separata da dove è possibile accedere a tutte le informazioni disponibili: immagini, feedback, location ed sono anche presenti diversi bottoni per la condivisione tra cui Pinterest.

Schermata 03 2455992 alle 16 32 20

E’ possibile fare ricerche approfondite, per categorie, e keywords. Le ricerche avanzate offrono tutte le funzionalità di Ebay  come il range dei prezzi.

Loudlee

3Loudlee

Il prossimo servizio web  che vi proponiamo applica la logica di Pinterst alle playlist musicali.

Nella schermata iniziale potrete vedere un mosaico di Cover degli album popolari del momento, che potrete decidere di riprodurre immediatamente oppure aggiungere al vostro player disponibile sul lato destro.

2Loudlee

Il player rimane sempre in primo piano a prescindere dalla scheda che selezioniamo all’interno di Loudlee

Le Schermate Welcome e Everyone propongono musica in base ai vostri gusti e a quanto è attualmente ascoltato sul social network.

1Loudlee

Dal vostro profilo potrete accedere alle canzoni riprodotte e alla librerira che avete creato aggiungendo i brani dall’interno del servizio.

La funzione di ricerca vi permetterà di trovare quanto cercate in Loudlee

Anche qui è disponibile un meccanismo di Following, molto utile per scopre nuova musica.

Chill

Riccardo Tommasini s Home   Chill

Con Chill potrete utilizzare lo stesso meccanismo di Pinterest, ma esclusivamente per i video. L’originale comprende già una sezione dedicata ai video, tuttavia Chill si preoccupa di rendere questa sezione quella centrale con alcune funzionalità grafiche e di design che ne invecntivano l’utilizzo.

L’interfaccia è costituita da una grossa board dove potrete vedere tutti i video popolari e quelli condivisi dagli utenti che seguite, lo stesso meccanismo di follower e following presente su Twitter.

Ertyui

Il Player multimediale è molto curato e presenta anche una varietà di reazioni esprimibili mediante:

  • Repost: l’equivalente del Retweet e del Repin
  • Like
  • Emoticons differenti per stati d’animo precisis
  • commenti

Potrete collegare i vostri account Twitter e Facebook, l’ultimo con cui effettuate il Login.

SdfgSchermata 03 2455992 alle 15 48 21

Per postare un video sarà sufficiente utilizzare il Bookmarklet in presenza del filmato oppure attraverso il form apposito nella homepage. E’ anche possibile importare direttamente tutti i video postati sul proprio account Twitter. Potrete organizzare i video in Collection come avviene su Pinterest, e queste dividerle per categorie, modificare il banner superiore per utilizzare la pagina in modo più personale e magari facendovi un po’ di pubblicità nel caso che vogliate diffondere i vostri video. E’ anche possibile inserire una Bio che campeggia esattamente sotto l’header.

Infine è presente una chat interna con cui conversare tra gli utenti del social network.

Conclusioni

Come questi servizi dimostrano Pinterest ha creato un nuovo sistema di navigazione. Non possiamo stabilire se questo cambiamento è stato iniziato dal social curation viste le recenti modifiche di Twitter ma soprattutto di Facebook in ottica di Timeline. Lo scorrimento dei contenuti in una modalità prossima allo Storytelling sembra essere il futuro del social networking, forse per enfatizzare il contenuto generato dagli utenti, ma secondo me anche per tentare di mettere ordine nello sviluppo temporale che ha un’identità online. Ormai ogni tentativo di condivisione ha la necessità di essere contestualizzato perché non perda il suo significato. Queste modifiche non possono che passare da alcune startup indipendenti come Pinterest oltre che da servizi ponte come quelli presentati oggi

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    • Grazie Michele.
      Diciamo che Pinterest ha trovato il canale giusto e il medium giusto.

      La cosa da notare è che invece di ritagliarsi spazio, ha dato un nuovo modo di concepire la curation in un momento dove tutti sono attenti alla novità!