on Apple, iPad, iPhone, Tutorial

Come rendere gratuitamente funzionante l’edicola di iOS

Nell’articolo di oggi andremo a fare una cosa piuttosto particolare e probabilmente anche abbastanza impegnativa per alcuni, ma che a mio avviso riuscirà a dare una serie di grandi soddisfazioni qualora si riesca ad arrivae alla fine.

L’occorrente per realizzare quello che vogliamo è un dispositivo iOS, che sia un iPad, un iPhone od un iPod Touch, con integrato iOS 5 e di conseguenza l’app Edicola di Apple. Il dispositivo deve, inoltre, essere dotato di jailbreak, da poco disponibile per tutti i dispositivi in questione.

L’antefatto

L’app Edicola di iOS 5 rappresenta probabilmente una delle migliori innovazioni della nuova versione del sistema operativo, in quanto è molto comodo avere a disposizione un’edicola personale sempre aggiornata sul nostro dispositivo. Il problema non è l’idea, ma come questa è sata sviluppata, ovvero mentre Edicola poteva essere una specie di iBooks, un raccoglitore di libri da acquistare quando e come volevamo, Apple ha preferito fosse una semplice cartella che raccoglie app di un certo tipo, ovvero che sono organizzate nella sezione Edicola dell’iTunes store.

Tuttavia nel nostro paese, a differenza dell’america, non sono stati presi accordi con giornali e riviste, e per questo dovrebbero essere gli editori a fare il primo passo per la comparsa su iOS, passo che ben pochi hanno fatto e che chi l’ha fatto lo ha fatto con app non sempre all’altezza della situazione. Per questo cercheremo, tramite vari stratagemmi, di creare noi personalmente un’edicola, che raccolga non le app ma le riviste direttamente, e che ci permetta di leggere, inserirle e cancellarle a nostro piacimento.

Safari Download Manager

Il primo passo per seguire questa guida, come già detto, è di possedere un dispositivo jailbroken, in quanto tramite Cydia sono disponibili delle app, alcune delle quali indispensabili ai nostri fini, che non sono presenti su App Store. La prima di queste è Safari Download Manager, un comodo tweak che permette di scaricare file da Safari come fossimo su un normale computer. Ma quali file stiamo cercando? Naturalmente dei PDF, che saranno le nostre riviste. Abbiamo infatti parlato di gratuito perché visto che utilizzando le app iOS pagheremmo i numeri delle riviste scaricate perché le app che permettono di usare Edicola offrono numeri a pagamento, noi andremo a cercarci, come abbiamo già detto in un precedente articolo su Dynamick, delle riviste distribuite gratuitamente su internet.

Una volta scelta la nostra rivista e scaricato il rispettivo numero, facciamo un tap direttamente dal dispositivo sul link per il download e come per magia Safari si metterà a scaricarlo, forte del Download Manager di cui abbiamo appena parlato.

IFile

Ma naturalmente Safari Download Manager risulta alquanto inutile nel momento in cui non abbiamo un programma in grado di leggere ed organizzare i file che abbiamo appena scaricato. IFile è probabilmente uno dei tweak più conosciuti dai possessori di jailbreak, che in parole povere consente di utilizzare un sacco di operazioni da compiere su file e cartelle, come copiare, incollare, spostare, operazioni normalissime sui computer ma ovviamente non su iOS, per volere di Apple.

Nella fattispecie andremo a utilizzare una funzionalità specifica del programma, ovvero aprendolo ed andando nella cartella dei documenti personali troveremo la nostra bella lista di PDF scaricati poco prima da Safari Download Manager. A queto punto è sufficiente cliccare sul PDF che ci interessa per poter sprire un menu a tendina che ci permetterà di scegliere tra le tnte opzioni anche quella di aprire il PDF con l’app iBooks, scelta che dovremo selezionare.

IBooks

Naturalmente anche iBooks è un passaggio fondamentale di questa nostra guida in quanto sarà l’app che ci permetterà di avere una base su cui tutta la nostra baracca dell’edicola si fonderà, in altre parole sarà iBooks, e non app esterne, che ci permetteranno di leggere le nostre riviste. Se abbiamo fatto, tramite i tweak cydia di cui abbiamo parlato precedentemente, quello di cui abbiamo parlato sopra avremo nel nostro iBooks (da scaricare gratuitamente da App Store se non l’avete) tutti i PDF che abbiamo scaricato. Mettiamoli tutti in una cartella apposita, o libreria per parlare in gergo ibookiano, come più ci piace, visto che l’ordine delle riviste potrà essere impostato direttamente da Edicola.

Ibooksstand

Ed ecco, per chi ancora non l’avesse capito, la soluzione finale, l’anello della catena mancante per il funzionamento della nostra edicola. Scaricabile da Cydia a un dollaro, questo tweak permette di poter utilizzare l’edicola di iOS come esposizione delle riviste, o anche dei libri, presenti su iBooks. Quello che dovremo fare sarà installare il tweak ed iniziare ad utilizzarlo, e per far questo dovremo ancora una volta recarci in iBooks. Nel programma troveremo, tra le librerie, anche una nuova presenza chiamata appunto Booksstand, in cui i libri potranno essere spostati ma non compariranno mai, di fatto sarà una libreria che rimarrà perennemente vuota. La sua funzione risulta essere quella di contenitore virtuale perche i file che ci metteremo non andranno lì fisicamente ma appariranno, uno per uno, nell’edicola di iOS. Uscendo da iBooks ed aprendo la nostra edicola, dopo aver spostato nella nuova libreria i PDF precedentemente scaricati e importati su iBooks, li troveremo lì in esposizione pronti per essere letti, cancellati e spostati ed in perfetta sintonia con altre app supportate da Edicola di iOS.

In questo modo, sfruttando riviste gratuite trovate in rete e spendendo poco più di due euro di soli tweak acquistati su Cydia, ognuno di noi potrà avere a disposizione, senza spendere cifre spropositate, la propria edicola personale sul proprio iPad.

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

  1. Ciao,io conoscevo giàiFile, ma non conoscevo iBook e neppure il modo in cui posso interagire.
    La perfezione sarebbe stata se una volta installato ibooksstand non andasse in crask iBook.
    Il top sarebbe stato avere tutti i file in edicola, però anche così va benissimo.
    Voglioprecisare che iboosstand lo ho scaricato gratuitamente dalla repository “hackyouriphone”… che sia per questo che manda in crash l’applicazione ibook???
    Ho un iPad 2 con iOS 5.1.1 , ma presto aggiornerè a 6.1
    Grazie a tutti, ciaoooo