on Blogging

20 Consigli per perfezionare il vostro blog

Link Popularity

Ampliare la propria Link Popularity è una delle tappe principali per un blog (o sito internet)

  1. Realizza dei temi per WordPress e inserisci un link verso il tuo blog, in breve tempo, se il tuo tema si rivela di successo, riceverai centinaia di link. 
  2. Registra il tuo blog in molte directory, come (DMOZ o YAHOO DIRCETORY). Esistono inoltre delle liste di tutte le directory dove poter inserire il proprio blog, eccone un esempio

 

Ottimizzare il proprio blog (WordPress)

Ottimizzare il proprio blog è uno dei passi più importanti per un blogger, ecco alcuni consigli

  1. Applicate dei temi con codice HTML e CSS validoe se possibile non pieni di immagini, javascript, flash ecc…
  2. Per ottimizzare al massimo il proprio blog, bisognerebbe ogni volta, inserire una serie di articoli correlati a quello scritto. Esiste però un plugin che farà questo automaticamente, stiamo parlando di “wp related post“. Molto utile!!!
  3. Realizzate una pagina nella quale inserite tutti i vostri articoli di successo.
  4. Monitorate con un servizio di statistiche gli articoli più visitati dai vostri utenti e cercate di realizzarne di simili.

blog di successo

Gli articoli, il cuore del blog

Fino ad adesso abbiamo parlato dell’involucro del vostro blog, adesso parliamo della parte più importante (che molte persone trascurano), ovvero il contenuto (gli articoli). Di seguito troverete alcuni consigli per realizzare degli articoli di successo..

  1. Nei vostri articoli non prolungatevi troppo, con descrizioni inutili.
  2. Se dovete segnalare un servizio aggiungete delle note personali o un giudizio.
  3. Alla fine di ogni articolo, cercate di far partecipare gli utenti con frasi tipo “E voi cosa ne pensate?”.
  4. Quando avete del tempo libero, realizzate una scorta di articoli, che potrete utilizzare, quando non avete tempo per scrivere.
  5. Quando citate un vostro vecchio articolo, linkatelo.
  6. Prima di pubblicare il vostro articolo, rileggetelo, in modo da evitare errori di gramamtica o frasi incomprensibili.

Guadagnare con il proprio blog

Qui di seguito una serie di servizi per guadagnare con il proprio blog

  1. LinLift, grazie al quale potete decidere di vendere da 1 a 10 link. Quindi se LinkLift valuta il vostro link con il prezzo di 10 euro, vendendo 10 link potrete guadagnare 100 euro. I pagamenti avvengono via PayPal.
  2. Text Link Ads, con funzionamento simile a quello di LinkLift.
  3. Google Adsense, non ha bisogno di presentazioni.

Investimenti

Investite i vostri primi guadagni nei seguenti modi

  1. Se non ne eravate già in possesso, comprate un hosting professionale, come aruba, register ecc…
  2. Avviate una campagna con Google AdWords
  3. Acquistate dei link con LinLift o Text Link Ads
  4. Come ho già detto in un mio precedente articolo, investendo una piccola cifra, potete indire un contest, attirano centinaia di nuovi utenti ed aumentando la vostra link popularity

Come avrete potuto notare, in tutto i consigli sono 19, il ventesimo lo lascio scrivere da voi. Parlate delle vostre scoperte o delle vostre esperienze personali; vi aspetto nei commenti!

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

17 Commenti

  1. Ottimo post.
    Dopo la segnalazione di Michele vorrei far notare:
    Nella sezione “Gli articoli, il cuore del blog” scrivi:
    – Prima di pubblicare il vostro articolo, rileggetelo, in modo da evitare errori di “gramamtica” o frasi incomprensibili.
    😉
    Un saluto

  2. @croccobiscotto – Ciao croccobiscotto (bellissimo questo nick), l’utilizzo delle immagini è importantissimo, ma abusarne, vorrebbe dire, rallentare, la navigazione del sito, perdendo potenziali utenti.

    Sono d’accordo con la tua opinione (ne è prova il fatto che curo moltissimo sotto l’aspetto grafico i miei siti internet), ma bisogna trovare sempre la giusta via di mezzo.

    ciao!

  3. Ok. Mi lancio nell’impresa. Grazie
    Fabrizio
    P.S.
    Ancora un quesito siccome mi occupo di economia esiste qualche sito con cui può essere utile avviare una proficua collaborazione. Ad esempio la cessione di un post?

  4. Non sono molto d’accordo sul concetto di realizzate temi con poche immagini, ho notato infatti che le persone sono attrattatte molto di più delle immagini che dal titolo di un articolo e sono più predisposte a cliccare su’immagine che su un link testuale.

    Questo tipo di comportamento è tipico dell’utente inesperto che comunque è quello che genera click validi per adsense. Di conseguenza penso che il giusto di mix di immagini e pubblicità porti ad un rendimento più alto ed un aumento del crt.
    L’utente medio di solito vuole tutto e subito e lo vuole in fretta, secondo me se cerca ad esempio “Tom tom” e si trova davanti una pagina, la prima cosa che vede è l’immagine e poi se trova del testo prova a cliccarci sopra.. ma l’attenzione viene subito catturata dell’immagine.. e poi dal resto

    E come mettere a confronto un fumetto e un libro, se paragoniamo l’utente medio ad un bambino sarà più facile che legga il fumetto e non il libro..
    Ovviamente sempre sottolineando il fatto che le entrate in un sito le generano proprio gli utenti non esperti e casuali che nel 60% delle volte cliccano sulla pubblicità senza neanche sapere dove vanno…

    Inoltre ho notato che molti blog si stanno orientando su temi molto grafici, si tente sempre ad associare ad ogni articolo un’immagine…

    Oddio questa è la mia opinione, niente di certo e assoluto..

    Sarebbe interessante discutere approfonditamente di questo argomento al fine di realizzare un tema grafico studiato apposta per aumentare le entrate di adsense.. 🙂

    ps: ci vorrebbe l’aiuto di uno spicologo per fare un lavoro professionale..hehe

  5. Anche scrivere un post in questo blog può essere un buon modo per far crescere la link popularity 🙂
    Comunque, scherzi a parte, la qualità dei post è fondamentale. L’inserimento nelle directory è interessante ma purtroppo molto macchinoso. Con Google ho già provato molte volte ma con scarso successo.

  6. Nella sezione “Gli articoli, il cuore del blog” scrivi:
    – Quando citate un vostro vecchio articolo, linkatelo.

    Nella sezione “Investimenti” scrivi:
    – Come ho già detto in un mio precedente articolo… (senza linkarlo)

  7. @ ziosteve: chi desidera una soluzione di hosting professionale, io consiglio un server dedicato. Attualmente Dynamick risiede su un server dedicato di SeFlow.it e ne vale proprio la pena. Ovviamente il prezzo è sostenuto e non confrontabile con Aruba&co.

  8. Effettivamente Aruba non è il Top, ma se non si vogliono spendere cifre “esorbitanti”, per un blog di medie dimensioni credo possa andare bene. Un altra ottima alternativa a hostmonster.com è dreamhost.com, qui però si inizia a spendere veramente tanto!

  9. Forse potrò sembrare banale o forse approfittatore, ma secondo me un altro buon metodo di crescita (reciproco) è dato dal commentare altri articoli inserendo il proprio blog come riferimento.

  10. Penso che un’altra cosa necessaria, o comunque molto utile, sia quella di avere un buon Feed RSS. Usando ad esempio FeedBurner lo si può creare molto semplicemente e si fa in modo che gli utenti si possano abbonare al proprio blog, dandone sicuramente un valore aggiunto.