on VoIP

Una guida facile per passare al VoIP e per scegliere i migliori provider

Una guida per Installare il VoIp a casa propria 
La telefonia fissa è destinata a trasformarsi in telefonia via Internet, o VoIP (Voice Over IP). In parte lo ha già fatto a prescindere dalla volontà dei singoli utenti.
Attualmente il primo tratto di strada che percorre una telefonata con la tradizionale linea è ancora tradizionale: una classica linea analogica (PSTN) o una più avanzata linea digitale (ISDN) ma sempre una linea dedicata per la fonia.
Superato il primo tratto la propria voce viene suddivisa in pacchetti e spedita via internet: in pratica tutti quanti abbiamo già una linea telefonica che viaggia via internet: quelli più attenti avranno notato il cambiamento. Spesso la chiamata parte dopo e alle volte gioca altri strani scherzi. Sono alcuni dei piccoli svantaggi del VoIP (Voice Over IP: che a spanne vuol dire voce attraverso internet). Quindi ci toccano gli svantaggi mentre i risparmi se li tiene tutti il gestore telefonico (Telecom Italia nella maggior parte dei casi).
E’ per questo che è opportuno passare ad utilizzare direttamente il VoIP: gli svantaggi già li abbiamo, non volete pure i risparmi? 🙂
Ci sono vari modi per passare alla fonia VoIP e io vi spiegherò quelli più semplici. Le procedure complesse che richiedono una linea ADSL solo dati, Modem Router Ata, configurazioni e altro sono migliori ma sono adatte alla cerchia degli esperti del settore! Oltretutto sono soluzioni adottabili anche in seguito: le scelte fatte precedentemente precluderanno solo pochissime funzionalità quindi non preoccupatevi.
Do per scontato che abbiate una classica linea telefonica con Telecom Italia.
Bisogna anche presupporre che, o abbiate, o siate intenzionati ad avere una connessione ADSL senza limiti (non a tempo ma a costo mensile forfettario). Questo tipo di connessione costa tra i 20 e i 40 euro al mese (restando su scelte di media qualità).
Comincio con Alice (prima il dovere e poi il piacere).


Telecom Italia offre la possibilità di aggiungere delle linee VoIP con l’offerta Alice Voce che permette di godere di alcuni dei vantaggi della fonia VoIP senza però che i costi fissi si riducano. Resta il canone e il costo della ADSL, si aggiunge il costo per avere la connessione senza fili in casa (utile ma non indispensabile e se uno vuole risparmiare non mi sembra la scelta migliore) e altri costi per apparecchiature sulle quali non c’è possibilità di scegliere. L’unico vero ed innegabile vantaggio è che lo potete fare ovunque ci sia copertura ADSL. Quando seguite il link per guardarvi i dettagli dell’offerta ricordatevi di sommare il canone telefonico (14,57€ iva inclusa) visto che le offerte dei concorrenti permettono di non pagarlo mentre con questa soluzione continuereste a pagarlo.


Tiscali offre una soluzione più semplice con costi strutturati in modo diverso e che per un uso tipico sono inferiori a quelli di Alice Voce. Come per Telecom anche il VoIP di Tiscali è limitato rispetto alle potenzialità (segnalo ad esempio la differenziazione di costo per urbane e extraurbane: un non senso per la fonia VoIP). Il vantaggio di questa soluzione è il risparmio che va perso se non si usano i 600 minuti di chiamate gratuite incluse. Non credo che 20 minuti al giorno siano difficili da utilizzare!


Infostrada (Wind o Libero: sono tutti la stessa famiglia) offre una soluzione dai costi base superiori a Tiscali, circa come Alice ma le chiamate  verso i numeri fissi sono realmente gratuite (nessuno scatto alla risposta e nessun costo a tempo: zero sul serio). Da notare che in realtà non si tratta di telefonia VoIP (difatti non ne parlano) ma di una linea analogica con un ADSL. La stessa situazione che avete con Telecom: linea telefonica e ADSL (con splitter che è un apparecchietto che serve a far convivere sullo stesso cavo la voce tradizionale e l’ADSL).


Eutelia, tramite l’offerta EuteliaVola propone una soluzione simile alle precedenti e che risulta competitiva rispetto alle altre per chi chiama spesso i cellulari usando il telefono di casa.


Anche Fastweb ha delle offerte interessanti ma ha i costi superiori rispetto ai concorrenti che sono interessanti, a mio parere, solo in quelle ristrette zone dove arriva con la propria rete in Fibra Ottica.

Esistono anche altri fornitori che offrono sia la connessione Internet che la linea telefonica VoIP (tanto per citarne uno Vira) ma hanno offerte meno semplici rispetto a quelle che ho trattato e, soprattutto, non dispongono di infrastrutture di rete proprie estese come i big citati sopra.
Fate attenzione a questa caratteristica: tutte le offerte che vi ho presentato le ritengo valide solo se siete raggiunti dalla rete del rispettivo fornitore. Se non lo siete potrebbero offrirvi soluzioni alternative, magari anche alla stessa cifra (ma spesso più lente come connessione Internet), passando per la rete Telecom Italia (in gergo si diche che si avvalgono dell’offerta Wholesale di Telecom Italia). E’ sconsigliabile in quanto la qualità della connessione è inferiore e questo può causare problemi alla linea voce!
Un altro fattore da tenere presente è che quasi sempre le offerte che ho citato hanno la fonia che funziona solo in presenza della corrente: se salta la luce non vanno mentre la classica linea telefonica Telecom funziona anche senza corrente. Con una spesa ulteriore è possibile ovviare all’inconveniente: ci si munisce di un UPS che è un apparecchio in grado di alimentare gli apparati Internet/voce per qualche ora di assenza di corrente.
Non ho volutamente specificato le cifre esatte di tute le offerte per due motivi: i costi reali dipendono dal tipo di utilizzo che si fa del telefono e poi, se realmente volete delle soluzioni avanzate che vi facciano risparmiare di più, le soluzioni sono abbastanza diverse da quelle che vi ho citato ma richiedono parecchio lavoro e conoscenze da parte vostra quindi qui mi sono limitato ad un discorso di massima.

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

54 Commenti

  1. Ho un abbonamento Vodafone con un numero adsl e un numero voip. come posso trasferire entrambi i numeri ad un altro gestore? Tutti mi dicono che devo rinunciare al numero voip. Possibile?

  2. Vi dico che ad oggi (2012) la mia linea fastweb fa schifo…io sono in sardegna e mi hanno promesso i 7 mega che da la telecom, ma in wholesale qui fa solo pena! STO’ PENSANDO DI LEVARLO! ADESSO VEDO

  3. Non faccio commenti sul post che ho appena letto. Cmq è indecente e inesatto tutto c’ho che ha scritto. Se volete avere delle linee voip dovete avere una buona connessione, và bene chiunque basta che non ci sia rumore di linea e non si è troppo lontani dalla centrale. Inoltre comprare un buon router e deglia adattatori ata tipo PAP2 della cisco costano poco e sono perfetti, come gestore del voip EUTELIAVOIP secondo me è il migliore per il servizio per la qualità ed il costo.
    Ps. Controllate chi scrive i post e non date retta hai cazzaroni che fanno gli esperti e poi sono ….. meglio non dirlo…

    • Tutto CIO’ che ha scritto
      VA bene
      non date retta AI cazzaroni

      Posso concederti il VA accentato, in fondo e’ solo ortografia.
      Ma come fai a confondere verbi e proposizioni? O verbi e pronomi?
      Cambia il senso delle frase (ammesso che ne resti uno)

  4. L’importante è che tu abbia una connessione ad internent e poi, salvo casi particolari, il VoIP funziona. Sempre che tu configuri il tuo telefono (oppure ata) e anche il tuo router.
    Il fatto che non vedi segnalato libero è perché è una connessione internet e non un gestore VoIP: come hai notato fornisce anche VoIP ma se usi il loro VoIP pensano loro a tutto.

  5. Ciao. Vorrei parlare piu’ spesso con amici all’estero, e ho pensato al Voip. Ho un ADSL Libero. Vorrei però usare un cordless Voip a computer spento (si connette automaticamente su doppino telefonico ,senza bisogno di porta Usb su pc acceso), che ritengo una soluzione molto comoda.
    Ma funziona? So che Libero propone soluzioni Voip a pagamento su linea adsl già attiva.
    Per esempio un Siemens Gigaset S685 IP andrebbe bene, ma nella pubblicità si parla di:
    Codec voce supportati G711, G722, G726, G729AB e
    Conformità voip * Noverca * Eutelia VoIP * Cheapnet * Elitel * Messagen
    Di Libero non si parla. Non è che poi il telefono non mi funziona ?
    Chi ne sa qualcosa ?

  6. Salve, Buon giorno a tutti !!!

    Innanzi tutto volevo ringraziarvi per le guide e gli articoli scritti che sono molto chiari!!
    Voglio però darvi una ulteriore notizia!!
    Un’ altro operatore di telecomunicazioni che lavora in Voip è Welcome Italia!
    che però si rivolge solo e soltanto alle imprese. è un operatore di Viareggio nato nel 1999 . Date un’occhiata al sito internet: http://www.welcomeitalia.it/

  7. Ciao alberto,scusami se sono un pò diretto,ma ti volevo chiedere di dove sei??è possibile fissare un appuntamento con te è parlare di persona(naturalmente se la distanza lo permette)??avrei una proposta molto interessante e poco impegnativa !! fammi sapere ………….. angelo_sco@yahoo.it

  8. Il 7140 o 7170 fanno esattamente al caso tuo.
    Lo trovi a buon prezzo su monclick che è uno shop online serio ed affidabile.
    Come gestore VoIP io mi trovo bene con EuteliaVoip che ti da il numero geografico gratis (l’eventuale portabilità gratis) e costi bassi per le chiamate verso i fissi di mezzo mondo (niente scatto alla risposta e tariffazione al minuto).
    Ce ne sono di più economici soprattutto nel caso tu faccia molte chiamate. In questo caso sono più economiche alcune offerte flat.

  9. Ciao Alberto

    Alcuni chiarimenti veloci dato che mi sto apprestando a dotarmi di ATA per telefonia voip.
    Sono in possesso di abbonamento adsl infostrada da 8MB, e avendo un semplice modem adsl vorrei comprare un ATA Fritz! WLAN 7140 o 7170. Questo dispositivo mi consente, oltre a telefonare con il voip a pc spento, di condividere la connessione ad internet e di realizzare una rete lan domestica? Dove è più conveniente acquistarlo?
    Inoltre devo scegliere un provider che mi fornisca il servizio Voip. Voglio acquistare un numero telefonico geografico, quindi a tutti gli effetti un numero che gli altri utenti possano raggiungere senza costi aggiuntivi. Tu quale provider consigli, tenendo conto che farò solo telefonate verso numeri fissi italiani?

    Grazie per le eventuali risposte!
    Michele

  10. @fabio: non è detto che sia il telefono il problema. Ti consiglio prima di fare altri acquisti di portare un telefono che hai da qualcuno che non ha problemi di volume e provarlo.
    @paolo: normalemente è sufficiente commentare come hai fattu tu e fare domande. Purtroppo le notifiche dei commenti mi vanno a singhiozzo e ho letto il tuo solo ora 🙁
    @Andrea c: tutto quello che hai scritto è esatto.
    @Marvex: se leggi il commento di Andrea c sopra il tuo dovresti chiarirti le idee: il punto è che con soluzioni chiavi in mano dei gestori sei vincolato a quello che ti offrono loro purtroppo.
    @Andrea: devi sceglere una ADSL di qualità http://www.dynamick.it/migliori-provider-adsl-veloci-offerte-731.html e se hai spulciato il mio blog avrai anche visto la mini guida per abbandonare Telecom e vivere felici http://www.alblog.it/index.php/2007/11/19/disdire-telecom-e-vivere-felici-mini-guida-per-farlo-abolizione-canone/

  11. Ciao Alberto
    è la prima volta che leggo il tuo sito. Davvero complimenti…subito tra i miei bookmark! Volevo solo chiederti un consiglio o a chi ha voglia di intervenire.
    Attualmente navigo con Alice Flat tutto incluso. Mi stò dissanguando anche se ho una buona connessione. Vorrei togliere totalmente Telecom e navigare con un operatore che mi fornisca solo Adsl flat. La telefonia vorrei gestirla solo con Skype. Hai dei suggerimenti da darmi? Quale operatore mi consigli? Io vivo a Lecce.
    Mi sono perso… Grazie

  12. Ciao alberto…
    prologo: abbonamento alice voce 7 mega incluso numero voip

    giusto per capire il dafarsi…..è possibile collegare più telefoni allo stesso numero voip??

    con più terminali voip??
    utilissando un ATA e poi collegare i dect a casacata??
    utilizzando più televoni voip aladino??

    ti sarei grato di una tua risposta

    grazie

  13. Alberto buongiorno, complimenti per la tua competenza. Ho un cliente tedesco insoddisfato dell’Aladino Voip che presenta piccoli tasti sul telefonino e pessima voce (dovuto immagino, anche alla adsl a 2.5 mbit! …adegueranno a 7mbit presto) Era interessato ad usare un Gigaset 450IP (o simile) ma ho forse compreso che non è possibile utilizzarlo con la gestione Voip di Alice, GIUSTO ? Quindi con il Voip di Alice non è possibile usare apparati diversi dal loro. ME LO CONFERMI?
    infine, io personalmente uso Tiscali Voip con il loro pirelli modem router voip; Quindi stesso problema, giusto?
    Potrei pero’ usare un ATA in parallelo alla linea adsl (anche il 450IP per esempio) e aprire un credito con Eutelia, messagenet, voipstunt e simili ?
    Grazie in anticipo per i chiarimenti.

  14. Ottime delicidazioni…..quello che cercavo, anche se le domande non sono esurite. la Prima: come faccio ad entrare in questa discussione? o a contattare Alberto?? grazie

  15. Ho Tiscali con un modem/router Pirelli voce. Funziona tutto bene. Tranne una cosa. Quando chiamo con l’apparecchio telefonico che uso (ne ho cambiato già uno) mi sentono a basso livello (ma sei lontano!!! Ti sento piano!!!). Puoi consigliarmi un’apparecchio telefonico con una efficace regolazione del segnale in uscita? Va benissimo anche un cordless.
    Grazie

  16. @STEFANO: il 187 non c’entra. Devi configurarlo usando un gestore VoIP indipendente da Telecom Italia. I parametri per configurarlo dipendono dal gestore che scegli e, spesso, sul sito del gestore li trovi tutti. Come prima cosa devi configurare il telefono nella parte che riguarda la connessione WiFi al tuo access point Alice, poi dovrai inserire i dati veri e propri dell’account VoIP.

    @franco: rispetto a stefano tu sei avvantaggiato perché non hai ancora acquistato nulla. In questo caso ti sconsiglio l’acquisto di un cordles VoIP WiFi (che ha un ATA incorporato, non un modem come hai scritto tu) ma ti suggerisco di prendere un ATA da collegare al tuo modem router e poi un normale cordless da attaccare all’ata. Se invece non hai un modem router ma solo un modem usb allora devi comprare o un modem router e fare come ti ho detto oppure direttamente un modem router ata cha ha tutto quanto insieme. AVM ne fa di ottimi: i fritz box fon

  17. utilizzo tele2 per telefonate e adsl,vorrei acquistare un cordless voip da poter utilizzare con pc spento;mi dicono che questo tipo di cordless ha un modem incorporato.quale mi suggerite per l’acquisto?grazie

  18. Alberto buongiorno,leggendo per caso questo forum e vedendo che sei uno specialista del voip, ti vorrei chiedere cortesemente come diamine faccio a configurare il mio siemens c450ip voip con il modem alice wi-fi 2 con integrato gia’ un aladino voip con relativo numero di telefono aggiuntivo?In pratica non riesco a trovare i parametri di configurazione(non mi dire di chiamare al 187 peche’ non lo sanno neanche loro(!?)Grazie e attendo una tua risposta. Ciao.

  19. @popolo: la tua domanda è pertinente.
    Il risparmio è in alcuni casi (particolari) notevole ma di solito non è così elevato da giustificare lo studio approfondito e le scelte oculate che permetterebbero di ridurre quasi a zero i difetti della fonia VoIP.
    Escludendo il risparmio esistono alcune funzioni che il VoIP ha in più rispetto alla linea classica e coglierò l’occasione per scrivere proprio di questo argomento: grazie per lo stimolo!

    P.S. non ricevo più gli aggiornamenti via email sui vostri commenti quindi capita (come ora) di rispondere dopo mesi… scusatemi!
    Mick: aiuto! rivoglio gli aggiornamenti! 😉

  20. Non ho Parla.it ma passo 8 ore del mio tempo con problematiche voip . Non ti meravigliare se hai problemi con la 2 mega oltretutto con parla.it (rispettabilissima azienda) . Sicuramente avrai 1 adsl WholeSale che và incontro a fenomeni di congestione .In pratica non puoi farci nulla è la rete telefonica in italia che fà cacare ed è antiquata . Se invece non hai l’adsl WholeSale ti consiglio di essere + preciso così forse ti dirò qualcosa in + . Saluti

  21. ciao a tutti,chi ha avuto il sistema di adsl 2 mega + voip di parla.it,vorrei sapere qualcosa in più?se va tutto bene o si ha dei problemi?aspetto
    notizie da tutti,ciao a presto..

  22. Io mi pongo un poco di domande,lasciando stare l’aspetto del risparmio, quali sono i vantaggi del voip ? cosa fà una linea voip in più rispetto ad una PSTN ? per quale motivo dovrei passare al voip ? Con la PSTN io chiamo il sig. Rossi e dialoghiamo, con il VOIP io chiamo il sig. Rossi e oltre a dialogare gli faccio il caffè per telefono ?
    Io ci trovo solo svantaggi .
    Con una linea PSTN ti arriva una bolletta di 50 eur invece con una linea VOIP ti arriva una bolletta di 45 eur + i problemi che comporta questo tipo di linea . Io preferisco pagare 5 eur in + e non avere nessun problema .
    Solo Fastweb riesce a tenere testa a Telecom peccato che si deve subire lo schifo di doppini in rame che stanno nelle nostre case .

  23. La prima cosa che mi viene in mente è di chiederti se hai staccato la parte di doppino che tempo fa andava verso la centrale telecom.
    Ora è scollegata ma non vuol dire fisicamente staccata: 99% dei casi quella linea è ancora collegata ad un apparato in centrale (un DSLAM) e quindi potrebbe creare strane situazioni attaccarci un uscita telefonica senza scollegarla a monte.
    Un altra cosa da considerare è la quantità fisica di telefoni che l’uscita telefonica può reggere: la vecchia linea PSTN telecom reggeva parecchi telefoni ma non è detto che il modem della tiscali ne regga altrettanti.

  24. Domandona…. io ho un modem di Tiscali di quelli VOIP suppongo in quanto ha l’uscita per attaccarci il telefono Telecom (ho fatto il distacco da telecom con la number portability). Le linee in casa sono due (bontà dell’elettricista previdente): una è quella telefonica e una è quella dell’ADSL. Ora un cavo esce dal muro e va al modem (la linea ADSL) l’altra spina accanto è vuota (sarebbe l’uscita di linea per un telefono) I telefoni di casa sono tutti in parallelo. Come mai se metto un doppino dal modem (linea telefonica Voip) all’uscita del muro appena menzionata (libera, ex telefono) non funzionano i telefoni? cioe funziona solo il telefono che attacco direttamente al modem? Essendo in parallelo non dovrebbe essere uguale se la linea gli arriva da telecom o se gli arriva da una delle prese in parallelo? che fatica spiegarmi.. ma non credo di esserci riuscito bene! Grazie!

  25. Se vuoi puoi attaccare il computer con la porta USB e il C450IP alla porta ethernet: come configurazione di “rete” è un po’ primitiva ma funziona.
    I parametri VoIP li devi inserire nel telefono e puoi farlo dalla tastiera del telefono ma sarebbe più comodo se avessi un router e quindi un pc che parla con la base del telefono. In quel caso lo potresti fare comodamente dall’interfaccia web.

  26. ho acquistato il siemens c450ip e sono SEMPRE collegato con alice adsl flat con un modem usb/ethernet. non voglio comprare router…
    cosa posso fare per utilizzare questo cordless via voip?

  27. il Siemens C450IP è un ottimo prodotto e in realtà è un ata affiancato ad un cordless classico in standard dect: un ottimo mix.
    La baseta del telefono serve solo per la ricarica e lo scatolotto che colleghi alla rete è in realtà un ata classico con in più la circuiteria e l’antenna per comunicare con il cordless in standard dect.
    Il dect è decisamente migliore rispetto al wifi per collegare un cordless.
    I cordless VoIP che io sconsiglio sono quelli “puri” che colloquiano via WiFi: sono utili solo se hai più reti WiFi in vari luoghi (casa, ufficio, amici) e in tutti questi luoghi hai l’accesso a queste reti. In questo modo ti porti dietro il telefono e ricevi e chiami da questi luoghi.
    Il Siemens C450IP non ti permette di fare questo ma è perfetto se hai quel tipo di esigenza.

  28. Ti rispondo in ordine sparso.
    Prima precisazione: skype è un modo a parte non utilizzando un protocollo standard (SIP) quindi qualsiasi considerazione su skype esula dal resto de discorsi.
    Ci vuole un telefono specifico per skype se vuoi usare skype a pc spento.
    Per tutti gli altri che sono invece standard (SIP) puoi usare dei normali ata.
    L’ata lo devi attaccare con un cavo di rete ad una rete ethernet quindi hai bisogno di un modem/router e non di un semplice modem che spesso è pure con interfaccia usb (quindi non ethernet)
    Ci sono anche modem (non modem/router) con interfaccia ethernet ma per questi il discorso è più complesso.
    Ci sono ata che hanno una o più uscite per telefoni quindi puoi utilizzare uno o più telefoni fisici.
    Gli ata possono avere uno o più account sip impostabili indipendentemente da quante uscite fisiche per i telefoni abbia.
    A mio parere il migliore fornitore VoIP come rapporto qualità/prezzo è skypho: ce ne sono di più economici ma di bassa qualità e credo che di migliori in quanto a qualità non ce ne siano.
    Se usi un telefono che visualizza il numero chiamante quando qualcuno ti chiama vedrai il numero: quasi tutti i gestori VoIP mi risulta che non abbiano limitazioni su questo quindi dipende solo dal telefono.
    Scusa per la poca precisione ma per risponderti esaurientemente a tutto avrei dovuto fare un articolone e non una risposta.
    Tu continua a leggerci che presto vedrai altri miei articoli e sicuramente ce ne se saranno su gli ata: caratteristiche e come sceglierli.

  29. Ciao alberto, grazie mille!
    altra Domanda (da uno che non ha mai utilizzato un servizio voip): con un cordless voip io, se non ho capito male, vedo i miei contatti (es di skype o qualsiasi altro)sul display, con un cordless normale come funziona? esempio: io che mi faccio account skype e la mia ragazza anche, come facciamo a chiamarci a pc spento?
    – l’adattatore ATA lo posso attaccare anche a un comune modem che mi viene fornito dal gestore (es TELECOM) o devo far richieste specifiche/comprarmene uno?
    – con un ATA posso utilizzare anche più account contemporaneamente?
    ultima: tra tutti (skype, skypho etc etc) quale ritieni più decente ?

    scusa l’enormità di domande!!!

  30. 1) Esatto: è il router VoIP: ad esempio AVM ne vende di ottimi: i Fritz fon box. “Spacciano” ha un aria poco raccomandabile: non c’è nulla di male in un router VoIP 🙂
    2) Nella maggior parte dei casi forniscono proprio un router VoIP

  31. Grazie Alberto per la tua illuminante risposta. Ti chiedo solo due precisazioni:
    1) Il router con l’ATA integrato è quello che spacciano per router VoIP?
    2) l’offerta ADSL + VoIP che molti operatori propongono, prevedono telefoni VoIP o forniscono adattatori ATA?

  32. Il suggerimento del telefono VoIP va bene ma io consiglio di usare un adattatore (ATA) che ti premette di usare il telefono che hai.
    E’ l’ATA che si collega al router e questo apparecchio ha un uscita per collegare un classico telefono (anche un cordless dect classico)
    La preferisco come soluzione perché è più modulare (se ti casca il cordless e si rompe lo cambi con poche decine di euro) e spesso anche più economica: una telefono VoIP costa quanto, se non di più, della la somma di un ATA e un telefono classico.
    Se invece devi acquistare anche il modem/router allora ce ne sono che integrano anche un ATA e risparmi ancora di più oltre ad altri vantaggi sulla affidabilità e sulla qualità.

  33. ok…grazie, il fatto è che veramente è un casino! ad esempio una domanda che mi è sorta è: ma allora la differenza tra l’avere un router voip e un router normale qual’è se poi basta avere un IP phone collegato al router…

  34. Aspetta però a mouoverti in questo senso. Io aspetterei fiducioso una risposta da Alberto, l’autore dell’articolo, che è sicuramente molto più esperto di me e di certo ha esperienza in questo campo.

  35. Ah… dimenticavo di dirti che, riguardo a quello che ti ho scritto sopra, presuppongo di avere un abbonamento ADSL classico (senza VoIP). Il servizio VoIP lo attivi separatamente presso un normale operatore VoIP come MessageNet, VoipStunt, Skypho, ecc…

  36. Ciao Edoardo,
    il mondo VoIP è in fermento ed escono di continuo offerte e promozioni. Sta diventando una vera e propria babele.

    Per quanto riguarda la tua domanda, la risposta è abbastanza semplice. Per poter tenere il pc spento e utilizzare il VoIP, è necessario avere un telefono VoIP (cerca su Google “GrandStream” – i più economici – oppure “Snom”, di fascia più alta).
    Un telefono VoIP è un vero e proprio apparato di rete e necessita di un cavo ethernet in ingresso. Quindi se disponi di un comune router ADSL con più uscite di rete (oppure acquisti uno switch), il gioco è fatto. Attacchi il telefono al router/switch e, dopo averlo configurato per utilizzare un operatore VoIP, cominci a telefonare tranquillamente.

  37. Complimenti begli articoli, quello che cercavo!
    mi sto veramente perdendo tra le offerte voip+ adsl (ad esempio questo http://contents.wooow.it/liberatutti_nolimits_caratteristiche.asp immagino non sia affidabile al 100%…)
    a casa ho libero adsl free (€ 1.90 l’ora) e vorrei passare ad una flat x utilizzare il voip…mi sa che devo passare a telecom perchè dalle mie parti è l’unica che arriva direttamente (infatti con libero è un’agonia!) volevo fare in modo di riuscire però a telefonare anche senza avere il pc acceso, come faccio? un router voip immagino e poi? tra telefoni voip e tutto il resto io, comune mortale mi perdo!! La mia ragazza ha lo stesso problema ma lei ha appena acquistato un router nuovo di palla linksys come potrebbe fare?
    mi sono addentrato in questo mondo ma non ne esco più!!

  38. L’unico suggerimento “sano” è quello di privilegiare chi ti raggiunge con rete propria (ULL) come spiego nell’articolo che ti ho segnalato sopra.
    Dire che uno è meglio o peggio degli altri è difficile. Se io avessi la possibilità di scegliere forse mi orienterei su Tiscali in ULL o magari su EOLO di NGI ma queste indicazioni non hanno una reale base: punta su una linea ULL.
    Grazie per la segnalazione del link: mi era sfuggito il fatto che Mick avesse inserito l’articolo anche li!

  39. Grazie per il suggerimento.
    In realtà già possiedo un router zyxel che fa tutto questo e la mia domanda era se avevi suggerimenti anche per esperienza personale sul provider: Libero, Telecom, Tiscali…. 🙂

    Correggo il mio semi errore perchè in effetti l’Alberto che ringraziavo e di cui ho letto un articolo su webmasterpoint sei proprio tu ma, rivedendolo, mi sono accorto che l’articolo lo hanno preso da qui. Comunque, se ti interessa, questo è il link dove ti hanno pubblicato: http://www.webmasterpoint.org/speciale/2007mar06-guida-scegliere-adsl-consigli-considerazioni-tecniche-da-seguire-per-acquistare-abbonamento-adsl.asp

  40. Per fare una rete come dici ti suggerisco un oggetto all-in-one : un modem/router/switch/wifi.
    La UsRobotics ne fa di molto buoni a prezzi economici.
    E’ importante che la adsl che userai sia decorosa e su questo ho scritto un altro articolo http://www.dynamick.it/migliori-provider-adsl-veloci-offerte-731.html

    Rispetto all’ultima frase: grazie per i complimenti ma io scrivo solo qui e nel mio blog. Altrove mi trovi in qualche forum tecnico e basta quindi mi confondi con un altro Alberto 😉

  41. Wow, quanti bei “paroloni”!! Ma per noi comuni mortali, abbagliati e frullati da offerte incomprensibili o vocabolari tecnici ancor meno comprensibili… come facciamo a scegliere cosa sarebbe meglio per noi?
    Ad esempio: io prima abitavo a Milano ed usavo Telecom per tutto (Dati e fonia) poi sono passato a fastweb, poi mi sono trasferito a Latina e da Alice sono passato a libero ma sinceramente non vi saprei dire con chi mi sia trovato meglio, tant’è che stavo pensando di cambiare nuovamente gestore poichè con libero 4Mb e router in comodato capita spesso di avere prestazioni molto simili al mio decrepito modem 56k di 15 anni fa.
    I conflitti poi, in caso di problemi, rasentano l’assurdo e non mi stupirei se trovassimo qualche operatore call center strangolato con un cavo UTP 😉
    Col passaggio da Alice a Libero mi sono trovato con doppi problemi e doppie bollette!!! Telecom sosteneva di erogare ancora la DSL e Libero sosteneva che invece era lui(o lei) a erogare il servizio.
    Ma non voglio uscire dall’argomento e chiedo: volendo fare una mini rete con 2 pc connessi in rame (ethernet utp cat 5e) ed uno in Wifi e lasciando perdere la fonia, cosa suggerite?

    Grazie Alberto e complimenti per gli articoli (ti ho letto anche su webmasterpoint e trovo molto interessante i tuoi interventi)

  42. Quando parlo di ULL intendo l’Unbundling Local Loop: spacchettamento dell’ultimo miglio per gli amici.
    Si tratta della modalità di utilizzo del doppino in rame di proprietà di Telecom Italia. in ULL il doppino viene ceduto in affitto all’ISP che deve anche affittare spazio fisico nella centrale di zona. In questo spazio fisico ci posiziona dei propr apparati (DSLAM) al quale fisicamente viene collegato il doppino in questione (che viene staccato dal DSLAM Telecom).
    A questo punto l’ISP si configura il proprio DSLAM e fa fare a quel doppino quello che vuole.
    Può impostarlo per avere una linea identica a tutti gli effetti con quella di Telecom Italia e quindi avere la fonia (PSTN o ISDN) classica e in parallelo una adsl che sfrutta i restanti slot di frequenza supportabili dal doppino. Questo è il caso al quale ti riferisci come ULL ed è esattamente quello che fa Infostrada e, in alcuni casi anche Eutelia e BTAlbacom.
    In realtà il passaggio del doppino all’ISP in modalità ULL permette di fare qualsiasi cosa. Puoi avere una SHDSL simmetrica o asimmetrica (ad esemio Fastweb dove copre le aziende in ULL), oppure una adsl (fino a ADSL2+ ma, nessuno lo vieta, anche VDSL da 50Mbit/s… doppino permettendo).
    Con una connettività di questo tipo poi l’ISP può portare quello che vuole in casa del cliente: Fastweb consegna un HAG che altro non è che un modem-router-switch-ata, altri non lo chiamano con il suo nome ha è sempre un oggetto di quel tipo e con quello consegnano una o più linee telefoniche pilotate dal ATA e una o più porte ethernet per i pc.
    Quando dici che in ULL la chiamata viaggia su canali proprietari dell’ISP hai ragione ma non come credi: viaggia comuque a pacchetti su rete IP, rete proprietaria ma pur sempre IP. La qualità migliore della quale parli la si ottiene utilizzand hardware di qualità, politiche di priorità accorte e drastici dimesionamenti di banda. Esempio: Fastweb ULL SHDSL simmetrica a 2Mbit, interfaccia di rete lato utente strozzata artificiosamente a 1,2Mbit lasciando 0,8Mbit per le schede di fonia del Router Cisco che gestisce il tutto. Con una configurazione di questo genere la fonia è perfetta, utilizzi perfettamente fax e modem (protocollo T38) e neppure stressando la linea si riesce a degradare la qualità della fonia (un attacco DDOS potrebbe riuscirci ma sono felice di non aver mai avuto il dispiacere di subirlo).
    Altro esempio con costi più abbordabili: ADSL in Wholesale Telecom 1,2/05Mbit con modem Ethernet, in cascata un ATA, in cascata un router con cap della banda attivo sfruttando il settaggio dei dati della linea del QoS, oppure, più semplicemente it tutto con un solo pparecchio: un Fritz fox box. Anche in questo caso la fonia è perfetta in ogni condizione “umana” (anche con più chiamate contemporanee)
    Per quanto riguarda il VoIP non mi meraviglio che tu non sappia che è già così massicciamente utilizzato.
    Le compagnie telefoniche si sono sempre guardate bene dal divulgare i dettgli tecnici su come gestiscono le chiamate ma, ad esempio, la tratta Milano Roma è stata la prima ad essere convertita al VoIP e già parecchio tempo fa più della metà di tutte le chiamate Milano-Roma erano trasportate con tecnologia VoIP.
    Col tempo tutte le altre grandi tratte sono state convertite, poi le tratte minori e attualmente dove le centrali sono cablate in fibra e in alcune cablate in rame la chiamata viene convertita in pacchetti e inizia a viaggiare in VoIP praticamente da subito (o dalla centrale o poco oltre).
    Vista la mole di questa risposta prometto che la userò come base per altri approfondimenti che pubblicherò!

  43. Alcune considerazioni.
    ULL e VOIP sono cose differenti. Infatti la prima viaggia sui canali privati del fornitore (la tratta iniziale è sempre di Telecom ma il filo interconnette apparati del provider) mentre la seconda viaggia, per un pezzo, sulla rete pubblica (Internet – fino al router del provider per intendersi). La qualità della prima è sicuramente migliore … provare per credere.
    Giusta la considerazione su Fastweb a 2 Mbps; quando viaggi sull’anello in fibra la velocità è ben più alta.
    Inoltre, non sono proprio d’accordo sulla considerazione iniziale dell’articolo. Non è vero che stiamo già viaggiando in VOIP. E’ vero piuttosto che, nonostante connessioni analogiche o digitali, quando raggiungiamo la centrale, la voce viene digitalizzata e multiplexata; ossia, siamo ancora in una rete “a segnali” e non “a pacchetti”, come è la struttura della vera internet.

  44. Hai già la nuova linea con Fastweb ed è a 2Mbit? In questo caso, mi dispiace deluderti, non sei connesso in fibra ma sei su una linea che Fastweb acquista all’ingrosso da Telecom (wholesale).
    Per staccarsi da Telecom non è obbligatorio cambiare tipo di tecnologia con la quale ci si collega fisicamente: è sufficiente una connessione ADSL solo dati e la offrono in tanti.
    La offrono sia ISP che arrivano con loro cavi e apparati direttamente dentro la centrale Telecom di zona (ULL) ma anche altri che utilizzano le offerte all’ingrosso di Telecom.
    Dire che solo Fastweb ti permette di staccarti da Telecom è quasi sicuramente inesatto. Può essere che nessuno arrivi a coprire la tua città direttamente (fibra, connessione senza fili o ULL) ma sicuramente puoi fare una linea solo dati.
    Io ho fatto proprio questo. Non essendo coperto ULL ho una linea che il mio ISP acquista all’ingrosso da Telecom.

  45. Ciao,
    io sto passando a Fastweb perchè nella mia zona è davvero l’unico operatore in grado di staccare la Telecom, in quanto i due tipi di linea non sono compatibili (telecom è analogica, fastweb digitale in fibra ottica). Per ora la linea è a “soli” 2Mbit/s, ma non ne possiamo più della telecom e di pagare altre bollette sovrapposte di altri operatori ke dicono solo cavolate quando devono venderti il prodotto.
    A presto

Webmention

  • Netgear dg834g e telefono voip, quale? - Hardware Upgrade Forum Febbraio 19, 2007

    […] questo è quello che mi ha risposto un tipo a cui avevo fatto una vagonata di domande su un questo blog "il Siemens C450IP è un ottimo prodotto e in realtà è un ata affiancato ad un cordless […]

  • (-: Baita de Motumboe :-) Febbraio 19, 2007

    qui

  • Blog Tecnologia Febbraio 19, 2007

    apparecchio VoIP e non un software: quello che ci serve un ATA VoIP in standard SIP. Ci sono anche dei telefoni VoIP che sono in realtà un ATA integrato dentro un telefono e che comunicano tramite la rete WiFi ma li consiglio (come in un commento a questo articolo) solo in casi particolari. Suggerirvi un ATA è difficile: a seconda di quello che uno ha già e delle esigenze ci sono prodotti che meglio si adatterebbero rispetto ad altri. I ne ho provati molti e di molte marche e posso dirvi che

  • AlBlog : Alberto Blog! Connettività, VoIP, P2P e… Febbraio 19, 2007

    che ho scritto in altri posti che non siano il mio blog. E’ possibile che aggiungerò anche altri link, non esattamente articoli, ma ci stò ancora pensando. Per ora ci sono due articoli che ho scritto su Dynamick: uno su EOLO e l’altro sul VoIP.

  • !? Just another Voip weblog ?!» Febbraio 19, 2007

    engineer [Ivrea]Una guida facile per passare al voip e per scegliere i migliori …Collegati gratis a internet da un free-hotspot WifiPubblica Amministrazione: è l’ora del VoipI miei articoli altrove.Una guida facile per passare al VoIP e per scegliere i migliori …Voip: skyphouploads.wordpress.comLa strada del VoIP nella pubblica amministrazioneGtalk2VoIP, piu’ interoperabilita’ per il VoIPLo Spam non si rresta… Spam sul VoIP… vediamolo…Telefonare gratis ai cellulari?