on Google Earth, Web Design

Rilasciata la versione ufficiale di Google Earth 4

Rilasciato Google Earth 4
E’ ufficiale: è stato rilasciato Google Earth 4. Il programma beta è terminato dopo 6 mesi di test e dopo esattamente un anno dal rilascio di Google Earth 3.

Per installare Google Earth 4 e scoprire le meraviglie del mondo in 3D, scaricate Google Pack:

Google Earth 4 ha molte funzioni e caratteristiche che le precedenti versioni non implementavano ma che nelle ultime beta abbiamo già avuto modo di provare. Ecco, in forma schematica, le novità:

Maggior dettaglio nel rendering 3D

Rilievi tridimensionali

Una caratteristica che ha sempre attratto gli utenti è la capacità di Google Earth di mostrare il 3D di rilievi montani e di edifici. Con questa nuova versione sono stati sviluppati questi aspetti, incrementando i dettagli dei rilievi del terreno in molte zone montuose e introducento le trame sugli edifici, in modo da renderli più verosimili, e non più semplici scatole. 
Hong Kong in 3D

Condivisione dei dati geografici, e informazioni temporali

L’interazione con gli utenti è un punto chiave della rivoluzione chiamata web 2.0. Google Earth ne ha preso spunto, permettendo agli utenti di annotare pensieri e disegnare facilmente percorsi e poligoni condividendoli attraverso i file KMZ. Le proprie foto ora possono essere posizionate sul mondo, oppure ripercorrere nuovi itinerari turistici. Questi dati possono essere letti anche attraverso il tempo, nuova caratteristica, che permette, per esempio, di vedere come è cambiato il tempo in questi anni.
L'evoluzione del tempo nel mondo

Nuova interfaccia grafica

La propensione alla facilità di utilizzo degli strumenti ha spinto i progettisti di Google Earth a creare un’interfaccia più pulita e più facile da utilizzare. I layer si possono attivare e disattivare più intuitivamente, il cursore di navigazione è stato spostato in alto a destra, per dare più spazio alle mappe satellitari. Gli strumenti di misurazione e di stampa sono stati posizionati su una nuova barra.

Regioni

GE4 supporta layers di regioni molto ampie. Un esempio di quale sia la potenza di questa nuova features, vi consiglio di scaricarvi la "Rumsey Hystorical Maps" una collezione di mappe antiche applicate sul mondo di Google Earth.
Mappe storiche

Queste le migliorie sul software. Devo ammettere però che la cosa più innovativa di questo nuovo software è la ricchezza dei contenuti. Layer di tutti i tipi e di tutti i gusti vi faranno vedere luoghi ed edifici dall’altro capo del mondo in pochi secondi. Le meraviglie del mondo in un click.

Altre risorse

 

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. Gli spostamenti tramite cursore sia verticalmente che lateralmente avvengono in maniera eccessivamnte veloce e spesso a scatti creando un po’ di difficoltà. Non sarebbe possibile desensibilizzare alquanto questa funzione? Grazie per l’acccoglienza.