on Tv internet

Scaricare i video di YouTube su DVD

salvare i video di YouTube
Molti di voi spesso si chiedono come riuscire a scariare i video di YouTube, di Google Video o di MySpace per poterli poi masterizzare su DVD e vederli sulla Tv. Bene, ecco un semplice tutorial che vi mostra proprio come salvare sul vostro pc i video che trovate in rete. Prima di cominciare, vi avverto che i video saranno di bassa qualità, esattamente come li vedete andando su YouTube. Quindi la risoluzione sarà di 320×240 che è molto più bassa rispetto a un filmato in qualità DVD che presenta una risoluzione di 720×576.

Scaricare i video di YouTube e masterizzarli su DVD

Ecco la semplice procedura, in due passi:

  • Scarica i filmati sul tuo disco fisso nel loro formato (Flash Video, flv), usando uno dei seguenti software: iTube, Vixy.net, KeepVid.com. Per maggiori dettagli vi rimando a questa pagina e a questa.
  • Ora, scarica e installa DVD Flick, un software per la gestione dei video. Questa applicazione prende tutti i filmati che selezionate, li codifica nel giusto formato e li masterizza sul DVD. Questa la guida più dettagliata su DVD Flick.

Ora potete spegnere il pc e andarvi a gustare i simpatici video di YouTube comodamente sdraiati sul divano di casa vostra.

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. YOU TUBE A PORTATA DI TUTTI

    La storia di YouTube
    Glauco Benigni
    Il primo libro italiano – preciso, completo e divertente – dedicato a YouTube.

    YouTube: chi c’è dentro e chi c’è dietro. Storia, battaglie e curiosità raccontate con un linguaggio chiaro e un occhio attento alla realtà italiana. Per saperne di più o cominciare a capirne qualcosa.
    I blog hanno trasformato la gente comune in giornalisti, Youtube trasforma la gente comune in celebrità.
    Con un CD-Rom per navigare tra i video più divertenti, più famosi, o innovativi e un’intervista a Daniele Silvestri.

    “Rivoluzione YouTube. Non è la tivù del futuro, ma molto di più”. L’Espresso

    “Il fenomeno più importante di Internet: una cosa che può cambiare per sempre la televisione e i media, ma forse anche la politica”. Il Foglio

    YouTube: un fenomeno mondiale,
    che ha investito tutti i media e sta cambiando la nostra realtà.
    Dal Testo:
    “Il varo della piattaforma YouTube nell’immenso, procelloso e pescosissimo mare di Internet è dunque avvenuto con successo. Migliaia di nuovi videoclip ogni giorno affluiscono nel sito; si vanno ad aggiungere ai 3 milioni di video già presenti, e tutti vengono ospitati grazie a masse di terabyte che funzionano da stiva e vetrina. Il numero dei clip sembra, inoltre, destinato ad aumentare esponenzialmente.
    (…) Come se una forza, quella della web community, repressa e compressa da anni, avesse finalmente trovato un punto di fuga.
    (…) Si partecipa e si assiste divertiti a un arrembaggio tanto ribelle quanto altamente civilizzato. Un arrembaggio caotico e razionale al contempo.
    A bordo di YouTube si comincia a rinvenire qualsiasi suono e immagine. Ogni argomento, gesto individuale e/o collettivo, sogno, sorriso, lamento doloroso, sberleffo, satira eccetera, ha diritto di ospitalità e ottiene pertanto quella visibilità prima negata. Ogni argomento e gesto viene rilanciato nella segreta speranza di ottenere un’eco, un riconoscimento, una minima o massima dignità.”

    Dall’intervista a Daniele Silvestri:
    “Si può dire che quando un artista, una band sta creando qualcosa, oltre a preoccuparsi della musica, del set, della fotografia… comincia a pensare a YouTube?
    Sì… e non solo per strategie di marketing. Quando mi sono personalmente interessato a vedere cosa succedeva, a cambiare i filmati, a scegliere altre cose… quello che mi ha colpito di più non è stato contare i click ma osservare le altre conseguenze, cioè gli accostamenti, le associazioni… E i commenti ovviamente! Che sono spesso anche spietati. Uno dei valori da riconoscere alla rete comunque è che consente a un artista il vantaggio di essere «scelto». Lo spettatore non è davanti a uno schermo che si accende con la mia faccia o con la mia voce. È diverso: ci deve andare di proposito. E questo mi piace. Questo rende il rapporto più sincero e più libero perché ti vengono dette anche delle cose atroci, quando te le meriti.”

    Glauco Benigni, La storia di YouTube
    Libro + CD-Rom

Webmention

  • MenteDigitale Security Febbraio 20, 2007

    […] semplice guida in due passi che vi mostrerà come salvare sul vostro disco fisso i video di YouTube. Leggi tutto [ commenta ] [ 0 trackback ] permalink riferimento ( 3 / 65 ) anche Steve Ballmer ammette il […]

  • geoblogger.eu Febbraio 20, 2007

    Scaricare i video di YouTube su DVD