Jailbreak unthetered su iPod, iPhone e iPad

George Hotz è un giovane ragazzo che sin dall’uscita dei primi iPhone si è dilettato nel scrivere un software (blackra1n, è possibile trovarlo su iphonejtag, il blog ufficiale di GeoHot) che sbloccasse sfruttando un bug (un errore dei programmatori della Apple), cioè rendesse utilizzabili molte funzioni che la Apple stessa aveva deciso di bloccare prima che il dispositivo entrasse in vendita.

Continua a leggere

50 icone gratuite sui Social Network

Sono 50 icone completamente gratuite che raffigurano i brand dei principali social network presenti su internet.

Le icone sono disponibili nelle dimensioni di 32px e di 16px e sono distribuite in formato vettoriale. Con tale formato è poi possibile ridimensionarle a qualsiasi altra grandezza per poterle adattare ai vostri design o per essere usata nelle stampe a 300dpi.

Nel pacchetto zip troverete le icone in 3 estensioni: EPS, PNG e GIF. I social network raffigurati sono:

Delicious, Flickr, Twitter, Retweet Button, Facebook, MySpace, StumbleUpon, Digg, Slash Dot, Mixx, Skype, Technorati, Reddit, FriendFeed, YouTube, LinkedIn, Newsvine, SlideShare, Google, Google Talk, Yahoo, Yahoo Buzz, Netvibes, AOL, Microsoft, MSN, Apple, MobileMe, App Store, Amazon, Last.fm, Mister Wong, Qik, Vimeo, Viddler, Virb, Tumblr, WordPress, Blogger, Posterous, Behance Network, Design Float, Deviant Art, Design Bump, Friendster, Bebo, Squidoo, Share This, RSS e Email.

4 Metodi per avere Leopard sul proprio Pc

Molti di voi, avranno sentito parlare di Apple e del suo ultimo Sistema Operativo Leopard, (Mac Osx 10.5). Questo S.O. è veramente eccezionale, ma il poterlo utilizzare, implica l’acquisto di un "Mac", (i computer prodotti da Apple), caratterizzati da un costo non indifferente.

Nella seguente lista, troverete, divisi per tipologia, alcune ottime guide, utili all’installazione di Leopard su pc. Buona lettura!

    Installazione Nativa

  1. Installare Leopard sul proprio pc, senza hack, è il titolo, di un articolo, scritto dai ragazzi di lifehacker, che spiega, come riuscire ad installare Leoaprd sul proprio pc, senza alcun tipologia di hack. L’installazione comporta solo alcune modifiche al bios, successivamente il pc, riconoscerà il disco di installazione di Leopard, come un normale Mac e non dovreste avere particolari problemi. Nell’articolo in questione, è stata utilizzata una scheda madre, Asus P5W DH Deluxe. Nel caso in cui possediate anche voi questa scheda madre, potete settare le stesse identiche modifiche, (per quanto riguarda il bios), che trovate illustrate nell’articolo originale, altrimenti dovrete trovare le corrispettive funzioni, per il vostro bios… Geekissimo, si è anche occupato della traduzione in ita, di questa guida, che potete trovare qui.
  2. Chi possiede un netbook, Msi Wind U100, potrebbe trovare utile questa guida, che ho pubblicato sul mio blog e che ho personalmente testato. Seguendo dettagliatamente la procedura, non si dovrebbe riscontrare alcun problema.
  3. Emulazione

  4. Su Devianart, l’utente bush1do, ha pubblicato una semplice guida, che spiega come emulare Leopard sul proprio pc, utilizzando VMWare. Questo tipo di installazione naturalmente, non garantisce prestazioni elevate. La guida è in inglese, ma di facile comprensione.
  5. Altro

  6. Psystar, offre dei non-mac, con sopra pre-installato l’O.S. di cui tanto abbiamo parlato in questo articolo, Leopard.

Per problemi, dubbi o magari consigli, non esitate a lasciare un commento, vedrò di rispondervi al più presto.

9 motivi per passare a Mac

Dopo il tanto attesto Special Apple Event, del 9 Settembre, oggi ho deciso di scrivere un articolo a tema, in cui vengono elencati alcuni alcuni validi motivi, per cui sarebbe una saggia decisione, switchare a mac.

mac.jpg

  1. Sono poco ingombranti
  2. Hanno un design elegante
  3. Appena comprati si possono utilizzare (senza installare driver, o applicazioni aggiuntive)
  4. Sono praticamente immuni ad ogni forma di virus
  5. Interagiscono perfettamente con gli iPod
  6. Non crashano mai
  7. Possiedono una webcam integrata
  8. Possiedono Leopard il sistema operativo più semplice e innovativo esistente (altro che Vista)
  9. Esistono migliaia di accessori correlati ai prodotti della mela.

Ammetto che i prezzi, della mela, in genere sono molto elevati, ma Apple è l’unica a garantirvi dei computer, seri, professionli e adatti all’utilizzo software di, editing video, grafica o audio.

iPhone, petizione a Tim e Vodafone

A meno che in questi ultimi 30 giorni, avete fatto una capatina sulla Luna e siete completamente asciutti di notizie riguardanti la Terra, è uscito l’iPhone 3G e finalmente è disponibile anche in Italia.

iphone

Come era già stato pronosticato, gli operatori telefonici che si sono aggiudicati questo gioiellino, made Apple, sono Tim e Vodafone, che come c’era da aspettarsi (sigh!), si sono distinti in tutta Europa, per i loro prezzi improponibili; a questo proposito nasce iphoneaffossato.com, un sito internet che raccoglie firme per una petizione contro i due operatori telefonici.

I risultati si fanno sentire, infatti l’AntiTrust ha avviato un inchiesta contro Tim e Vodafone, accusa possibile abuto di posizione dominante.

In questo momento le firme raccolte sono 9722, personalmente ho partecipato all’iniziativa, che trovo seria e utile per noi tutti. Nel sito troverete la petizione, una lettere indirizzata a Steve Jobs e le più di 9000 firme, con altrettanti inferociti commenti.

Installare Ubuntu su Mac con BootCamp

Ubuntu BootCamp

Con BootCamp, installare Ubuntu (sistema operativo open source, basato su Gnu/Linux,  che focalizza tutto, sulla semplicità d’uso) su Mac, non è stato mai così semplice.

  1. Per prima cosa, dobbiamo procurarci la versione di Ubuntu per Mac Intel, disponibile in questa pagina.  Potete anche ordinare i Cd ufficiali dal sito internet, (naturalmente in maniera completamente gratuita), anche se in realtà i tempi di attesa sono estremamente lunghi (dalle 4 alle 6 settimane).
  2. Adesso, scompattate il file .iso che avete scaricato e masterizzatelo su un normale CD.
  3. Ora dobbiamo avviare Boot Camp, (si trova in applicazioni>utily>Boot Camp)
  4. Cliccate sul tasto continua
  5. Adesso, decidete quanto spazio volete dedicare al vostro nuovo OS Ubuntu, (consiglio almeno 30GB). In questo modo, Boot Camp, partizionerà il vostro HD.
  6. Una volta terminata la partizione (questa operazione richiederà parecchio tempo), uscite da BootCamp, inserite il cd che precedentemente avevate masterizzato e riavviate il computer.
  7. Nel momento del riavvio, tenete premuto il tasto alt.
  8. Bene adesso vi dovrebbe apparire una schermata nera, con i tasti direzione della tastiera, andate su Installa Ubuntu.
  9. Da qui in poi l’installazione risulta molto semplice!

Personalmente non ho avuto problemi con questa tecnica di installazione, in caso contrario, non esitate a lasciare un commento.

Trasformare un iPhone in uno SpyPhone

Iphone - spyphoneMolto intereressante questo video che mostra come è semplice entrare in un iPhone e catturarne tutti i dati sensibili. L’autore è un esperto di sicurezza, Rik Farrow da anni consulente informatico, che spiega che cosa può succedere se qualcuno entra in un iPhone. 

Come si vede benissimo, Farrow prende il completo controllo del telefonino e mostra la possibilità di ascoltare le conversazioni, intercettare la voce e le email, oppure di caricare programmi maligni. Cigliegina sulla torta è la possibilità di entrare nel cellulare senza una connessione fisica (un cavo), perchè l’iPhone è Wi-Fi.

Farrow ha fatto uso del Metasploit hack. Con l’ultima patch, l’iPhone è stato messo in sicurezza contro questa falla, ma i telefonini già in circolazione potrebbero essere ancora vulnerabili. Eccovi il video:

Una Mela più Verde…

Steve Jobs risponde personalmente sul sito ufficiale alle critiche dei “pollici verdi” riguardo allo smaltimento dei vecchi prodotti Apple e sull’uso delle sostanze tossiche e annuncia le linee guida della Apple prospettandola, entro il 2010, quale leader anche in questo campo.

Ricorrendo a un excursus storico sottolinea che la Apple ha intrapreso nel 1994 un programma di riciclaggio dei propri prodotti che allo stato attuale copre l’82% dei paesi in cui i Mac e gli iPod sono venduti e afferma che tale percentuale è destinata a crescere al 93%. Sottolinea, inoltre, che manca un criterio e un metodo universale con cui misurare l’effettivo riciclaggio che ogni compagnia mette in atto. Non perde l’occasione per parlare dell’importanza dei materiali sia a livello di produzione del prodotto sia a livello di domanda di coloro che riciclano i materiali, afferma infatti che i materiali con cui sono fatti gli Apple, essendo di alto livello, sono altamente richiesti in questo mercato.

Il programma in sintesi:

  • sconto del10% per gli iPod inutilizzati: attualmente la Apple offre negli USA il 10% di sconto sull’acquisto di un nuovo iPod se si cede alla stessa uno vecchio che non si utilizza più.
  • Piombo: hanno completamente eliminato dalla propria produzione i monitor CRT e hanno ridotto la quantità del piombo nei monitor LCD a meno di un solo grammo.
  • RoHS: i prodotti Apple rispettano su scala mondiale la direttiva europea RoHS sui materiali sul cui uso sono applicate delle restrizioni
  • Arsenico: entro il 2008 verrà eliminato del tutto dalla costruzione degli schermi LCD
  • Mercurio: stanno valutando si ridurre e se possibile eliminare tale materiale coinvolto nella produzione degli schermi LCD
  • entro il 2008 verrà eliminato l’uso del cloruro di polivinile e del BFRs

Limiti (inconfessati) dell’iPhone

i limiti del cellulare più pubblicizzato negli ultimi tempi...Luca mi ha segnalato questa divertente botta e risposta che mostra i limiti del tanto pubblicizzato cellulare di casa Apple, l’iPhone. Limiti che, a quanto sembra, non sono da sottovalutare. Forse sarà meglio aspettare la versione 2…

John: Pronto… ciao Mary, sono John, ho una novità splendida!
Mary: Ciao John, che succede di bello?
John: Ho comprato un iPhone! Vieni che te lo faccio vedere!
Mary: Pure io ho comprato un nuovo cellulare una settimana fa!
John: Si ma questo è diverso, molto diverso… starai a vedere!
Mary: Ok, arrivo subito. A proposito, ti è arrivato l’MMS con la foto che ho fatto oggi al mare?
John: No, non mi è arrivata, mi spiace, non posso ricevere MMS.
Mary: Ah, devi ancora settarlo?
John: No, proprio non li gestisce.
Mary: Ah, OK, peccato, ci vediamo da te, arrivo subito, aspettami!

Din Don…
John: Ciao Mary, vieni, entra! Guarda che bello!
Mary: Dai, che carino!
John: Guarda questa foto, è il cane di Stan, l’ho fatta prima!
Mary: Mandamela dai, è troppo carino!
John: Eh, non posso mandartela…
Mary: Perché, non ha il Bluetooth?
John: Si, si, lo ha, ma non ci posso mandare file, è solo per gli auricolari…
Mary: OK, non ti preoccupare, andrò a trovare Stan e gli farò una foto col mio. Dai, dimmi, cos’ha di bello il tuo cell?
John: Tante cose, per esempio vai su internet!
Mary :Anche col mio… mostrami un po’, vai qui, c’è un sito bellissimo. Attento che è un pochino spintino però… dopo non farti venire strane idee, ricordati che siamo solo amici eh…
John: Non ti preoccupare, sai che sono un angioletto, dai che proviamo… ahem.. aspetta… non me lo carica… mi sa che è in Flash
Mary: OK, dai lascia stare… fammi un filmino da mandare su YouTube, ti mostro il mio nuovo costume da Cheerleader!
John: Eh, non posso fare filmini… se vuoi una foto!
Mary: Vabbè dai, lascia stare. Ti va se stasera ci sentiamo via Instant Messaging, l’ho appena installato sul mio e vorrei imparare a usarlo…
Mary: Beh, installalo dai!
John: Purtroppo non si possono installare applicazioni nel mio cellulare.
Mary: Ah, beh, non ti preoccupare, allora tu mi scriverai con il computer e io ti rispondo col mio cell.
John: Eh, purtroppo non mi hanno ancora messo la DSL a casa.
Mary: Beh, usa il cellulare come modem!
John: Non si può, non fa da modem
Mary: OK, chiederò a Stan allora dai, non ti preoccupare. Ora mostrami i giochi dai! Io ne ho un sacco in Java, sono bellissimi, se vuoi te li passo…
John: Purtroppo non supporta Java, mi spiace.
Mary: John, carino il tuo cell ma sei sicuro che non ti abbiano tirato un pacco dove l’hai preso?
John: Eh… ahem… si, insomma… dicono che migliorerà in futuro…

(via Italia Mac)

Google Maps mostra dove comprare l’iPhone

Dove trovare l'iPhoneNegli Stati Uniti c’è fermento in vista del lancio dell’iPhone di domani, 29 giugno. E’ stata creata una mappa usando Google Maps che mostra i punti vendita dell’iPhone. I negozi mostrati sono gli AT&T e ovviamente gli Apple stores ma il database contempla anche i venditori eBay.

La ricerca può essere fatta indicando il proprio ZIP Code, l’equivalente del nostro CAP, e il raggio di ricerca. Credo che il sito sarà super visitato vista l’attesa che si è creata attorno a questo gioiellino tecnologico.

Sempre per rimanere in tema, mostro una demo in cui si naviga Google Maps utilizzando l’iPhone. Ma sarà realmente così veloce???