Google Shopping anche in Italia

Da oggi è online in Italia il servizio “Google Shopping”  nella sua versione beta dedicato all’acquisto su internet. Il servizio già presente in altri paesi, mette in contatto venditori (negozi online) con acquirenti web. Un ottimo servizio che potrà risultare molto utile se state acquistando qualche prodotto via web.

Non si tratta però di un mega e-commerce: ecco come si definisce google shopping:

Non è possibile acquistare prodotti direttamente da Google Shopping perché non è un negozio, ma trova semplicemente gli articoli che stai cercando e ti indirizza verso i venditori che li offrono in vendita. Una volta che avrai visitato il sito web o il negozio del venditore, questi dovrebbe essere più che felice di aiutarti a effettuare un acquisto.

OpenCart, un ecommerce pronto all’uso

ecommerce open source

OpenCart è un’applicazione web scritta in PHP che permette di allestire un e-commerce in pochi minuti. Il pacchetto è completamente gratuito e open-source e viene rilasciato sotto licenza LGPL.

OpenCart appare lineare e molto efficace: i prodotti sono classificati in categorie, è possibile votarli con il classico sistema di ranking a stelline è inoltre possibile scrivere delle recensioni o commenti, in perfetto stile web 2.0. Oltre a questo, ad ogni prodotto possono essere associate alcune varianti, come il colore, la dimensione e così via, in modo da essere flessibile e adattarsi a tutte le varietà di prodotto possibile. I prodotti possono essere aggiunti al proprio carrello anche se non si è registrati. Solo al momento dell’acquisto bisogna autenticarsi oppure registrarsi come nuovo utente.

Opencart, l'ecommerce open source

Il sistema di backoffice è chiaro e autoesplicativo, con un’ottima dashboard iniziale che riassume lo stato corrente dell’ecommerce. Oltre ai classici menu per l’inserimento dei prodotti, l’area di amministrazione prevede anche una sezione di statistiche che offre i dati dei visitatori attuali, delle vendite effettuate, dei prodotti più visti e più acquistati.

Sul sito ufficiale è possibile vedere una demo in funzione. Per accedere al backoffice è necessario fornire come user e password demo/demo. Sono disponibili anche alcuni moduli aggiuntivi da installare separatamente, come template grafici, traduzioni (esiste anche quella in italiano), sistemi di pagamento, ecc.

backoffice

La documentazione non è completa ma è sufficiente per effetuare una prima installazione. Direi che la comunità Open Source anche questa volta ci fornisce un validissimo strumento da utilizzare, personalizzare e magari anche estendere con moduli personali.

Incuby, una comunità online per inventori

Inventori di tutto il mondo, unitevi!Incuby ha l’obiettivo ambizioso di creare una comunità online dove gli inventori possano mostrare a possibili investitori o a semplici curiosi le loro invenzioni. Durante la progettazione, il team di sviluppo ha girato gli Stati Uniti per incontrare i molti gruppi di inventori dislotati sul territorio. E’ stato riscontrata la difficoltà nel pubblicizzare la propria idea e l’elevato costo dei viaggi intrapresi per cercare di creare interesse nei confronti della propria invenzione. In sostanza si sono ritenuti pronti per utilizzare il web come strumento di marketing.

incuby

Il sito è ancora in sviluppo ma a breve partirà un programma riservato a soli beta tester che nel frattempo si sono iscritti. Oltre a pubblicizzare le invenzioni, Incuby vuole anche essere una piattaforma di comunicazione tra i vari inventori, un modo per scambiarsi idee. Inoltre tramite un sistema di ecommerce gli inventori potranno guadagnare del denaro e ricevere feedback in un sistema simile a quello di Ebay.

Inventori di tutto il mondo, unitevi!