Ottimizzare il proprio blog con Page Speed

Page Speed è un plugin per Firefox/Firebug che consente di analizzare le prestazioni del proprio sito web e suggerisce tecniche e trucchi per ottimizzarlo. Questo articolo è dedicato chiaramente a chi amministra e sviluppa siti web quindi sicuramente avrà già installato su Firefox l’indispensabile plugin Firebug. Page Speed è un plugin di un plugin, ovvero si appoggia a Firebug e lo estende con altre funzionalità.

ottimizzare-proprio-blogContinua a leggere

PicLens e navigare diventa un piacere!

PicLens, è un ottimo plugin per Firefox, noto browser open source, celeberrimo rivale di IE (Internet Explorer). Bene, aggiungendo questa piccola applicazione al nostro browser, navigare, in portali come YouTube, Google Immagini o Flickr, diverrà un vero e proprio piacere. Le immagini o i video, verranno importati nella griglia 3D, di PicLens, garantendoci una navigazione più interattiva, graficamente accattivante e semplice nell’uso.

piclens

Una volta installato il plugin, noteremo una nuova icona, in alto a destra nel nostro browser, vedi immagine sotto. Cliccateci, e aprirete l’applicazione. Ora in alto a destra, digitate il portale, dove volete navigare, inserite la query di ricerca e cliccate su ok.

Ora, in basso al centro, dovreste notare, una barra rettangolare, costituita da tanti puntini, i quali rappresentano le varie immagini o video caricati. Muovendo la barra, verso destra o sinistra, potrete muovervi, godendo delle funzioni 3D. Mentre per ingrandire un immagine o per far avviare un video, di vostro interesso, cliccateci con il tasto destro del vostro mouse.

Per problemi o dubbi, sul plugin in questione, non esitate a lasciare un commento. Saranno inoltre ben accetti, segnalazioni di plugin simili!

Google Chrome: le prime impressioni

Premetto che questo articolo è stato scritto usando il nuovo browser di Google, “Chrome” e non ho incontrato nessuna difficoltà. Nessuna differenza sostanziale con gli altri due più famosi, Firefox e Internet Explorer. Per chi non lo sapesse, dal primo settembre, Google ha ufficializzato il suo nuovo super progetto e il 2 settembre l’ha pubblicato e messo a disposizione di chiunque. Si tratta appunto di un nuovo browser, completamente open source e lanciato nella mischia a sfidare gli altri due suoi nemici storici, Firefox e IE, nella guerra dei browser.

 browser-google-chrome.jpg

Caratteristiche salienti 

Le caratteristiche sono ben spiegate nel fumetto messo a punto dagli ingegneri di Mountain View. Il cuore di questo browser si basa su WebKit, un framework open source appositamente ideato per creare web browser dalla innata peculiarità di essere veloce poichè progettato bene e scritto con poche righe di codice. Integra inoltre Gears, un sistema implementato dallo stesso Google per far funzionare le applicazioni web in modalità “offline“.Per quanto riguarda l’interprete Javascript, Google ha pensato di costruire ex-novo una propria virtual machine, battezzata V8, in grado di eseguire gli script in modo estremamente performante. Questo sforzo è stato fatto alla luce di quanto è importante e fondamentale il linguaggio Javascript nelle moderne applicazioni web come GmailGoogle Reader e molte altre nel parco macchine dello stesso Google. Tutto è stato fatto per aumentare le prestazioni e rendere più fluida la navigazione web.

Considerazioni

1. Fatto su misura

E’ chiaro che questo slancio filantropico di Google non è una mossa fine a se stessa. Il browser e le sue varie componentis sono completamente open source e di questo la comunità ringrazia perchè ne trarrà vantaggio. A differenza poi di Firefox, il codice di Chrome è stato scritto in un’epoca “2.0“, in cui è ben definita la strada che sta percorrendo il web. Chrome è stato fatto su misura per supportare Javascript, CSS e standard web che si sono rivelati i pilastri delle moderne applicazioni.

2. Google dentro di noi

Dopo essere entrato nella nostra posta con Gmail, Google vuole impossessarsi anche dei nostri browser. E’ chiaro che, come non ha mai letto le nostre email, così non osserverà mai cosa navigheremo sul web. Il dubbio sarà sorto ai più maliziosi e magari può infastidire i più sensibili alla privacy. Una cosa è certa: Google sta entrando sempre più nella nostra vita, conosce i nostri gusti e le nostre preferenze perchè il suo obiettivo è di mostrare annunci pubblicitari pertinenti e allettanti.

3. Uno strumento per i suoi banner

Supponiamo che un bel giorno Internet Explorer e Firefox dovessero, per qualche oscura ragione, togliere il supporto al linguaggio Javascript. Nel giro di qualche mese Google dovrebbe chiudere i battenti, impossibilitata, senza javascript, a distribuire i suoi banner in giro per il mondo. I browser sono per Google uno strumento vitale e probabilmente il management ha visto bene metterci il naso, sfornando il proprio prodotto e mettendosi così al sicuro da possibili vendette o misssioni punitive dei concorrenti. Voi cosa ne pensate??? 

La cache di Firefox 3.x nemica degli sviluppatori: ecco la soluzione

Probabilmente molti di voi, specialmente gli sviluppatori web, si saranno accorti che in Firefox 3.x manca l’opzione per impostare il comportamento della cache. Manca forse perchè è stata ritenuta inutile per chi naviga e per semplificare l’interfaccia è stata rimossa l’opzione.

caching firefox 3

Chi invece sviluppa web come me e deve avere sempre una copia aggiornata della pagina in costruzione si è trovato probabilmente spiazzato da questa novità. La soluzione esiste e ora ve la descrivo.

Impostare la modalità di caching di Firefox 3.x

Visto che dall’interfaccia non c’è la possibilità di modificare il tipo caching, occorre scrivere nella barra dell’indirizzo about:config e ricercare la voce browser.cache.check_doc_frequency.

cache firefox 3

Prima di qualsiasi altra operazione comparirà un avviso che voi accetterete senza preoccuparvi, fidatevi di me!!!

Sfortunatamente il campo contiene un valore numerico poco eloquente. Il significato è quello che vi elenco qui sotto (a mozillaZine article about it).

  • 0 una volta per sessione
  • 1 ognivolta
  • 2 mai
  • 3 quando è scaduta la pagina (default)

Il valore di default è 3 che come potete vedere non è per nulla un buon valore per noi sviluppatori. Quello di cui abbiamo bisogno è il valore 1 che induce firefox a non considerare la cache.

Finalmente con il valore 1 ritorno uno sviluppatore felice, contento di poter sviluppare utilizzando firefox e firebug. (via OutBreakBlog)

Spot pubblicitario per Firefox, stellare


Esaltante video promozionale su Firefox. Si tratta di uno spot d’animazione di 30 secondi che cerca di mettere in evidenza le caratteristiche salienti del browser più popolare nella comunità open source. I tre eschimesi, all’apertura della scatola aliena esclamano stupiti: "Woww, no popups, this is so much faster, and great security features!". Bellissimo!

Scaricare il nuovo browser FireFox 2: il download è gratis!

Finalmente la notizia è ufficiale: è uscito il nuovo browser Firefox 2. La "release" di Firefox 2 non è altro che la RC3, ultima pre-release del browser che aveva introdotto solo svariati bug fix per problemi rilevati nelle precedenti versioni, e "ri-battezzata" come versione finale.

Molto significativa la data del rilascio che si pone nello stesso mese dell’altro grande browser, Internet Explorer 7. Non si capisce chi abbia anticipato il rilascio, fatto sta che la concorrenza è altissima!

Ma quali sono le novità introdotte da Firefox 2? Eccole riassunte per punti:

  • Navigazione a Tab migliorata: è la punta di diamante di questo browser, caratteristica copiata anche da IE7. Ora è stata migliorata aggiungendo un bottone di chiusura a destra. Inoltre è possibile ripristinare i tab chiusi, riportando la situazione allo stato precendente alla chiusura, si tratta di una sorta di Undo…
  • Ripristino della Sessione: capita di dover ripristinare la sessione dopo la chiusura del browser, in modo da preservare l’autenticazione utente o altre variabili, appunto, di sessione. Questo è ora possibile
  • Suggerimento di ricerca, è una features ripresta da Google Suggest, molto carina, perchè suggerisce le parole da ricercare…
  • Miglioramento dell’interfaccia
  • Protezioni da siti sospetti: Firefox 2 ci avvisa se il sito che cercavamo è proprio quello e non una sua copia "pericolosa"
  • Aggiornamenti automatici: il browser ricerca in automatico gli upgrade e se li installa in modo trasparente
  • Sistema migliorato dei plugins (altro punto di forza di Firefox) e dei temi, cioè la possibilità di personalizzare l’interfaccia grafica.

Internet Explorer 7 e Firefox: le differenze

Internet explorer vs FirefoxLa notte scorsa sono riuscito ad installare l’ultima versione di Internet Explorer 7 beta e mi sono messo a giocarci un pochino.

E’ in modo definitivo, la versione più SIMILE a firefox. Dico questo perchè sto usando da qualche tempo Firefox per la sua utilissima divisione a Tab delle pagine che si stanno visitando. Credo che Firefox, in questo momento, stia facendo un po’ meglio dell’avversario per quanto riguarda l’interfaccia. In IE7, Microsoft ha lasciato un tab bianco per poterci cliccare e aprire un nuovo tab. Bha… non mi piace molto…

Diversamente da Firefox, poi, in Internet Explorer 7 la barra dei tab contiene altri bottoni, quali l’home page, le preferenze, gli strumenti e altri controlli. Alcuni di questi si possono rimuovere, ma credo, che la loro collocazione più naturale sia la barra principale. 

La cosa che riesce meglio a Redmond è, invece, il marketing e l’impatto visivo. Una novità è la rimozione del menu "file" che Firefox continua ad usare.

Ho inoltre perso il controllo del layout delle toolbar che solitamente col vecchio Internet Explorer personalizzavo. Questo non lo posso più fare, almeno da quello che ho potuto capire da questa beta.

Un grosso miglioramento l’abbiamo invece sotto il profilo della sicurezza. C’è un numero enorme di opzioni nel setup e nella gestione delle proprie impostazioni per regolare al massimo la sicurezza della navigazione.

Ho anche provato la funzionalità del feed reader incluso e l’ho trovato ottimo. Interessante il fatto che le categorie visualizzate sull’interfaccia è aggiornata automaticamente dai feed del mio blog! Penso che sia proprio utile. Anche se, come nota molto personale, continuo a pensare che i migliori feed reader siano quelli web-based.

In conclusione, devo dire che Microsoft si è migliorata notevolmente grazie al proprio concorrente a cui si è "ispirato" notevolmente per produrre questa nuova versione. Tutto questo grazie al meritevole Firefox e alla comunità che lo sta sviluppando.

VoIP su Firefox con Zoep

VoIP su Firefox ora è possibile con ZoepLa guerra in atto nel settore del Voice over IP (voce via Internet) non ha sosta. Chi è interessato a questo campo in continuo sviluppo avrà sicuramente provato diversi software client. Ma tutti sono rigorosamente da lanciare come applicazioni a sé.

Ora è giunto Zoep, un plug-in che si installa su Firefox 1.5 e parte assieme al miglior browser oggi in circolazione.

Zoep è un progetto Open Souce ed è in continua evoluzione. Ad oggi l’ultima versione è la 0.8.1 (solo per Windows) il che indica che per quella finale c’e’ ancora molto spazio per sviluppare ulteriori servizi aggiuntivi.
Volete dunque chiamare qualcuno in VoIP? Facile. fatelo via Firefox.