Google Sky online!

Era quasi inevitabile che presto o tardi venisse fuori una versione web standalone di Google Sky, una volta incluso sky nelle API, ed eccola qui!

Seconda stella a destra, questo è l’url: http://www.google.com/sky/

google shy web

E così, dopo la Terra, la Luna e Marte, ora abbiamo sul web l’intero firmamento. Così come in Google Maps si può scegliere tra la vista "mappa", quella "ibrida" e "terreno", in Google Sky si può scegliere tra:

  • Astronomia da cortile
  • Infrarossi
  • Microonde
  • Storico.

Prima che me lo chiediate, astronomia da cortile è la (pessima) traduzione italiana di Backyard Astronomy.

Comunque, in pratica, selezionando questa vista vengono evidenziati i punto caldi e cliccandoci sopra si accede a una serie di informazioni su di essi (risorse web, immagini, blog, etc.).

Esattamente come in google maps, si può usare l’interfaccia web per visualizzare file kml (cominciano ad essercene sempre di più), semplicemente inserendo l’url nel box di ricerca, e sempre come in google maps, si può avere il permalink che punta a una certa zona del cielo semplicemente cliccando su "collegamento a questa pagina" .

Come sempre in occasione del lancio di nuovi servizi da parte di Google, è stata mossa anche qualche critica, tra cui la più gettonata riguarda la mancanza di un layer con le costellazioni.

E’ vero, di default manca, ma tra i kml per google sky già in circolazione c’è anche Constellations, by Barnabu, che risolve egregiamente il problema, e chissà quanti altri ne usciranno ben presto, anzi se ne conoscete o realizzate qualcuno interessante non avete che da segnalarcelo.

Maggiori info su Google Sky Web :

Google Maps pubblica le API per la luna, Marte e le stelle

google maps apiE’ fresca fresca la notizia della pubblicazione di nuove API che consentono di mostrare su Google Maps le stelle della volta celeste. I dati erano belli pronti visto che erano già presenti su Google Earth. L’integrazione anche sul framework web si è conclusa proprio in questi giorni e appunto oggi Google ne ha dato notizia.

Quindi oltre al layer "cielo" (così viene chiamato su Google Earth), sono stati incluse altre mappe da poter utilizzare tramite le API. Per chi ha un po’ di pratica con il javascript di Google Maps, solitamente il tipo di mappa (GMapType) poteva essere la cartina stradale o la vista fotografica dal satellite (G_NORMAL_MAP o G_SATELLITE_MAP ). Ora ci ritroviamo anche queste altre tipologie:

  • G_MOON_ELEVATION_MAP
  • G_MOON_VISIBLE_MAP
  • G_MARS_ELEVATION_MAP
  • G_MARS_INFRARED_MAP
  • G_MARS_VISIBLE_MAP
  • G_SKY_VISIBLE_MAP

Queste mappe sono per:

  • mappa altimetrica della luna,
  • mappa del visibile sulla luna,
  • mappa altimetrica di Marte,
  • mappa all’infrarosso di Marte,
  • mappa del visibile di Marte, 
  • la mappa del cielo.

Google ha già predisposto una pagina di esempio che mostra le mappe in funzione. La notizia è veramente interessante. Non aspetto altro di vedere le prime applicazioni fatte alla luce di queste novità.

Google Maps API per il cielo, marte e la luna

Marte a 360 gradi, grazie al robot “Spirit”

Marte a 360 gradi
Interessante vista a 360 gradi del suolo di Marte fatta grazie a una combinazione di 1400 fotografie scattate dal robot "Spirit". Il piccolo esploratore ha approffittato della pausa forzata dovuta all’inverno marziano e quindi della scarsa visibilità, per scattare tutte queste fotografie. La visione di questo paesaggio è affascinate e farà sicuramente volare la vostra fantasia!

Google Mars, un viaggio su Marte

Google Mars - la mappa di Marte Direttamente dal blog di Google ecco l’annuncio tradotto in italiano:

Nutriamo da sempre il fascino del pianeta marte. Dagli schizzi della superficie di Percival Lowell agli innumerevoli libri e film, abbiamo speso millenni a studiare e sognare il nostro pianeta "vicino di casa" nel sistema solare.

In questo contesto, i ricercatori della Nasa Noel Gorelick e Michael Weiss-Malik dell’Università dello stato dell’Arizona hanno lavorato con noi per congiungere la tecnologia di Google Maps con le più dettagliate mappe scientifiche su Marte mai fatte finora.

Nella commemorazione della nascita di Lowell abbiamo il piacere di presentarvi Google Mars. Esplora il pianeta rosso in tre differenti modi: una mappa delle altitudini che mostra le montagne e le valli con colori differenti, una mappa del visibile che mostra quello che i tuoi occhi potrebbero vedere su Marte e la mappa ad infrarossi che mostrano quello che non potresti comunque vedere.

Speriamo che il tuo viaggio su Marte ti piaccia.