Download Internet Explorer 7: ora è possibile scaricare IE7!

è ora possibile il download di internet explorer 7In sordina è stata rilasciata la versione ufficiale di internet explorer 7. Il nuovo browser prevede un nuovo look, la gestione a tab delle pagine navigate, una rinnovata gestione della stampa, la gestione integrata dei feed, la ricerca su più motori di ricerca, e una maggiore cura nell’aspetto della sicurezza.

Ecco cosa dice l’articolo di repubblica.it

E’ arrivata, senza troppa pubblicità, la prima versione ufficiale di Internet Explorer 7 – dopo le beta e le candidate release – che è ufficialmente disponibile per tutti i navigatori. Al momento il browser di navigazione internet più diffuso del pianeta (detiene circa l’86 per cento degli utenti, ma il trend è da tempo in discesa) è ancora in lingua inglese. Nel giro di qualche giorno sarà localizzata in tutte le principali lingue, compreso l’italiano. Adesso lo si può scaricare ma lo si deve andare a cercare nel sito Microsoft: tra qualche giorno sarà lo stesso Explorer 6 ad avvisarci che è arrivata la nuova versione.

E’ stata una lunga attesa. Era dal 2001 che il browser di casa Microsoft non veniva aggiornato in maniera sostanziosa. La risposta di Microsoft all’avanzata di Firefox, il giovane e veloce browser di Mozilla, è tutta in un browser molto diverso dalla versione 6, ovvero quella che molti di voi stanno usando per leggere questa pagina web.

A parte l’interfaccia grafica rinnovata e il rispetto totale degli standard internazionali del web, la novità di questa versione è rappresentata dall’attenzione alla sicurezza. Si trova dunque "sotto il cofano". Su questo versante IE7 ha molte promesse. E la maggioranza degli utenti spera che le possa mantenere tutte. Si comincia sin dal momento dell’istallazione, visto che per poter scaricare il file si rende necessaria la verifica della bontà del software installato nel nostro computer, cosa che esclude del tutto chi dispone di una copia di Windows pirata.

E ancora: il browser ci avvisa con dei colori se un sito è affidabile o meno. Il tutto grazie a un filtro anti-phishing (al momento la piaga più grande per i navigatori) che viene aggiornato di continuo.

Ci sono poi altre soluzioni – Firefox, Opera e Safari, il browser per Mac, le utilizzano da tempo – che certamente delizieranno chi è affezionato al navigatore di Bill Gates: motore di ricerca incorporato nella barra, possibilità di usare i tab nella navigazione e un utilissimo dispositivo che è in grado di sbarrare la porta ai pop-up indesiderati. Il nuovo browser supporta adesso gli Rss, offre la possibilità di ingrandire le pagine web con un effetto zoom e i caratteri si giovano della tecnologia ClearType.

Nonostante la sicurezza sia il vero "must" per questa versione di Explorer, è già stata individuata una vulnerabilità. Ma si tratta di un pericolo ridotto che – assicurano gli esperti – verrà neutralizzato subito.

React Os: un sistema equivalente a Windows Xp gratis

React Os
Può trarre in inganno lo screenshot qui sopra: non si tratta di Windows ma di React Os, il primo sistema operativo Open Source equivalente ai sistemi Microsoft. Si tratta di un progetto sviluppato da volontari, ancora in versione Alpha, ma che è già in grado di far girare una lista cospiqua di applicazioni per windows.
Ovviamente, il sistema è scaricabile e, naturalmente, è gratuito! Ecco cosa dicono nella loro homepage:

 Il progetto ReactOS® è dedicato allo sviluppo di Software Libero disponibile a tutti tramite l’implementazione di un sistema operativo compatibile con Microsoft Windows® XP. Gli obiettivi di ReactOS sono la realizzazione di una completa compatibilità binaria con le applicazioni e i driver dispositivi per i sistemi operativi NT e XP, usando un’architettura simile e fornendo un’interfaccia pubblica completa e equivalente.

Office 2007: ora si può provare online

Office 2007 online
Finalmente sta per essere lanciata sul mercato la nuova suite per l’ufficio di Microsoft: Office 2007. E’ chiaro che, prima di affrontare il costo di un eventuale acquisto, è sempre meglio provare "la merce". Ecco perchè vi consiglio di testare online una qualsiasi delle applicazioni del pacchetto, come Word 2007, Outlook 2007 o Access 2007.

Tutto ciò di cui avrete bisogno è Internet Explorer su cui verrà installato un ActiveX. Interessante anche la modalità con cui viene proposta questa demo.

Ultra Mobile PC: l’ultima invenzione di Microsoft

Ultra mobile pcE’ bastata fare una piccola ricerca, mettere insieme molti enigmi e risposte, guardare il video in anteprima scovato su internet per avere un profilo quasi completo di questo dispositivo, chiamato Ultra Mobile PC. Può essere considerato un ibrido, mezzo tablet pc mezzo palmare, offre una connessione bluetooth e Wi-Fi, udite udite è anche dotato anche di GPS. Il suo schermo touch screen è molto ampio, riproduce ogni genere di file musicale e permette la connessione in remoto con il proprio PC. Segui l’evento su Origami Project oppure sul sito ufficiale di Microsoft.

Gmail contro Live Mail

Gmail contro Live MailQualcuno si chiederà: meglio Gmail, l’oramai popolare email di Google, oppure Windows Live Mail, la più recente, ma altrettanto accattivante email fornita da Microsoft? Entrambi usano la neo-nata tecnologia AJAX, ma presentano alcune differenze… Eccovi i pro e i contro di entrambe le soluzioni:

Google GMail
Lo sto usando da più di un anno e continuo a pensare che è un sistema più che brillante perchè fornisce molte caratteristiche utili: tasti veloci, spam filter molto efficiente (solo questa basterebbe per indirizzarvi su questa scelta), funziona su firefox ed i ragazzi di Google hanno la grande capacità di introdurre le novità in modo chiaro e semplice.

Windows Live Mail
Ha un’interfaccia molto conosciuta, evidentemente simile ad outlook, che comunque mi è sempre piaciuta. Molto utile è Il pannello di lettura veloce che contempla anche l’auto ridimensionamento delle immagini, la possibilità di fare Drag’n Drop, la gestione degli appuntamenti e del calendario, la possibilità di osservare più account di posta. Fastidioso il banner sulla destra.