Scrivere a mano su iPad, in regalo su Dynamick

Schermata 05 2456061 alle 20 08 56

Su questo blog abbiamo affrontato già due volte il problema della scrittura naturale su iPad. Sia quando vi abbiamo presentato l’Adonit Jot sia per quello che riguarda l’oStylys, molto più adatto per disegnare, abbiamo visto diversi aspetti che riguardano l’utilizzo di un tablet per l’handwriting.

In particolare abbiamo sottolineato entrambe le volte, come la fluidità e la maneggevolezza dell’applicazione siano determinati quanto la tecnologia utilizzata per scrivere, ovvero il pennino. La precisione è data sia dal come questo viene costruito, ma è impossibile trascurare il rapporto che si crea tra l’utente e l’applicazione .

L’idea di utilizzare l’iPad come blocco note ha prodotto diversi tool sia dal punto di vista applicativo che da quello strumentale. Dopo avervi dato due esempi in questo senso è bene guardare a cosa offrono i tool nell’App Store per avere quella visione generale che vi permetterà di comprendere il valore dell’applicazione che vi presentiamo oggi cioè Remarks.

Attualmente si possono riconoscere diversi tool molto interessanti su App Store, uPad, Notability e Penultimate. Personalmente ritengo questi i gli applicativi migliori ed ecco perché sono sicuramente in diretto confronto con quanto vedremo oggi, da questi possiamo dedurre alcune caratteristiche di base che ci aiuteranno sicuramente a valutare l’applicazione di oggi, che vi accorgerete è molto valida!

Tra parentesi le applicazioni di punta, esclusa Remarks, per quanto riguarda quelle funzionalità!

Proseguiamo quindi questo tour all’interno di una applicazione che sicuramente si ritaglierà il suo spazio tra il pubblico dell’App Store e che vi concederemo in regalo con un codice Redeem gratis, sorteggiato tra chi di voi condividerà sul web e commenterà questo post!

Funzionalità

NewImage

Remarks sicuramente non ha nulla da invidiare alle applicazioni concorrenti per l’handwriting, l’applicazione supporta perfettamente sia l’annotazione direttamente su pdf o documenti che su un foglio totalmente nuovo, personalizzabile nello stile del pattetern.

Con strumenti dedicati alla gestione del testo, che comprendono anche l’integrazione con il dizionario di iOS, quest’applicazione si candida come un ottimo tool per gestire i nostri documenti, inoltre si integra perfettamente con diversi servizi web quali Dropbox, Google Docs o server WebDav personalizzati.

2012 05 13 20 15 40

Da questi è possibile recuperare velocemente il materiale su cui dobbiamo lavorare e successivamente, una volta terminata la modifica potremmo ricaricarlo online altrettanto velocemente.Possiamo modificare il file importato anche se si tratta di un PDF, aggiungenti pagine intermedie dove poter continuare a prendere appunti separatamente dal testo. Funzione che trovo fondamentale in università quando un commento esula dalle slide che si seguono con il proprio tablet e non si vuole perdere la coerenza con quanto scritto in precedenza.

L’esperotazione non è sicuramente trascurata, oltre ai servizi di Cloud Computing che prima abbiamo nominato, Remarks permette di inviare le proprie note via Email o ad altre applicazioni presenti nell’iPad abilitate alla consultazione dei PDF. La scelta per l’esportazione ricada su una di due funzionalità offerte:

Readdle

  • PDF con note, in cui le nostre modifiche o le scritte naturali vengono considerate come note e sono modificabili tramite strumenti come Acrobat di Adobe
  • Flattened PDF che invece non è modificabile e viene letto da qualunque applicazione supporti i PDF.

L’applicazione supporta i Blocchi Note che le Cartelle oltre che i documenti singoli, così da permetterci un’organizzazione avanza del nostro lavoros.

La schermata è unica e divisa in tre schede una dedicata alle note recenti, una ai contenuti accessibili tramite rete e una alle note recenti, così facilmente recuperabili.

Perché Remarks

Readdle3

Cocentriamoci adesso sul lato pià importante dell’applicazione. Quanto mi ha colpito di più di Remarks è la risposta immediata che l’app mentre si scrive. Di tutte le applicazioni che ho acquistato, ad esempio quelle sopracitate, Remarks è sicuramente la più vicina alla scrittura manuale. Anche sfiorando lo schermo con tratti molto rapidi, l’applicazione li coglie e permette di scrivere in maniera davvero naturale anche sotto dettatura o durante una lezione.

Gli Strumenti messi a dispozione per la fase di scrittura sono diversi e tutti molto utili

  • Figure geometriche e frecce
  • Penna ed Evidenziatori di colori  e dimensioni variabili
  • template di pagina modificabile o di tutto il notebook
  • Inserimento di Testo e Immagini
  • PinchZoo e strumento Lente i Ingrandimento con navigatore

Conclusioni e Suggerimenti

Remarks è un’applicazione di qualità, ed il suo costo non è elevato rispetto a quanto offre (3,99€). Attualmente la considero migliore anche di Penultimate che è stata fino ad oggi la mia applicazione per l’handwriting preferita vista il basso consumo di risorse e la grande risposta alla scrittura manuale.

Sicuramente è il caso di provarla cogliendo un’occasione come questa di garantirvi un Redeem Code gratuito. Condividete quindi questo post su Twitter e Facebook e commentate qui sotto. Il fortunato vincitore del regalo sarà estratto nel fine settimana e riceverà il codice gratuito!