on ADSL

WiMax: potente; sempre che non ce lo insabbino

Il WiMax, il futuro della banda larga senza filiIl WiMax è una tecnologia utilizzabile per portare la connessione internet senza fili in maniera quasi sempre più facile ed economica del tradizionale cavo dove attualmente passano le linee ADSL. Anche se sembra la stessa cosa WiMax non è quello che viene usato per EOLO.

In questi giorni si stanno svolgendo alcuni passaggi cruciali al riguardo. Stefano Quintarelli segnala un comunicato stampa di AGCOM (l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) e ci riassume in punti le pessime condizioni che AGCOM vorrebbe per la gara di assegnazione delle frequenze WiMax. Ero già sul piede di guerra pronto a spiegarvi per bene quanto pessimi fossero tutti quanti quei punti ma poi Stefano ha corretto il tiro: forse le cose non stanno così.

Purtroppo il problema di fondo resta: WiMax è potenzialmente un sistema molto efficace ed è in grado di cambiare le carte in tavola in tutto il settore delle telecomunicazioni. Quello che succede è che c’è un impegno molto forte a far si che WiMax non funzioni come potrebbe!

Dato che WiMax è fondamentale, Stefano, io e tanti altri continueremo a restare all’erta in modo che non passi sotto silenzio un eventuale tentativo di frenarlo: ho i miei sogni al riguardo e mi farebbe realmente arrabbiare vedere questi sogni sfumare perché a qualche grande attore del settore delle telecomunicazioni italiane da fastidio questa nuova tecnologia!

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. Grazie per l’invito, peccato che su mac nn gira (ho un “vecchio” powerbook g4 nn intel) e su pc nn si connette, proverò a vedere di risolvere, forse il problema è con il router… tornando al WiMax, sarebbe bellissimo passeggiare con un telefono skype WiMax in tasca, altro che terza generazione! Per ora sto cercando di convincere i vicini ad usare un unico router wifi con un paio di antennine ed un unico abbonamento flat…un’azienda ne fa navigare di pc in rete con un solo abbonamento, basterebbe un po’ di disponibilità e fiducia tra noi 🙂

  2. Mi auguro anch’io che wimax arrivi al 100%…ricordo che addirittura nel 1999 leggevo sulla rivista “inter.net” di un’azienda italiana che sperimentava quella che ora è chiamata powerline (it.wikipedia.org/wiki/Powerline)e ci si augurava che la monopolista T. non l’avrebbe divorata…è cmq sparita e per anni nn si è parlato più di tanto di questa possibilità…speriamo nn sia il caso di wimax. Ps OoT: a nessuno avanza un invito Joost?:-) bettinazziCHIOCCIOLINAgmail.com

Webmention

  • La Tartaruga Tecnologica maggio 11, 2007

    Credo che ci sia una volontà molto forte,da parte di qualche importante azienda del settore delle telecomunicazioni , di rendere il WiMax poco prestante. e quindi poco appetibile,speriamo di sbagliare. A tal proposito ho letto un articolo di Dinamik

  • AlBlog : Alberto Blog! Connettività, VoIP, P2P e… maggio 11, 2007

    la situazione prospettata da Stefano Quintarelli ci fa capire che “non bisogna abbassare l’attenzione. le ragioni per essere fortemente molto attenti ci sono tutte”. Sono d’accordo e l’ho scritto anche qui su DynamicK.