on Apple

Come aumentare le prestazioni di un macbook in modo economico

Ecco come fare per aumentare le prestazioni e velocizzare un macbook con pochi euro, ma in maniera davvero efficace. Vi racconto come ho fatto.

Ero arrivato al bivio: scartare il mio vecchio macbook pro e acquistarne uno nuovo oppure cercare di aumentarne le prestazioni per tenerlo in vita ancora qualche anno. Documentandomi in rete e accogliendo il suggerimento di un tecnico Apple ho scelto la strada più economica acquistando un po’ di hardware da inserire all’interno del macbook.

Il risultato è stato sorprendente e il mio macbook pro 2010 è completamente rinato: si avvia in meno di 8 secondi, le applicazioni si aprono immediatamente, navigare tra i file non ha nessun ritardo. Insomma ho aumentato notevolmente le performance complessive del computer:

COME NUOVO! WOWWWWW!!!!

Hardware per aumentare prestazioni macbook

L’idea consiste nel sostituire il masterizzatore CD/DVD (superdrive) in un disco SSD (Solid State Disk).

Visto lo scarso utilizzo del lettore, l’avrò usato 10 volte di 7 anni, la scelta è stata fatta a cuor leggero, senza paura di rimorsi futuri. Inoltre l’idea di avere maggior capienza, visto che il disco SSD va a sommarsi al disco nativo, mi ha convinto completamente che la scelta fosse corretta.

Questa la lista della spesa:

Per cautela, ho scelto la taglia più piccola disponibile del disco SSD, quella da 250GB, più che sufficiente per il sistema operativo e per i progetti su cui sto lavorando. Mi rimane comunque attivo il vecchio disco HDD, da 1TB, su cui tenere tutti i documenti voluminosi e di più sporadico utilizzo, tipicamente le risorse multimediali come per esempio le fotografie, i video e i file audio musicali.

Installazione disco SSD su macbook

Il telaio è di ottima fabbricazione, molto leggero e perfettamente compatibile con l’alloggiamento del lettore DVD. Le viti si allineato correttamente alla struttura.

Il telaio include anche un cacciavite abbastanza mediocre. Vi consiglio questo kit di cacciaviti di precisione davvero ottimo (guardatevi le recensioni) ed economico che avevo acquistato tempo fa.

Ho seguito passo passo le istruzioni di ifixit che sono davvero ben fatte. Niente di più, niente di meno.

Installazione OSX sul nuovo disco SSD

Il vecchio disco l’ho lasciato così com’era, senza staccarlo, né modificandone particolari pin. Ho solo effettuato un backup precauzionale con Time Machine, che poi non mi è neppure servito.

All’accensione del laptop ho tenuto premuto CMD+R per iniziare l’installazione del sistema operativo OS X sul nuovo disco.

Dal menu occorre prima scegliere “utility disco” e formattare il nuovo disco in modalità Mac OS esteso (journaled).

Poi, ritornando al menù principale, si può procedere con l’ installazione di OS X Sierra. L’unica attenzione è quella di indicare come disco di installazione, il nuovo disco SSD, per non distruggere eventuali dati sul vecchio disco.

L’installazione è chiaramente molto veloce. La procedura imposta automaticamente il nuovo disco come il disco di avvio, quindi quando l’installazione finisce e il macbook si riavvia, parte direttamente dalla nuova installazione. Tutto ciò che c’era nel vecchio disco rimane così come l’avete lasciato.

Ottimizzazioni sul nuovo OS X

Documentandomi in rete ho visto che su Sierra non serve attivare l’opzione di TRIM sul disco SSD per preservarne il tempo di vita. Chiedo a voi se l’informazione è corretta. Leggendo i commenti di questo articolo ho trovato anche questo messaggio:

Heads up: if you have a Samsung 8XX SSD (which are very popular), you will most likely corrupt it by running the above command.You really should only use the Terminal if you know what you’re doing

L’unica cosa che mi sono preoccupato di fare è di aggiungere alcuni link simbolici per puntare facilmente le cartelle del disco HDD all’interno della mia cartella home.

ln -s /Volumes/Macintosh\ HD ~/hdd

Inoltre potete sostituire alcune cartelle, come per esempio la Pictures, con cartelle posizionate sul vecchio disco HDD. Lascio a voi il compito di scegliere dove mettere i vostri documenti, in base alle performance che volete ottenere.

E’ chiaro che questa operazione migliora le prestazioni di qualsiasi computer, desktop o laptop che sia. In questo post ho indicato il macbook semplicemente solo perché vi ho raccontato la mia personale esperienza.

Riutilizzo del lettore CD/DVD

Non buttare il lettore DVD!! Puoi ancora usare l’unità ottica esternamente con acquistando il cavo USB con Interfaccia per SSD SATA .

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.