Nasa World Wind, la terra vista dal satellite

NASA World Wind, la terra vista dal satelliteTutti siamo abituati a pensare a Google Earth quando si parla di fotografie e viste dal satellite. In effetti si tratta del programma più popolare e diffuso, grazie anche alla forza pubblicitaria che dispone Google. Forse non tutti però conoscono un fratello più didattico, la versione “educational”: si tratta di NASA World Wind.

Ecco alcune altre risorse d’interesse per l’argomento:

E’ un programma gratuito, open source, che mostra la terra in tre dimensioni, grazie alle mappe e fotografie che dispone la NASA. Il risultato è seriamente stupefacente, e trasforma il vostro pc in un vero e proprio mappamondo virtuale tridimensionale. Il programma gestisce immagini e dati presi da varie fonti tra cui quelle dell’Osservatorio della NASA chiamato “Blue Marble“. Si tratta di un nuovo punto di vista rispetto a chi era abituato ad usare Google Earth: si scoprirà tutto un altro mondo con World Wind, grazie anche ai dati del MODIS, il programma gestisce dati ed immagini relative a tempeste, incendi, attività vulcaniche ed altro ancora. Per non parlare delle temperature registrate sul globo, le piogge e altri dati “meteo” succhiati dal sistema GLOBE.

Dal mero punto di vista “geografico” e cartografico il dettaglio sulle città e strade non è ancora al livello di Google Earth, ma in compenso le mappe 3D della Luna e di altri pianeti oltre la Terra sono una imperdibile caratteristica.

Mappe disponibili

mappe a disposizione di World WindLe mappe a bassa risoluzione di Blue Marble (la terra) sono incluse nel download iniziale; non appena l’utente comincia a zoomare su alcune zone della terra, mappe ad alta risoluzione addizionali vengono scaricate dai server della NASA. La dimensione delle mappe satellitari attualmente disponibili al download occupano uno spazio di 4.6 terabyte. Notevole, no?

Ecco la lista delle mappe messe a disposizione da World Wind:

Terra

Pianeti visualizzati di NASA World WindMappe della terra:

  • Blue Marble
  • Immagini da Landsat 7
  • NLT Landsat (visibile e pseudo-colori)
  • Geocover 1990 & 2000 (pseudo)
  • OnEarth (visibile e pseudo-colori)

Immagini provenienti dallo United States Geological Survey (USGS):

  • Digital Ortho (fotografie monocromatiche del satellite spia NRO KH-11)
  • Urban Area Ortho (fotomontaggi aerei a colori delle maggiori aree metropolitane statunitensi)
  • Mappe topografiche

Collezione di immagini Zoomit! (mappe prodotte dagli utenti)

  • LINZ (immagini aeree a colori della Nuova Zelanda)
  • GSWA (Mappe topografiche e geologiche dell’Australia dell’ovest)
  • Collezione di immagini degli Stati Uniti (fotomontaggi aerei a colori delle maggiori aree metropolitane statunitensi)
  • Dati terrestri SRTM+

Mappe animate:

  • Scientific Visualization Studio
  • MODIS
  • GLOBE
  • Tempo metereologico NRL Real-Time

Luna

  • Clementine (40xx – Colori, 30xx – Monocromatica)
  • Shaded Elevation Map

Marte

  • MOC (Mars Global Surveyor – Mars Orbiter Camera)
  • MOLA (MGS – Mars Orbiter altimetro laser)
  • THEMIS (Mars Odyssey – sistema di immagini a emissioni termiche)
  • MDIM (Viking – Mars Digital Image Model)

Venere

  • Magellan Imaging Radar (Colori/Bianco e nero)
  • Shaded Elevation Map

Istruzioni d’uso

Una volta lanciato il programma, è possibile attivare o disattivare i vari “moduli” e le linee con paralleli e meridiani con pochi clic sui grossi bottoni in alto. Premendo la combinazione di tasti CTRL+H si può invece aprire la finestrina “Download progress monitor” che consente di tenere sotto controllo ogni singolo download effettuato dal programma e scaricato nella “cache” dei file temporanei.

L’utente, durante l’installazione, può riservare anche moltissimi giga di spazio per le immagini gestite da World Wind (Google Earth ne conserva al massimo 2), e le cartelle contenenti i dati satellitari veri e propri possono essere copiate, condivise e regalate ad amici e parenti, all’interno di una rete scolastica e aziendale. Il sito worldWindData, figlioccio di Archive.org, ha come proposito di distribuire e persino vendere “pacchetti” già confezionati contenenti enormi “cache” da utilizzare con World Wind.

Il motore di ricerca interno “PlaceFinder” consente di rintracciare indirizzi stradali (solo USA, per ora), o città e posti di tutto il mondo. Il mouse consente di zoommare (con la rotellina) di spostarsi sul mappamondo (clicca e trascina) o di ruotare la mappa su se stessa (clic destro e trascina).

Download

Scaricate gratuitamente il software (e gli importantissimi update) da questae pagine, fate attenzione perchè si tratta di un download di oltre 260 Mega:
http://worldwind.arc.nasa.gov/


fonti: NASA World Wind, punto-informatico.it, Wikipedia

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.