on Google Earth

Google Earth 6: dallo spazio alla porta di casa nostra

Oggi è il giorno di Google Earth 6, il nuovo nato in casa Google. Molte le novità che porta con se, molte delle quali orientate a fornire un sempre maggiore realismo al globo virtuale. Quindi per prima cosa, affrettatevi a scaricare l’ultima versione di Google Earth.

Integrato con Google Street View

La caratteristica principale di questa nuova versione è l’integrazione di Google Earth con Google Street View. Questo ci permette di partire dallo spazio e arrivare fino davanti alla porta di casa nostra, con il risultato di sorprendere sempre più l’utente.

La mascotte di Street View, Pegman, ora è presente nella toolbar di Google Earth 6: è sufficiente trascinare il famoso omino direttamente sulle strade indicate dalla linea blu perchè la vista passi da quella satellitare a quella a cui siamo abituati a vedere quotidianamente, a “livello del terreno“. La navigazione in modalità Street View è stata affinata e passeggiare tra le strade del mondo è facilissimo (mouse, rotellina e tasti movimento). Per uscire da questa vista e ritornare a quella satellitare, basta il click sul bottone “Esci” e si riprenderà il volo…

Alberi virtuali 3D

Gli alberi sono parte integrante del paesaggio nel quale viviamo. In Google Earth, molti sforzi sono stati fatti per modellare gli edifici di tutto il mondo, ma la vegetazione è sempre stata tralasciata per semplice indifferenza e per la relativa difficoltà di modellarla. Ora con la nuova versione questo cambia e sono ora inclusi bellissimi modelli 3D di decine di specie alboree, dall’acero giapponese all’albero del cacao. Molte di queste piante sono in fase di piantumaggio ma già 80 milioni di alberi vegetano rigogliosi nelle città virtuali di Atene, Berlino, Chicago, New York, San Francisco e Tokyo.

Immagini storiche

L’ultima importante novità riguarda le immagini storiche. Ora quando si naviga su un luogo dove sono presenti immagini storiche, la data dell’immagine più vecchia appare nella status bar in fondo alla finestra. Cliccando su questa data, sarai immediatamente trasportato indietro nel tempo per vedere le immagini di quel periodo.

Altre novità minori sono state introdotte. Leggi il sito ufficiale per conoscerle tutte. Per ora, comincia a scaricare Google Earth 6.

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.