on Motori di ricerca, Sites, Web Design, Webmarketing

24 consigli per migliorare il tuo sito (prima parte)

Spesso molti siti, anche se ben fatti e di piacevole navigazione, non sono ottimizzati per rientrare nella ricerca di Google. Per una migliore resa e per aumentare il pubblico di lettori, è necessario quindi assicurarsi che compaiano con frequenza e rapidità all’interno dei motori di ricerca.

Oggi Dynamick ti propone un altro vademecum, dopo i 29 modi per velocizzare il tuo sito (pubblicato in tre parti) per verificare, risolvere ed eventualmente prevenire eventuali problemi di indicizzazione, assicurando al tuo sito una migliore popolarità all’interno dei motori di ricerca.
Ecco quindi 24 consigli su come ottimizzare un blog o un sito, non solo per quanto riguarda il motore di ricerca, ma anche per favorire il tuo pubblico di lettori!

  1. 1. Anche l’occhio vuole la sua parte!

    Ricorri a un designer per dare al tuo blog un look unico, oppure usufruisci di alcuni template gratuiti e personalizzalo con un logo o cambiando la combinazione di colori.

  2. 2. Trovati gli utenti, trova il colore

    Non basta trovare un buon mix per il tuo blog, ma bisogna anche tenere presente il pubblico
    cui ci si rivolge e cosa gli utenti si aspettano: verde-rosa per il gossip, grigio o bianco per una comunicazione aziendale, nero o cromato per videogames e hi-tech…

  3. 3. RSS: mai senza!

    Non tutti i blog in hosting hanno automaticamente RSS disponibili, quindi bisognerà aggiungerlo, assicurandosi che sia posizionato in un punto evidente, non troppo in basso. Se non vuoi rinunciare ad altri link, inseriscili nella sidebar, dove gli utenti li andranno a cercare. Se usi Feedburner al momento, ricorda che la nuova opzione MyBrand permette di ospitare i tuoi feed continuamente. Aggiungi in maniera semplice dei pulsanti per sottoscrivere l’abbonamento ai feed RSS, per esempio con FeedButton, un servizio che permette di offrire molteplici feed con una sola lista a scorrimento.

  4. 4. Offri i tuoi post anche via e-mail!

    Ci sono persone che non hanno proprio familiarità con gli RSS, a cui preferiscono di gran lunga la meno recente ma sempre affidabile e-mail. Il servizio più popolare per mandare automaticamente via e-mail i tuoi post è FeedBlitz.

  5. 5. Feed totale o parziale?

    Decidi sempre in base al tuo pubblico, comunque sono due le possibili soluzioni: offrire un feed con la pubblicità (e RSS incluso) oppure fornirne uno in cui i lettori non vedranno nessuna pubblicità, ma dovranno accedere alla pagina per leggere effettivamente l’intera notizia.

  6. 6. Cerca di incuriosire i lettori

    Rendi ogni tuo feed il più accattivante possibile, cercando sempre di incuriosire i lettori ad aprire il collegamento alla notizia completa: in questo modo, infatti, avrai molti più lettori e i tuoi contatti potranno aumentare giorno dopo giorno.

  7. 7. Non trascurare il linguaggio!

    Sicuramente non invoglia leggere un post trovandolo senza interruzioni tra i paragrafi, o con un font di scrittura stravagante (magari più piccolo della dimensione standard). Inoltre, è consigliabile aggiungere un correttore ortografico ed effettuare una verifica prima di pubblicare un post, per renderlo il più corretto possibile, grammaticalmente parlando: questo renderà il tuo sito autorevole, rispettabile, nonché oggettivo e credibile. Troppi errori, infatti, potrebbero spingere il lettore ad annullare l’iscrizione e rivolgersi ad un altro blogger.

  8. 8. Piacevole da vedere, facile da leggere

    Sembra banale, eppure il font è fondamentale per la riuscita positiva di ogni nostro post. Non sempre un font personalizzato è garanzia di originalità o mezzo di distinzione: a volte, infatti, una scrittura incomprensibile rende quasi impossibile la lettura, oppure rischia di non essere visualizzata correttamente dai browser dei lettori. In conclusione: meglio progettare di utilizzare un font standard in un formato standard.

  9. 9. Garantisci sempre una piacevole navigazione

    Rendi facilmente navigabile e piacevolmente accessibile la navigazione all’interno del tuo sito. Non basta, infatti, garantire soltanto il link alla pagina principale (home) del tuo, ma a tutte le altre schermate presenti, per rendere anche l’interazione molto più interattiva e coinvolgente.

  10. 10. Quanto è veloce il tuo host?

    Altra componente fondamentale per rendere un sito interessante da vedere (e senza alcun dubbio, anche da rimanerci per parecchio tempo) è la velocità dell’host: serve un tempo ragionevole per caricare una pagina, oltre il quale i lettori non saranno più disposti ad attendere e sceglieranno così un altro sito.

  11. 11. Evita il sovraccarico di widget

    Sicuramente sono importantissimi alcuni widget da inserire nel tuo sito,ad esempio Flickr, utile per la tua galleria fotografica. Bisogna, comunque, essere consapevoli del fatto che avere un gran numero di JavaScript può rallentare il funzionamento e l’accesso al tuo sito: per evitare che questo si verifichi, non sacrificare tempo di loading per dei widget che non sono strettamente necessari e funzionali per il tuo pubblico.

  12. 12. Fai sempre uso di titoli descrittivi

    Alcuni software per blog rendono i titoli abbastanza ripetitivi e standard, con un risultato di minori visite tramite i motori di ricerca: meglio quindi migliorare questo aspetto e ottimizzare i titoli. In più, se il tuo sito non è un’autorità nel mercato in cui opera, il nome del sito all’inizio del tag costituisce spazio totalmente sprecato, perchè preclude spazio prezioso al resto delle tag inserite. Meglio quindi assicurarsi che il titolo invogli a visitare il sito, senza lasciare dubbi al lettore sull’argomento. Il primo passo da intraprendere per ottimizzare il tuo sito è avere grandi titoli quando il pubblico è ancora ridotto, in funzione dei motori di ricerca.

Continua a leggere la guida, andando sulla seconda parte dell’articolo!

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.