Google Street View in Francia e Italia

street view tour de franceFinalmente il fantastico servizio Google Street View, che permette di visualizzare foto a 360 gradi delle località in cui è disponibile, sbarca anche in Europa, e per l’esattezza sulle strade del Tour de France.

Si tratta di un gentile omaggio di Google alla più importante gara ciclistica a tappe del mondo, e di una promessa mantenuta:

infatti nel post riguardante il Tour de France in Google Earth e Google Maps vi avevo già accennato che Google contava di rendere ancora più emozionante la mappa del Tour de France aggiornando le immagini satellitari della Francia e rilasciando Street View in tempo per l’evento, e così è stato.

E’ l’Italia?

In Italia Street View, al momento in cui scrivo, non è arrivato ancora, ma probabilmente è questione di ore.

C’è una città italiana però che fa eccezzione ed ha già la sue splendide foto a 360 gradi, ma non si tratta ancora delle tanto attese di Roma o Milano, bensì di Cuneo!

Il motivo è semplice: per Cuneo passa il Tour de France 🙂

Per ci non fosse pratico del servizio Street View o volesse avere una velocissima anteprima, c’è l’apposito Video su Youtube: The Tour de France in Google Maps Street View.

Google Maps in Second Life

Google Maps in Second Life

Una società chiamata Daden Ltd che si autodefinisce ‘Consulente in Mondi Virtuali‘ ha importato Google Maps in Second Life.

In pratica ora puoi esplorare il mondo reale all’interno del mondo virtuale di Second Life.

Se non hai Second Life, ti puoi fare un’idea tramite questo video :

 Fonte: Digital Urban

Le Elezioni USA 2008 su Google Maps

Google ha creato una Elections ’08 Map Gallery per evidenziare come sia possibile usare Google Maps per seguire la corsa alle Presidenza degli USA.

A quanto pare, la gallert potrebbe essere ancora in una sorta di sandbox poichè non è stata ancora annunciata ufficialmente ed inoltre non tutte le mappe sono completamente funzionali al momento in cui scrivo.

Eccone alcune:

Primary Results Map

Elezioni USA
 

Zoomando su ogni Stato è possibile vdere i risultati delle primarie fino al livello delle singole Contee. La mappa delle Primarie USA 2008, creata direttamente dallo staff Google,  è anche embeddabile in siti e blog.

Poi ci sono le due mappe create da Virender Ajmani:  Obama’s JourneyMcCain’s Journey .

Si tratta di mappe biografiche: ovvero indicano il percorso fatto da entrambi i candidati dalla nascita fino alla possibile Casa Bianca.

In pratica queste mappe indicano tutti i posti significativi nella vita di Obama e McCain: scuole, università, esperienze lavorative, matrimoni, etc.

Fundrace 2008

Finanziamenti

La Fundrace map è stata realizzata da The Huffington Post.

Essa consente di cercare per nome o per indirizzo per vedere chi ha sostenuto l’uno o l’altro dei due candidati.

E’ possibile anche scovare il nome di qualche celebrità in questa mappa …

Google ha prodotto altre mappe, tra cui:

La Campaign Trail Map che traccia gli spostamenti dei candidati in lungo e in largo per gli USA.

La Twitter Map che presumibilmente mostrerà in tempo reale i Twitts riguardanti le Elezioni 2008 (al momento la Twitter map mostra solo il messaggio ‘Twitter Updates coming later’).

Tour de France 2008 in Google Earth

tour de france 2008 google earthDopo il Giro d’Italia 2008 in Google Earth, non poteva mancare il Tour de France 2008 in Google Earth.

Realizzato da Thomas Vergouwen  questo file kml mostra il percorso completo del  Tour de France 2008.

Volendo, si può anche visualizzare il Tour de France 2008 in Google Maps, solo che, come capita spesso quando i segnaposto sono numerosi, il percorso è suddiviso in più pagine e se ne perde la visione d’insieme.

Anche l’anno scorso uscirono dei file kml analoghi per il tour de France 2007, ma c’è da dire che quest’anno seguire il Tour in Google Earth sarà un’esperienza decisamente migliore perchè Google, nel corso degli ultimi 12 mesi, ha aggiornato le immagini di parecchie zone della Francia, che in verità l’anno scorso avevano una copertura talvolta pessima.

Inoltre, stando a qualche voce di corridoio, Google sarebbe in procinto di effettuare ulteriori aggiornamenti in Europa, e anche in Francia, prima dell’inizio del Tour.

Buon Tour de France a tutti gli appassionati, e un bravo a Thomas!

La Via Lattea su Google Maps

La via lattea

 

Un paio di giorni fa sono state rese pubbliche sul web 800,000 immagini riprese dal telescopio spaziale Spitzer della NASA in cui si vedono anche gli angoli più remoti della Via Lattea.

Nel giro di 48 ore un certo Well Caltech ha realizzato una google maps con quelle immagini: Spitzer Google Map  .

Pare addirittura che la Spitzer Google Maps sia più sorprendente del mitico Google Sky realizzato con le immagini di Hubble.

Se sia vero o no potete giudicarlo da voi visitando entrambe le mappe, e già che sono vi segnalo anche altre mappe astromiche interessanti:

Google Earth: ora è possibile includerlo in una pagina web

Google Earth API

Finalmente Google fornisce un set di API per l’integrazione di Google Earth con il web. Questo tassello completa il quadro che vede Google Maps e Google Earth davanti a tutti gli altri concorrenti in fatto di mappe geografiche, cartine stradali e topografiche.

plugin per google earth

Le API in questione sono per Javascript e quindi da inserire nella pagina web. E’ necessario inoltre che il browser disponga di un plugin appositamente creato per poter visualizzare Google Earth nella pagina. L’effetto finale è di sicuro impatto: vedere e interagire con il globo terrestre nel proprio sito non è cosa da tutti i giorni. Usando le API è possibile inoltre disegnare segnaposti, linee, stendere immagini sul terreno, aggiungere modelli 3D, caricare file KML e creare sofisticate applicazioni topografiche 3D.

un esempio di applicazione per google earth

Per cominciare ad usarlo è necessario ottenere una chiave da inserire poi nel javascript della pagina, esattamente come con Google Maps. Google ha predisposto già la documentazione e alcuni esempi per approfondire meglio il suo funzionamento. Questo è invece il video introduttivo:

Wikipedia e Panoramio inclusi in Google Maps

Gli articoli di  Wikipedia e le foto di Panoramio sono stati appena inclusi in Google Maps .

Sebbene esistesse già da tempo la possibilità di visualizzare questi layer in vari modi, tra cui i mapplet, la novità è che ora è stato creato per essi un bottone apposito che da pochissimo affianca i consueti bottoni "mappa", "satellite", "terreno".

Il nuovo bottone si chiama ‘More‘ ("altro", in italiano), e cliccandoci appaiono (per ora) i due box relativi appunto a Wikipedia e Panoramio.

Dico per ora perchè questa struttura lascia intuire che sotto lo stesso tasto "more" troveremo presto altri layer (scommeterei ad esempio su YouTube), da attivare o disattivare a piacimento, un pò come in Google Earth.

wikipedia e panoramio

Selezionando il box  Wikipedia, il mondo appare ricoperto di tante piccole "W" in corrispondenza di tutti i punti el pianeta per i quali è disponibile un articolo di wikipedia.

Analogamente, selezionando il box "foto", appaiono invece le numerosissime foto di panoramio, formato icona: basta ovviamente cliccarci sopra per vederle ingrandite.

La mappatura geografica dei siti web

E’ notizia di qualche giorno fa la possibilità di navigare tra i risultati di Google attraverso le mappe di Google Maps. E’ una funzione ancora in fase di test e quindi pecca di qualche inesattezza. Tuttavia indica grossomodo la locazione fisica di un sito web.

dynamick su google maps

Per esempio, cercando Dynamick e analizzando i primi 3 risultati, trovo che il primo indica Torino e ci potrebbe anche stare, e gli altri due  Milwaukee, ma non mi spiego perchè proprio lì. Trascurando questi problemi, probabilmente dovuti alla giovinezza del servizio, la mappatura geografica dei siti web potrebbe dare una completezza di informazione mai avuta prima.

pagine web mappate

Per attivare questa funzione, dovete andare su Google Maps, cliccare su "show search options" accanto al campo di ricerca e selezionare la voce "mapped web pages" nel menu a tendina. Ora potrete fare tutte le ricerche ottenendo come risultato pagine web, mappate sulla cartina geografica.

Google news: Greenpeace in Google Earth, isoipse in Google Maps

Greenpeace layer in Google Earth

Tra un Pesce d’Aprile e l’altro, Zio Google negli ultimi giorni è riuscito a trovare anche il tempo di sfornare qualche notizia vera 😉

Per esempio, in Google Earth è stato appena aggiunto un nuovo livello (o "layer") nella cartella Consapevolezza Globale dedicata alle organizzazioni ambientaliste: è la volta di Greenpeace.

Il layer dedicato a Greenpeace è focalizzato sul clima e sulle foreste.

In Google Maps invece l’ultima novità è l’inserimento delle isoipse tra le possibili visualizzazioni.

isoipse google maps

Pertanto ora nella vista "Terreno" è possibile vedere anche le curve di livello (le isoipse infatti sono linee che congiungono i punti situati alla stessa quota sul livello del mare), come in questo esempio.

Ecologia 2.0: pianti un albero nella foresta e lo vedi crescere in Google Earth

WWf google earth sebangau

Decisamente originale e molto 2.0 l’idea del WWF per aiutare la foresta pluviale di Sebangau, in Indonesia.

Per  ogni albero virtuale che pianti nel sito mybabytree.org , il WWF pianterà a tuo nome un albero vero nella Foresta di Sebangau, e riceverai un file KML con le coordinate del punto esatto in cui si trova il tuo albero, il tuo nome, e una foto.

Il processo è molto semplice e comunque è illustrato molto bene sia nell’animazione introduttiva del sito, sia in questo video su Youtube.

Questo è il  file KML con tutti gli alberi già piantati.

In questa zona, come in Amazzonia, la foresta pluviale sta scomparendo molto velocemente.

Fare qualcosa di concreto, senza muoversi da casa, non è mai stato più facile:

ogni nuovo baby tree costa solo 5.50 dollari , cioè al cambio attuale 3.50 euro, e si può pagare con paypal.

In più, alla velocità con cui Google Earth aggiorna le immagini satellitari, è molto probabile che si riesca davvero a vedere il proprio albero, e la foresta nel suo complesso, crescere a vista d’occhio.

Buon inizio di Primavera e Buona Pasqua a tutti!

… A proposito, mica male a Pasqua regalare alla propria ragazza un albero con il suo nome 😉 

e costa molto meno di un uovo …