on eNews

Guadagnare con il blog: idee ed esperienza personale sui plugin Adsense di WordPress

In seguito al restyling di Dynamick sto cercando di dare una sistematina anche agli spazi pubblicitari sul sito. Per questo motivo ho provato ad installare alcuni plugin che facilitano la gestione degli AdSense sui blog di WordPress. In particolare ho fatto una ricerca con la parola chiave “AdSense” nel repository ufficiale dei plugin di WordPress.

guadagnare-con-il-blog

Stato dell’arte degli Adsense

Nel vecchio Dynamick erano presenti 3 banner AdSense:

  • Sotto al titolo dell’articolo
  • In fondo al testo dell’articolo
  • In testa alla sidebar

Visti i deludenti risultati del banner in fondo all’articolo ho pensato di riciclarlo in qualche altro modo. Inoltre sto conducendo altri esperimenti per posizionare insiemi di link in posizioni abbastanza “calde” per vedere quali risultati posso ottenere.

Dai test che ho condotto potrei classificare i plugin in due specie: automatici e manuali. Ovviamente esistono anche plugin ibridi che si comportano in entrambe le maniere. Per essere più chiari, definisco  “automatico” il plugin che automaticamente inserisce il codice Adsense all’interno dell’articolo, senza che l’autore si preoccupi di doverlo indicare in qualche maniera. I plugin “manuali” invece si comportano in maniera completamente opposta e si occupa di sostituire alcuni specifici tag all’interno del codice dell’articolo con i banner Adsense.

Adsense Injector

Il primo plugin che ho installato è Adsense Injector, un buon plugin della specie degli “automatici” che si preoccupa di non far abituare gli utenti alla solita posizione dei banner.

Questo plugin infatti ha la capacità di introdurre casualmente i banner (in un numero prescelto nel pannello di amministrazione) all’interno del testo degli articoli e delle pagine, cambiandone continuamente posizione. Inoltre riesce a cambiare anche formato scegliendolo tra quelli che l’amministratore ha selezionato.  Non male…

Simple Adsense Insertion

Probabilmente il precedente plugin può essere utile quando si ha a che fare con articoli di media dimensione, perchè altrimenti nel caso di articoli corti si rischia ammassare troppi banner e ne caso di articoli lunghi di visualizzare il banner in fondo all’articolo, posizione poco cliccabile.

Per avere allora maggior controllo ho provato Simple Adsense Insertion, un plugin semplice quasi banale da classificarsi nella categoria dei “manuali”. A particolari tag da inserire nel codice, corrisponde uno script AdSense. Lo consiglio a chi non ha molta voglia di sbattersi con impostazioni, check, flag, condizioni, tab e compagnia bella.

AdSense Now!

Adsense Now! si avvicina molto al mio plugin ideale. E’ completamente “automatico” e ci offre la possibilità di nserisce i banner AdSense automaticamente, in 3 posizioni diverse dell’articolo e per ciascuna è possibile indicarne l’allineamento. Semplice ma efficace.

L’unico difetto è l’impossibilità di distinguere il codice per le diverse posizioni. Infatti esiste solo una textarea dove incollare lo script adsense che verrà poi dislocato nellle posizioni prescelte, senza però poterli distinguere con channel id diversi che in fase di analisi statistica potrebbero tornare molto utile.

Adsense integrator

Adsense Integrator sembra l’evoluzione dei precedenti, molto più elaborato: lo classifichei tra i plugin “ibridi”. Riesce ad inserire automaticamente i banner all’interno della struttura della pagina ovviamente su indicazione dell’amministratore (in alto a destra, in alto a sinistra, in alto a centro, in mezzo, ecc…).

Supporta anch’esso la gestione dei tag a cui associare i banner ma anche la funzione “ip ban” che impisce la visualizzazione dei banner per alcuni ip e la visibilità dei banner sui tipi di pagine (articoli, pagine, archivi, ecc…).

Ho dovuto apportare un paio di hack per poterlo adattare al meglio alle mie specifiche esigenze. La prima modifica consiste nel disabilitarlo quando il testo dell’articolo è troppo corto, impedendo così fastidiosi affollamenti di banner. Ho impostato per ora 1200 caratteri minimo.
Il secondo hack è consistito nel togliere il <div> contenitore dello script cablato nel codice, per permettere che l’utente lo possa introdurre manualmente quando copia-incolla il codice nella text-area. Il motivo principale di questa seconda modifica è dovuto principalmente al fatto che il plugin impedisce l’allineamento a sinistra se si vuole posizionare il banner in mezzo al testo. Ora il problema è risolto.

Ultima nota: il plugin in automatico devìa il 4% delle impressioni dei banner adsense all’account dell’autore del plugin. Se non è vostra intenzione fare beneficienza, vi conviene disabilitarlo immediatamente in fondo alla pagina di gestione.

Se vi interessa il Adsense Integrator, opportunamente modificato, chiedetemelo pure nei commenti.
Nel prossimo articolo parlerò di come ho posizionato gli insiemi di link nel sito e quali plugin ho usato.

scrivi un commento

Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

19 Commenti

  1. Ciao mick, complimenti per il post! Potresti inviarmi sulla mia e-mail il plugin Adsense Integrator opportunamente modificato da te? Ne avrei davvero bisogno.
    Con questo plugin i banner si inseriscono automaticamente sui post o devo farlo io manualmente??

    • Purtroppo l’aggiornamento automatico del plugin mi ha fatto perdere le modifiche manuali che avevo introdotto. Inoltre in questo nuovo layout non faccio più uso di questo plugin quindi non l’ho più manutentuto.
      Ti consiglio di scaricare la versione ufficiale di Adsense Integrator, sempre aggiornato e più che buono.

  2. @Francesco: bhe… dovrebbe funzionare semplicemente impostando per bene i campi necessari nella pagina di configurazione del plugin. Non serve null’altro.
    Il plugin poi automaticamente agisce (si mette ad ascoltare sull’evento the_content) e inserisce i banner necessari.

  3. ciao mick.vorrei usare adsens integrator, sul mio blog ma tutto cio che voi dite nei commenti prima dei miei per me è arabo. 🙁
    io ho istallato il plugin mi si apre la mia bella schermatadove impostare il tutto ma da qui faccio varie prova ma senza risultato sul mio sito,avrei bisogno se ti e possibbile di una spiegazione un po piu terra terra.
    grazie tantissime per la tua disponibilità

  4. Ciao Mick. Anche io sto usando Adsense Integrator e vorrei chiederti un consiglio. Io lo uso soltanto sulle pagine, non sui post. Ma mentre nel post c’è un’opzione nel pannello di amministrazione che permette di disabilitare gli ads per quello specifico post, nel pannello admin della pagina questa opzione non c’è.
    Come posso inserirla, dato che vi sono pagine in cui vorrei disabilitare gli ads?
    Grazie se potrai aiutarmi.

    • @Arianna: ciao, credo che per risolvere il tuo problema bisognerebbe metter mano al codice del plugin. Purtroppo non esiste altra maniera e la cosa mi sembra un po’ troppo complicata. Mi spiace 🙁

  5. Io uso Adsense-Deluxe e devo dire che mi ci trovo molto bene.
    Forse è un po rudimentale rispetto a quelli da voi descritti perché per inserire la pubblicità l’autore dell’articolo deve inserire il tag “ nel post, dove vuole che la pubblicità venga mostrata. Inutile dire che si possono usare più “tipi” di pubblicità con diversi tag personalizzati.

  6. Interesserebbe anche a me il plugin modificato da te, me lo riesci ad inviare via email???
    Ma fa tutto lui automaticamente o devo inserire il codice nel html del post?
    Ho provato ad utilizzare quello originale ma non mi fa vedere nulla…
    Te ne sarò grato se mi riesco ad aiutare.
    Ciao
    Andrea

  7. @Giuseppe: ora sono al mare con la famiglia. La prossima settimana te lo spedisco. Se mi dimentico, ricordamelo pure senza problemi!!! Ciao

  8. Ciao a me interesserebbe molto il plugin Adsense integrator modificato da tè.
    Se puoi inviarmelo alla casella di posta, mi faresti un piacere immenso.

  9. @RobbyAnz: purtroppo il click fraud può essere rilevato solamente da Google. L’importante è che tu non ti clicchi e anche non ti fai cliccare dagli amici. I click devono essere naturali, altrimenti Google ti scopre.

    Per quanto riguarda la donazione, per evitare qualsiasi possibilità di redirigere visualizzazioni agli autori di AdsenseIntegrator, mi sono preoccupato di modificare il codice inserendo il mio pubblisher-id al posto del loro all’interno del codice. Così sono sicuro al 100% che rimane tutto in casa!

  10. Adsense Integrator, da ciò che mi dici mi sembra il più interessante.
    Resta il fatto che, per quanto possa cercare, non riesco a trovare un plugin che includa una qualche forma di protezione dai click fraud.
    Ma questo, forse, è un pò OT.
    🙂

  11. @Paolo:

    non mi risulta, leggendo anche le specifiche del plugin in questione.
    Poi credo che se è stato pubblicato anche su wordpress.org possiamo stare tranquilli.

    Nel caso, Mick potrebbe controllare il codice del plugin per verificare questo dubbio.

  12. Ciao Mirko, sì, uso Adsense Integrator. Il plugin che mi suggerisci, AdMan, non lo conosco e mi incuriosisce. Lo provo e poi vediamo quale dei due è il migliore!!!

  13. Ottima recensione di queti plugin wordpress per adsense.
    Mi sembrano tutti di buona qualità, anch’io ne ho selezionati alcuni ed elimanto altri in base alle mie esigenze.

    Al momento sto utilizzando adman, (http://wordpress.org/extend/plugins/adman/), che è un servizio ibrido in quanto c’è la possibilità di inserire annunci pubblicitari di diverso tipo in testa, in mezzo ed ai piedi dell’articolo.

    Inoltre, si ha la possibilità tramite vari box di scegliere un codice adsense per preciso per correlarli a dei criteri di monitoraggio e capire in dettaglio la loro rendita.

    é ibrido in quanto, se viene inserito un particolare tag, si può scegliere di inserire un banner in un preciso punto della pagina, vicino ad un’immagine, ad un sotto titolo etc.

    Tu quale plugin utilizzi?
    Immagino Adsense Integrator ;).